Rassegna Stampa
Rassegna Stampa
Newsletter
Newsletter
Accesso Webmail
Accesso Webmail
Sponsor
[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

[HyperLink1]

Area Privata
Log In
 
 
Contact Info
an image
A.S.D. - C.N. Posillipo
Via Posillipo 5, 80123 Napoli

Email:
cnposillipo@cnposillipo.org
ufficiostampa@cnposillipo.org

Phone: (+39) 081-5751282
Fax: (+39) 081-5757832
Partita I.V.A. 01769100635

News

 
La scherma alle olimpiadi - 2° puntata      
Continua con la scherma la serie di riflessioni dei Dirigenti Sportivi Posillipini sui recenti Giochi Olimpici di Pechino. Seguiranno a breve gli altri sports che vedono impegnate le nostre sezioni.  

01/10/2008
Le Olimpiadi sono finite e la Cina è un po' più vicina o almeno questo spera. Questo è quello che spera il paese più popoloso del mondo.
Cala il sipario sui giochi di Pechino che alla Scherma azzurra ha fruttato ben 7 medaglie (2 ori, 5 bronzi).
Come sempre la Scherma ha contribuito in maniera incisiva sul bottino del medagliere azzurro con un peso specifico di 2 ori sulle 8 medaglie italiane. Un risultato soddisafacente, espressione di un movimento sportivo più che pregiato.
Fantastica Valentina Vezzali coperta d'oro anche se nel fioretto femminile non siamo più le padrone assolute ed ha dato l'addio anche Giovanna Trillini sconfitta, anche dalla giuria, che si è consolata con il bronzo a squadre. Brillante la prestazione di Salvatore "Toto" Sanzo con la sua medaglia di Bronzo e con un po' di rammicarico visto che l'oro era alla sua portata.
Ma la nota nuova ed inattesa è arrivata dalla spada dove un eccellente Matteo Tagliariol si è saputo imporre nettamente sul blasonato francese Jeannet conquistando, dopo 48 anni una medaglia d'oro individuale nella specialità  ed inoltre trascinando la squadra alla conquista del bronzo.
Ed ultima, ma non ultima, la tanto amata sciabola dove i Posillipini Gioia Marzocca e Diego Occhiuzzi hanno ben figurato, non fosse altro per la sofferta qualificazione che di per se rappresenta già  un grande risultato.
Ma Diego Occhiuzzi ha fatto qualcosa in più ed è tornato a Posillipo con una medaglia di bronzo frutto di una slpendida e sofferta affermazione della squadra di capitan Montano che ha sconfitto in finale la blasonata Russia dello Zar Pozniakov.
Ma le Olimpiadi, lo spirito Olimpico, non si fermano mai e ora già  si guarda a Londra 2012. Nella capitale Britannica i Giochi della XXX Olimpiade si disputeranno dal 27 luglio al 12 agosto 2012.
La Scherma Posillipina ci sarà  e certamente, incrociando le dita, con qualche posillipino in più. Bisogna comunque essere pronti e preparati a questo prossimo evento ed il Posillipo deve, con una struttura societaria forte e compatta, approfittare del momento favorevole ed imporsi verso le istituzioni affinchà© nuovi impianti e palestre adeguate per la scherma vengano assegnate a società  che investono tutte le proprie energie e che portano da anni lustro alla nostra città .
Solo in questo modo il cammino verso Londra sarà  reso più agevole e redditizio. Napoli e il Posillipo, da soli, non sono in grado di aiutare questi campioni e se non ci fossero i gruppi sportivi militari sarebbe difficilissimo conquistare questi risultati prestigiosi.
Bene ha fatto la Federazione Italiana Scherma a stipulare con i militari un accordo che lascia gli atleti nelle società  di origine in modo da permettergli di allenarsi con i propri Maestri e continuare ad apportare il loro contributo di esperienza verso gli atleti più giovani favorendone la crescita sportiva.
Questo è il messaggio che deve emergere in questi quattro anni che ci separano da Londra, messaggio che se ben recepito porterà  certamente ancora una volta i colori rosso-verde a primeggiare su tutte le pedane del Mondo.
 
Forza Posillipo! Evviva la Scherma!
 
Sezione scherma a cura di Bruno Curatoli

 
 

  >> Torna a Tutte le News
   >> News dell'Area