NUOTO PER SALVAMENTO: BUONI RISULTATI OTTENUTI DAL TEAM ROSSOVERDE

27/11/2017 In News, Nuoto e Pallanuoto

CONQUISTATE DIVERSE MEDAGLIE ALLA PROVA DI QUALIFICAZIONE AI CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI

Prima gara stagionale del nuoto per salvamento valida come Campionato Italiano Assoluto e tempi limite per la qualificazione ai Campionati Italiani. Le gare si sono svolte nel nuovo impianto della piscina di Capaccio.

Tredici le medaglie conquistate dal team rosso verde con 5 ori, 2 argenti e 6 bronzi. Su tutti Renata Fasano (nella foto), Marianna Esposito e Lorenza Borriello vincitrici rispettivamente delle gare 100 manichino con pinne, 100 torpedo e 50 trasporto del manichino. Altre 2 medaglie conquistate dalla Fasano con argento al percorso misto e bronzo con i 200 ostacoli, bronzo ancora per Esposito nel 100 manichino con pinne.

Bene nelle staffette con il doppio oro maschile e femminile nella Line Trown, argento nella 4 x 25 manichino e i 3 bronzi nella 4 x 50 0stacoli, mista e mista mista sempre femminile.

Soddisfatto il tecnico Longobardo in vista dei prossimi impegni di dicembre “Ci siamo presentati al nostro primo appuntamento con delle assenze importanti Barile, Cimmino, Lubrano e Costagliola tutti febbricitanti ma ciò nonostante la squadra si è espressa sempre ad alti livelli. Prossimi appuntamenti i Campionati Assoluti di Milano 8-10 dicembre e il trofeo Nazionale di Scafati il week end successivo. Il nostro obiettivo primario, comunque, restano i Campionati Italiani Assoluti di Riccione alla fine di maggio.

Area Comunicazione

POSILLIPO 2.0 – LO SPORT CHE FINANZIA LO SPORT

27/11/2017 In Editoriale, News

La struttura sportiva del nostro club è costituita da 8 discipline diverse, di cui 7 sono specialità Olimpiche e in 5 di queste -Canottaggio, Nuoto, Pallanuoto, Scherma e Vela- il Club rossoverde negli ultimi 35 anni è riuscito a portare tantissimi atleti alle Olimpiadi estive a partire da Los Angeles ’84.

Contestualmente la vocazione sportiva del Posillipo da l’opportunità a migliaia di ragazzi di praticare attività sportiva di base all’interno della sede di via Posillipo 5 e dei siti esterni gestiti dal sodalizio rossoverde; una vera fabbrica dello sport multi sito, con tutte le difficoltà relative alla gestione di una così ampia offerta sportiva e una così elevata specializzazione, che ha consentito al Club di Mergellina di salire innumerevoli volte sul tetto del mondo.

Circolo Posillipo Vista aerea drone

Circolo Posillipo Vista aerea

Purtroppo negli ultimi anni, la difficile situazione economica relativa all’intero sistema sportivo italiano, il sempre più esiguo finanziamento che il nostro paese dedica allo sport di base, ma anche all’alta specializzazione olimpica e le sue importanti ricadute nell’ambito della vita sociale e sportive del CN Posillipo hanno portato ad un sempre più accentuato decremento degli investimenti, sia sul capitale umano, costituito dagli atleti, che nel settore delle infrastrutture e attrezzature necessarie alla pratica sportiva, evidenziando la necessità di un cambio di direzione.
Cambio di direzione che può avvenire solo partendo da un assunto, che è alla base anche degli investimenti in sport di massa come il calcio. Lo sport deve autosostenersi e deve ricercare il suo equilibrio economico finanziario.

La stessa legge dello stato 147/2013 prevede che per il raggiungimento di tale obiettivo, sia il pubblico che il privato, devono mettere in campo ogni soluzione tecnica, commerciale e di marketing per far si che lo sport possa continuare a vivere e svilupparsi al meglio; attingendo anche da attività non strettamente correlate alla disciplina sportiva stessa.
Tra i principali motivi che hanno spinto il legislatore a imporre queste condizioni, c’è probabilmente la convinzione che per un effettivo rilancio dell’impiantistica sportiva non si possa prescindere dall’intervento dei capitali privati e, d’altro canto, solo con queste premesse si può auspicare a far divenire l’impiantista sportiva un possibile ed attrattivo “asset class” per gli investitori.
Questo è possibile solo se guardiamo l’impianto sportivo come ad un immobile inserito in un territorio, considerando la funzione sportiva come il driver principale fra quelle che la struttura deve assicurare e immaginandone altre connesse alla riqualificazione o costruzione dell’impianto. Un impianto sportivo può essere visto come “tetto” di una serie di attività e funzioni che si svolgono sotto ed attorno ad esso: commerciali, ricreative, sociali, sportive.

Lo sviluppo parte sicuramente dagli investimenti sulle infrastrutture e sulle attrezzature, la riqualificazione degli ambienti è alla base per poter fornire le condizioni migliori a coloro che desiderano praticare attività sportiva sia con fine amatoriale che prettamente agonistico.

Il risultato finale dovrà essere l’autosufficienza economica e finanziaria, che potrà anche essere una spinta per lo sviluppo dell’intero territorio circostante con la diffusione di una cultura sociale e sportiva che sono alla base di una società moderna che ha nelle sue priorità gli obiettivi sociali e di rigenerazione urbana.

Piscina Poerio

Piscina Poerio

Chiaramente ci auguriamo che lo Stato farà la sua parte e che valuti le innumerevoli ricadute positive di un sistema così ideato, assolutamente notevoli in termini di risparmi economici per l’intero sistema paese; basti pensare alla spesa sanitaria che in Italia, solo per l’obesità, è a dir poco preoccupante, in particolare per i giovani.

Nel nostro paese le persone obese sono 5,5 milioni, con oltre 100mila nuovi casi all’anno e un impatto economico stimato in 9 miliardi di euro l’anno: tra i fattori considerati, oltre ai costi sanitari in senso stretto, anche calo di produttività, assenteismo, mortalità precoce. L’obesità grave è infatti un importante fattore di rischio per diabete, malattie cardiovascolari, malattie muscoloscheletriche e tumori; il poter prevenire, soprattutto con stili di vita promossi negli ambienti sportivi, ridurrebbe tale spesa sensibilmente nell’arco di pochi anni.

In conclusione l’attività sportiva rimane e rimarrà il patrimonio più grande che un club come il nostro può avere e con la corretta programmazione e individuazione degli investimenti, nonché le partnership con il pubblico e i privati, lo sport sarà certamente il driver del rilancio economico dell’intero club Rossoverde.

Vincenzo Triunfo
Vice Presidente Sportivo
C.N. Posillipo

NUOTO: TROFEO REGIONALE “CAMPIONI CAMPANI”

21/11/2017 In News, Nuoto e Pallanuoto

UNDICI MEDAGLIATI PER IL CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO

Hanno fatto incetta di medaglie i giovani nuotatori del Circolo Nautico Posillipo impegnati nella prima tappa del trofeo regionale “Campioni Campani” di nuoto settore propaganda, svoltasi lo scorso 19 novembre nella piscina comunale “Centro Sportivo Portici” a Portici.

Questi i piazzamenti per gli atleti rossoverdi:

1° classificato

  • Del Giacco Ludovica – 50 rana
  • Lama Francesca – 50 rana
  • Caruso Francesco – 50 dorso

2° classificato

  • Sbailò Alessandro – 50 dorso
  • Zenga Giacomo – 50 rana
  • Cataldo Alessio – 50 dorso
  • Irene Iovine – 50 rana

3° classificato

  • Tomas Gabriele – 50 rana
  • Lepore Camilla – 50 rana
  • Borrelli Emanuel – 50 dorso
  • Lombardi Giulia – 50 dorso

In foto, alcuni degli atleti premiati.

Area Comunicazione

NUOTO: IV TROFEO FLEGREO “TARGA SCHMUTZ”

20/11/2017 In News, Nuoto e Pallanuoto

UNA MEDAGLIA E BUONI PIAZZAMENTI PER GLI ATLETI DEL POSILLIPO

Buona prova di nuoto per gli 11 atleti del Circolo Nautico Posillipo che hanno preso parte al IV Trofeo Flegreo “Targa Schmutz” disputatosi Sabato 18 e Domenica 19 novembre allo Sporting Club Flegreo di Monteruscello a Pozzuoli, che ha visto gareggiare quasi 1.500 atleti, con oltre 50 società rappresentate, in due giorni di prove valide anche per la qualificazione ai campionati italiani in vasca corta.

Al trofeo hanno preso parte per il team posillipino, i velocisti fino a 200mt. Medagliato Roberto Frigerio (nella foto) 2° assoluto sui 100mt stile libero col tempo di 51.90, migliorando il suo personale di quattro centesimi. Buona la prestazione poi per Samuele De Rinaldi nei 200mt dorso con un tempo di 2.07, vicino al limite per i campionati italiani.

Piazzamenti dal 4° all’8° posto per gli altri nove atleti rossoverdi.
Soddisfatto l’allenatore Rosario Castellano: “È stata una gara importante, prima della “Coppa caduti di Brema” del prossimo 23 dicembre che chiuderà la prima parte della stagione invernale. Poi già a gennaio e febbraio avremo due meeting, di cui uno a Viterbo. Insomma, non mancano gli impegni e noi non ci faremo trovare impreparati“.

Area Comunicazione

NUOTO: SUCCESSI POSILLIPINI AL TROFEO NAZIONALE OPEN

13/11/2017 In News, Nuoto e Pallanuoto

CINQUE PODI PER IL CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO AGLI OPEN DI GIUGLIANO

L’allenatore Castellano: “Abbastanza soddisfatto ma dobbiamo fare di più già da sabato e domenica prossimi per le qualificazioni regionali”.

Intensa giornata di gare ieri per il team di nuoto del CN Posillipo che ha preso parte al Trofeo Olimpic nazionale di nuoto open, dai ragazzi in poi, per i tempi validi per i campionati italiani che si è svolto alla piscina olimpionica a 8 corsie di Giugliano. Del CN Posillipo sono stati 19 i partecipanti.

Questi i piazzamenti dei posillipini:

  • Roberto Frigerio 1° sui 100 stile libero col tempo di 52.1;
  • Roberto Frigerio 3º assoluto sui 50 stile libero col tempo di 23.94;
  • Luigi Crisci 3º assoluto sui 200 stile libero col tempo di 1.53;
  • Samuele De Rinaldi 3º sui 200 delfino col tempo di 2.08;
  • Samuele De Rinaldi 3° sui 200 farfalla;
  • Anyelo Hernandez Cruz classe 2000 atleta cubano (ora tesserato per il Circolo Posillipo) 4º sui 50 farfalla col tempo di 26.34.
    Rosario Castellano

    Rosario Castellano

L’allenatore dei rossoverdi Rosario Castellano commenta così i risultati: “È andata abbastanza bene nonostante il grosso carico di lavoro effettuato prima della gara, un carico che noi rispettiamo, nonostante gli impegni delle competizioni. Sono comunque abbastanza soddisfatto dei risultati di gara, ma possiamo e dobbiamo fare meglio, a partire già da Sabato e Domenica prossimi, quando parteciperemo a Monteruscello alle qualificazioni per i campionati regionali assoluti”.

Area Comunicazione

NUOTO: COPPA DEL MEDITERRANEO

17/10/2017 In News, Nuoto e Pallanuoto

CONVOCAZIONE NAZIONALE PER IL NUOTATORE DEL POSILLIPO DE RINALDI

Esordio stagionale nella Coppa del Mediterraneo dell’alfiere posillipino Samuele De Rinaldi.

Samuele, classe 2001, sarà l’unico campano impegnato in questa competizione, nella 5 km e 10 km in acque libere, che si svolgerà ad Eilat in Israele dal 18 al 22 ottobre.

La convocazione dell’atleta rossoverde è stata decisa in virtù della quarta e seconda posizione conquistate rispettivamente ai Mondiali e agli Europei.

Area Comunicazione

AL POSILLIPO LO SPORT SI FA IN SICUREZZA

29/09/2017 In Editoriale, News

LO SPORT AL POSILLIPO SI FA E SI FARÀ IN CONDIZIONI MIGLIORI PER TUTTI. ANCHE PER I DISABILI

In tre mesi sono passato da affossatore della pallanuoto a colui che vieta il nuoto ai disabili per dare spazio alla pallanuoto.
Fra tre mesi sul Mattino verrò menzionato come colui che ha tolto spazio alle persone anziane per dare spazio ai giovani atleti, fra sei mesi come colui che ha tolto le aree inutlizzate del Circolo per dare posto a coloro che hanno bisogno di spazi fisici per allenarsi, etc etc.

Ma veniamo alla questione di oggi “Al Posillipo abbiamo riorganizzato la corsia nuoto per i disabili, abbiamo trovato il modo di rendere più sicuro il corso di nuoto di questi ragazzi e solo perchè a due settimane dall’inizio dei corsi non avevamo ancora fissato gli orari, proprio per evitare che loro nuotassero, come accadeva gli altri anni, in una condizione di “non totale sicurezza”, ci vediamo sulla prima pagina del Mattino che scrive una serie di cose, a dir poco, imprecise. Il nuoto per i disabili al Circolo Nautico Posillipo si pratica e si praticherà in condizioni migliori rispetto a prima.”

Vincenzo Triunfo
Vice Presidente Sportivo
C.N. Posillipo

BORSA DI STUDIO “STUDIO/SPORT GENNARO TRIUNFO”

SARÀ ASSEGNATA AGLI SPORTIVI, STUDENTI, TALENTI DELLO SPORT POSILLIPINO

Il Circolo Nautico Posillipo, nell’ottica di riconoscere e valorizzare gli sportivi, studenti e talenti posillipini maggiormente meritevoli, ha istituito una borsa di studio destinata agli atleti con elevato merito scolastico e sportivo per l’anno 2017 – 2018.

La partecipazione è riservata agli sportivi-studenti di età compresa tra i 13 e 18 anni che frequentano la scuola secondaria superiore.

La borsa di studio dell’importo preventivato di 1500,00 Euro, è coperta dalla donazione del vicepresidente Vincenzo Triunfo e verrà assegnata all’atleta più meritevole tesserato con il Circolo Nautico Posillipo che pratica una delle seguenti discipline olimpiche: Canoa, Canottaggio, Nuoto, Pallanuoto, Scherma, Triathlon, Vela.

Segui questo link per il bando completo

Area Comunicazione

È RIPRESA LA NUOVA STAGIONE DELLO SPORT ROSSOVERDE

DOVE LO SPORT INCONTRA LA BELLEZZA!

È ripartita l’attività sportiva del Circolo Nautico Posillipo, per tutte le discipline è possibile chiedere informazioni ed iscriversi presso il Circolo tutti i giorni telefonando o passando in segreteria dalle 10.00 alle 17.30. Per altre informazioni sulle varie discipline vai qui.

Vi aspettiamo numerosi: “bimbi, giovani e adulti”.

NUOTO: CAPRI-NAPOLI, VINCONO FURLAN E CUNHA

03/09/2017 In News, Nuoto e Pallanuoto

TROFEO SUPERMERCATI PICCOLO, VINCE FURLAN: TRIONFO ITALIANO 47 ANNI DOPO TRAVAGLIO
ANNULLATA LA PARTENZA DAL LE ONDINE BEACH CLUB, GARA SVOLTASI IN UN CIRCUITO DI 2 KM A NAPOLI

Un italiano sul gradino più alto del podio alla Capri-Napoli trofeo supermercati Piccolo 47 anni dopo Giulio Travaglio. Si tratta di Matteo Furlan, 28enne atleta che si allena con la Padova Nuoto. Una festa italiana completata dal secondo posto di Andrea Bianchi che ha preceduto l’argentino Guillermo Bertola in una gara che si è svolta tutto sotto costa a Napoli.

In mattinata infatti era arrivata la decisione di annullare la partenza dal Le Ondine Beach Club di Capri a causa delle avverse condizioni meteorologiche, presa dagli organizzatori della società Eventualmente eventi & comunicazione di Luciano Cotena insieme alla Fina e alla Capitaneria di Porto, per trasferire tutto a ridosso del Circolo Posillipo, dove la prova di è svolta lungo un percorso di 2 km che i nuotatori hanno ripetuto otto volte.

Felice a fine gara Matteo Furlan, anche se con un po’ di amarezza: “Ero venuto qui per vincere la Capri-Napoli. Ho vinto ma purtroppo in una gara diversa, a causa della cancellazione della partenza dall’isola. Mi porto a casa il successo e sono felice per questo, ma mi riprometto di tornare già il prossimo anno per vince la ‘vera’ Capri-Napoli”.

Tra le donne, per il trofeo Cag Chemical, torna al successo la brasiliana Ana Marcela Cunha, che ha battuto due italiane, in una festa tricolore che così si è completata alla grande: seconda è infatti giunta Alice Franco, mentre terza è arrivata Ilaria Raimondi.

Stanco ma soddisfatto Luciano Cotena: “La decisione di cancellare la partenza da Capri per svolgere un circuito tutto a Napoli è stata una scelta saggia, presa nell’esclusivo interesse di salvaguardare l’incolumità dei protagonisti della gara. Mi sento di ringraziare tutti e in particolare la società Navigazione Libera del Golfo, che ci ha supportati consentendo il trasferimento tempestivo di atleti e tecnici, e il Circolo Posillipo che si è immediatamente attrezzato per ospitare partenza e arrivo”.

Domani in programma premiazione ufficiale al Renaissance Naples Hotel Mediterraneo.

CLASSIFICA FINALE

UOMINI

  • Matteo Furlan (Italia) 3.53.37
  • Andrea Bianchi (Italia) 3.53.43
  • Guillermo Bertola (Argentina) 3.54.02

DONNE

  • Ana Marcela Cunha (Brasile) 3.58.43
  • Alice Franco (Italia) 4.09.16
  • Ilaria Raimondi (Italia) 4.13.31
Ufficio Stampa Capri Napoli
Foto di Nunzio Russo e Aldo Cuomo – In alto Matteo Furlan premiato dal Presidente del Circolo Posillipo Vincenzo Semeraro

Area Comunicazione