“COLLANA” ANCORA CHIUSO: IL CIRCOLO POSILLIPO APPOGGIA LE DICHIARAZIONI DI VALERIO CUOMO

19/02/2018 In Editoriale

IL POSILLIPO CONDIVIDE LO SFOGO DELLO SPADISTA VALERIO CUOMO SULLA CHIUSURA DELLO STADIO COLLANA

Da vicepresidente sportivo di un glorioso club come il Circolo Posillipo ho ritenuto giusto commentare e appoggiare le dichiarazioni che lo spadista Valerio Cuomo oggi ha pubblicato sul suo profilo Facebook; condivido non solo perché Valerio è un campione, figlio di un olimpionico, Sandro Cuomo, nato sportivamente al Posillipo, nipote di uno dei migliori maestri di spada italiana, Aldo Cuomo, maestro di spada del Posillipo e neanche perché fra quei ragazzi, orfani del Collana, ci sono anche i miei figli spadisti del club partenopeo, ma lo appoggio soprattutto per motivi che riguardano il bene del paese e della nostra città!

Mi chiedo e vi chiedo: aprire palestre e centri fitness, aumenta linearmente la “cultura dello sport”? A mio avviso aumenterà la possibilità di praticare sport, aumenteranno i finti praticanti, le vendite di attrezzature e abbigliamento, ma come con i libri, se li hai, ma non li leggi, la tua cultura resta invariata.
Oggi per fare sport basta poco, vai da un decathlon qualsiasi, spendi 100 euro e poi hai tutto per correre, nuotare, fare pesi e ginnastica a casa o in un parco. Ma se voglio aumentare la “cultura sportiva”, se voglio dare la possibilità di competere agonisticamente nelle categorie elite -livello olimpico per capirci-, devo investire sui maestri dello sport, su chi lo sport lo promuove da decenni o secoli, su chi ha bisogno di una piscina lunga 50 metri e profonda costantemente 2,5 metri, perchè altrimenti la fase di apnea non la posso allenare e alle olimpiadi non prendo medaglie; ho bisogno di una pista di atletica che mi dia la possibilità di allenarmi sul miglioramento delle fasi di gara, di una palestra che mi dia gli strumenti necessari a incrementare la forza e la potenza, di pedane di scherma regolamentari o di un bacino naturale o artificiale dove le corsie per far navigare barche e canoe siano presenti. Ho bisogno di risorse, altrimenti il contrastare il fenomeno “baby gang” con lo sport resta una bella foto e un articolo su di un quotidiano!

Dare risorse allo sport non significa far contento un campione come Valerio, ma ha un  significato molto più complesso e importante; significa dare risorse a tutta la società e soprattutto a quella parte della società che farebbe da locomotiva per essere un esempio per tutti, ma soprattutto per i giovani, sempre alla ricerca di punti di riferimento; per non parlare dell’impatto positivo che si avrebbe sul sistema sanitario, visto che in un anno, solo in Italia, spendiamo 9 miliardi di euro per combattere le malattie dell’OBESITÀ e soprattutto quelle infantili.

Vincenzo Triunfo

Vincenzo Triunfo

Per questo mi associo allo sfogo di Valerio e, lo ringrazio per averci preferito e ribadisco che il Posillipo come ha fatto, fa e farà, è a sua a disposizione sempre, per consentirgli di potersi allenare al meglio per le sue competizioni imminenti e future.

Vincenzo Triunfo
Vice Presidente Sportivo
C.N. Posillipo

Il link della lettera aperta di Valerio postata su Facebook.

SCHERMA: CAMPIONATI REGIONALI UNDER 14 – TITOLO PER ARISTIDE TONACCI

19/02/2018 In News, Scherma, Sciabola, Spada

RECORD DI PRESENZE ROSSOVERDI E OTTIMI PIAZZAMENTI AI REGIONALI DI PORTICI

Record di presenze e ottimi piazzamenti per gli atleti del Circolo Posillipo alla due giorni di gare per i campionati regionali di Scherma, svoltasi lo scorso fine settimana a Portici (Napoli). La manifestazione, che si è tenuta nel palazzetto dello sport della cittadina vesuviana, è stata organizzata dal Club Scherma Portici e ha visto la partecipazione di oltre 300 giovanissimi atleti provenienti da tutta la Campania.

Tanti, dicevamo, i rossoverdi che hanno portato in pedana, nelle gare di Sciabola e Spada, 50 atleti.
Questi i risultati dei posillipini:

  • Campione Regionale di Spada Giovanissimi Aristide Tonacci; quinto posto per Biagio Falco;
  • Nelle Giovanissime di Spada seconda Adriana Manna, terza Giulia Rosiello, sesta Mariachiara Bernardis e settima Simona Di Fiore;
  • Nella Categoria Allieve di spada sesto posto per Erica Ragone e ottavo per Raffaella Palomba;
  • Quinto posto per Ciro Acampora nella categoria Maschietti.

Molto bene anche i piazzamenti, ad un passo dalla finale, di Alessandro Del Vecchio e Simone Rosiello nella gara allievi.

  • Nella gara Allievi Sciabola, Lucio Toscani si è piazzato secondo e Antonio Salzano terzo;
  • Nella categoria Allieve Chiara Resciniti è stata terza, risultato questo ottimo per l’atleta che appartiene ad una categoria inferiore e che è quindi riuscita ad emergere tra le più grandi. Nella stessa gara Irene Pulella si è classificata sesta;
  • Nella categoria Bambine Sciabola Arianna Franco è salita sul podio da seconda e Benedetta Salzano da terza;
  • Nella gara Prime Lame ha vinto Carlotta Parisi, che vanta anche una menzione speciale poiché l’ha spuntata in una gara mista e lei è stata, quindi, la migliore non solo tra le femmine ma anche tra i maschi;
  • Nella gara Giovanissimi sciabola Francesco Castiglione è arrivato quinto.

Soddisfatti gli allenatori accompagnatori Aldo Cuomo, Raffaello Caserta, Irene Di Transo, Francesca Cuomo, Lorenzo Agrelli e Nicola De Matteo. “Nell’insieme una eccellente gara con tantissimi piazzamenti nelle due specialità ed un titolo regionale che ci permette di guardare con ottimismo al prosieguo della stagione agonistica”, ha commentato Aldo Cuomo.

Da menzionare anche gli atri atleti rossoverdi che hanno partecipato alla gara anche Pietro Vittoria, Luciano Gargiulo, Fabrizio Catalano, Piero Martinez, Claudio Ventrella, Crescenzo Verde, Michelangelo Russo, Edoardo Mastellone, Alfredo Rosa, Domenico Del Prete, Gennaro Giordano, Francesco Del Vecchio, Giovanni Borrelli, Francesco Esposito, Simone Gambardella, Jacopo Tempesta, Giuseppe Schizzo, Giulia Visone, Federica Tesone, Laura Falco, Martina Heim, Margherita Lignola, Marisa Paesano, Letizia Uzzauto, Teresa De Riso, .

nelle foto di Nunzio Russo e alcuni genitori, momenti delle premiazioni dei rossoverdi.

Area Comunicazione

SCHERMA: TROFEO DEL SABATO

03/02/2018 In News, Scherma, Spada

FINALE PER LA SPADISTA ROSSOVERDE GAIA LEONELLI

Ottimo risultato per la giovanissima atleta del Posillipo alla quinta edizione del “Trofeo del Sabato” che si è svolta a Frascati questo fine settimana.
Alla gara open (aperta a tutte le categorie assolute) hanno preso parte circa cinquanta atlete provenienti da tutta Italia e il sesto posto in classifica di Gaia riveste ancora maggior rilievo se si considera che l’atleta rossoverde, una tra le più giovani partecipanti alla gara, è appena rientrata da una pausa forzata per un infortunio alla caviglia.

Nella foto Gaia Leonelli con la Maestra Francesca Cuomo

Area Comunicazione

SCHERMA: SEI ATLETI UNDER 14 E DUE MAESTRI DEL POSILLIPO PREMIATI ALLA “FESTA DELLA SCHERMA”

17/12/2017 In News, Scherma

LA MANIFESTAZIONE SI È SVOLTA SABATO 16 DICEMBRE AL CONI DI NAPOLI

Sono stati 6 gli atleti under 14 di scherma del Circolo Nautico Posillipo e due i maestri, premiati in occasione della “Festa Regionale della Scherma campana”, tenutasi nei saloni del CONI Campania, a Napoli.

L’evento ha premiato le giovani promesse nostrane della scherma e maestri e istruttori che hanno conseguito importanti risultati nel circuito nazionale Under 14 “Kinder+Sport” per la stagione agonistica 2016/2017.

La manifestazione è stata organizzata dal Comitato Regionale FederScherma Campania, presieduto da Matteo Autuori, che ha coordinato l’evento con il vicepresidente Aldo Cuomo e i consiglieri Vincenzo Vigilante, Valerio Apolito, Vincenzo Agata, e Giovanni Gargiulo.

Questi i sei atleti e i due maestri posillipini premiati:

  • CRISTIANA PALUMBO (3ª Gran Prix Caserta – SpF )
  • ELISA PETRONE (3ª Campionato Italiano Riccione – ScF)
  • MARIA TERESA PIGNATIELLO (6ª Campionato Italiano Riccione – ScF)
  • ALESSANDRA DE CARO (8ª Gran Prix San Severo – ScF)
  • CHIARA RESCINITI (5ª Gran Prix Montecatini – ScF)
  • MARIO RIBERA D’ALCALÀ (5° Gran Prix Montecatini – ScM)

Maestri:

  • Francesca Cuomo
  • Leonardo Caserta.

In foto, alcuni momenti della giornata.

Area Comunicazione

SCHERMA E CANOA: IL POSILLIPO APRE LE PORTE AGLI STUDENTI

05/12/2017 In News, Scherma

DA REPUBBLICA.IT L’ARTICOLO DI MARCO CAIAZZO SUL PROGETTO DI INCLUSIONE CON LA SCUOLA FIORELLI

Al Circolo Posillipo la seconda edizione del progetto di inclusione sportiva nato in collaborazione con la scuola media Fiorelli di Napoli.

L’iniziativa prevede che il club rossoverde accolga gli studenti per speciali lezioni di canoa e scherma: coinvolte in tutto quattro classi dell’istituto – circa 115 studenti di 11 e 12 anni – che per tre giorni a settimana sono ospitate al Circolo. Lo staff tecnico posillipino propone ai giovanissimi lezioni di educazione fisica alternativa e istruttiva, scoprendo il mare in canoa nelle belle giornate, allenandosi a tirar di scherma o facendo ginnastica in caso di maltempo.

La direzione tecnica del progetto è affidata all’allenatore del settore canoa velocità del Posillipo, Peppe Buonfiglio, coadiuvato dall’istruttore Peppe Masullo, e al maestro di scherma Aldo Cuomo, coadiuvato da Francesca Cuomo.

È lo stesso Buonfiglio a sottolineare l’entusiasmo dei ragazzi e delle ragazze che partecipano al progetto: “È bello vederli così partecipativi e attratti dal mare e dalla canoa – dice – e noi cerchiamo di coinvolgerli ancora di più anche al di là delle ore del progetto stesso“.
La scherma insegna l’autodisciplina, il controllo del corpo e soprattutto il rispetto delle regole, oltre ad essere uno sport decisamente affascinante”, spiega Cuomo. “Il progetto è una straordinaria occasione per avvicinare i giovanissimi alla risorsa mare e agli sport alternativi“, dicono gli organizzatori, “in particolare alla canoa e alla scherma e alle sezioni sportive agonistiche del Circolo Posillipo. E chissà che tra loro non ci siano futuri campioni“. Il prossimo obiettivo è coinvolgere anche altri istituti di Napoli e altre discipline, come la canoa polo e il canottaggio.

Sempre in favore dei più giovani, il Posillipo ha istituito una borsa di studio destinata agli atleti con elevato rendimento scolastico e sportivo per l’anno 2017-2018. La partecipazione è riservata agli sportivi-studenti di età compresa tra i 13 e 18 anni che frequentano la scuola secondaria superiore. La borsa di studio è di 1.500 euro: coperta dalla donazione del vicepresidente Vincenzo Triunfo, verrà assegnata all’atleta più meritevole tesserato con il Posillipo.

di Marco Caiazzo su repubblica.it

 

Area Comunicazione

SCHERMA: STAGE MAGISTRALE AL CIRCOLO POSILLIPO

03/12/2017 In News, Scherma

ORGANIZZATO DALLA SCUOLA MAGISTRALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA SCHERMA

È stato il Circolo Nautico Posillipo ad ospitare uno dei tre Stage nazionali per la preparazione all’esame di Tecnici di Scherma.

L’A.I.M.S. (Associazione Italiana Maestri di Scherma) con la Scuola Magistrale della Federazione Italiana Scherma hanno organizzato sabato 2 e domenica 3 dicembre 2017 lo Stage alle tre armi, rivolto a tutti gli aspiranti Tecnici di Primo, Secondo e Terzo livello con lo scopo principale di completare la preparazione in previsione dei futuri esami magistrali.

L’organizzazione, affidata al maestro Aldo Cuomo, ha visto la scelta del sodalizio napoletano come sede del Sud Italia a conferma del binomio storico tra la scherma e il Circolo Rossoverde.

Al corso hanno partecipato 15 aspiranti tecnici provenienti dalla Campania, Puglia e Calabria che hanno seguito le lezioni di approfondimento delle materie schermistiche, tenute dai maestri Luca Guerrasio per il Fioretto, Aldo Cuomo per la Spada ed Irene di Transo per la Sciabola.

Il presidente del Circolo Posillipo, Vincenzo Semeraro, ha salutato tutti i partecipanti alla due giorni di corso evidenziando il forte legame tra il Circolo e la Federazione Italiana Scherma e il radicamento del sodalizio di via Posillipo nel settore della formazione.

Area Comunicazione

POSILLIPO 2.0 – LO SPORT CHE FINANZIA LO SPORT

27/11/2017 In Editoriale, News

La struttura sportiva del nostro club è costituita da 8 discipline diverse, di cui 7 sono specialità Olimpiche e in 5 di queste -Canottaggio, Nuoto, Pallanuoto, Scherma e Vela- il Club rossoverde negli ultimi 35 anni è riuscito a portare tantissimi atleti alle Olimpiadi estive a partire da Los Angeles ’84.

Contestualmente la vocazione sportiva del Posillipo da l’opportunità a migliaia di ragazzi di praticare attività sportiva di base all’interno della sede di via Posillipo 5 e dei siti esterni gestiti dal sodalizio rossoverde; una vera fabbrica dello sport multi sito, con tutte le difficoltà relative alla gestione di una così ampia offerta sportiva e una così elevata specializzazione, che ha consentito al Club di Mergellina di salire innumerevoli volte sul tetto del mondo.

Circolo Posillipo Vista aerea drone

Circolo Posillipo Vista aerea

Purtroppo negli ultimi anni, la difficile situazione economica relativa all’intero sistema sportivo italiano, il sempre più esiguo finanziamento che il nostro paese dedica allo sport di base, ma anche all’alta specializzazione olimpica e le sue importanti ricadute nell’ambito della vita sociale e sportive del CN Posillipo hanno portato ad un sempre più accentuato decremento degli investimenti, sia sul capitale umano, costituito dagli atleti, che nel settore delle infrastrutture e attrezzature necessarie alla pratica sportiva, evidenziando la necessità di un cambio di direzione.
Cambio di direzione che può avvenire solo partendo da un assunto, che è alla base anche degli investimenti in sport di massa come il calcio. Lo sport deve autosostenersi e deve ricercare il suo equilibrio economico finanziario.

La stessa legge dello stato 147/2013 prevede che per il raggiungimento di tale obiettivo, sia il pubblico che il privato, devono mettere in campo ogni soluzione tecnica, commerciale e di marketing per far si che lo sport possa continuare a vivere e svilupparsi al meglio; attingendo anche da attività non strettamente correlate alla disciplina sportiva stessa.
Tra i principali motivi che hanno spinto il legislatore a imporre queste condizioni, c’è probabilmente la convinzione che per un effettivo rilancio dell’impiantistica sportiva non si possa prescindere dall’intervento dei capitali privati e, d’altro canto, solo con queste premesse si può auspicare a far divenire l’impiantista sportiva un possibile ed attrattivo “asset class” per gli investitori.
Questo è possibile solo se guardiamo l’impianto sportivo come ad un immobile inserito in un territorio, considerando la funzione sportiva come il driver principale fra quelle che la struttura deve assicurare e immaginandone altre connesse alla riqualificazione o costruzione dell’impianto. Un impianto sportivo può essere visto come “tetto” di una serie di attività e funzioni che si svolgono sotto ed attorno ad esso: commerciali, ricreative, sociali, sportive.

Lo sviluppo parte sicuramente dagli investimenti sulle infrastrutture e sulle attrezzature, la riqualificazione degli ambienti è alla base per poter fornire le condizioni migliori a coloro che desiderano praticare attività sportiva sia con fine amatoriale che prettamente agonistico.

Il risultato finale dovrà essere l’autosufficienza economica e finanziaria, che potrà anche essere una spinta per lo sviluppo dell’intero territorio circostante con la diffusione di una cultura sociale e sportiva che sono alla base di una società moderna che ha nelle sue priorità gli obiettivi sociali e di rigenerazione urbana.

Piscina Poerio

Piscina Poerio

Chiaramente ci auguriamo che lo Stato farà la sua parte e che valuti le innumerevoli ricadute positive di un sistema così ideato, assolutamente notevoli in termini di risparmi economici per l’intero sistema paese; basti pensare alla spesa sanitaria che in Italia, solo per l’obesità, è a dir poco preoccupante, in particolare per i giovani.

Nel nostro paese le persone obese sono 5,5 milioni, con oltre 100mila nuovi casi all’anno e un impatto economico stimato in 9 miliardi di euro l’anno: tra i fattori considerati, oltre ai costi sanitari in senso stretto, anche calo di produttività, assenteismo, mortalità precoce. L’obesità grave è infatti un importante fattore di rischio per diabete, malattie cardiovascolari, malattie muscoloscheletriche e tumori; il poter prevenire, soprattutto con stili di vita promossi negli ambienti sportivi, ridurrebbe tale spesa sensibilmente nell’arco di pochi anni.

In conclusione l’attività sportiva rimane e rimarrà il patrimonio più grande che un club come il nostro può avere e con la corretta programmazione e individuazione degli investimenti, nonché le partnership con il pubblico e i privati, lo sport sarà certamente il driver del rilancio economico dell’intero club Rossoverde.

Vincenzo Triunfo
Vice Presidente Sportivo
C.N. Posillipo

SCHERMA: SPADISTI UNDER 20 A RAVENNA

23/11/2017 In News, Scherma, Spada

LA SQUADRA DI SPADA DEL CN POSILLIPO IN PARTENZA PER RAVENNA PER LA PRIMA PROVA NAZIONALE DI QUALIFICAZIONE UNDER 20

La squadra di scherma del Circolo Nautico Posillipo under 20 è in partenza per Ravenna dove, da venerdì 24 a domenica 26 novembre, nella splendida struttura del “Pala De Andrè”, si svolgerà la prima prova nazionale di spada riservata agli atleti under 20 (Gran Premio Giovani) valida per il campionato italiano di categoria.

Francesca Cuomo - Christian Heim - Bruno de Vero - Alessio Varòla

Da sinistra: Francesca Cuomo – Christian Heim – Bruno de Vero – Alessio Varòla in partenza.

A Ravenna è prevista la partecipazione di circa 1.100 atleti provenienti da tutta Italia.

Sono sei i giovani atleti posillipini impegnati : Gli under 20 Christian Heim, Maria Fontanella e Gaia Scaperrotta ai quali si sono aggiunti, grazie alla qualificazione ottenuta a Novara il mese scorso, Alessio Varòla, Gaia Leonelli e Bruno de Vero.

Gli atleti saranno seguiti a fondo pedana dalla maestra Francesca Cuomo.

Area Comunicazione

SCHERMA: BUONE NOTIZIE DA SICILIA E FINLANDIA

19/11/2017 In News, Scherma, Sciabola, Spada

TORNATI A NAPOLI DALLE DUE COMPETIZIONI GIOVANILI I PORTACOLORI POSILLIPINI IMPEGNATI A HELSINKI E MAZARA DEL VALLO

Soddisfatti i tecnici Raffaello Caserta e Francesca Cuomo che hanno seguito i giovani atleti nelle due gare.

Hanno raggiunto la finale a otto nella gara di sciabola under 14 di Mazara del Vallo, Lucio Toscani e l’esordiente Benedetta Salzano. Sfiorato l’accesso alla finale da Chiara Resciniti.

Soddisfacente anche la gara di spada nel “Espoo Fencing Challenge 2017” Under 17 di Helsinki con Alessio Varola che, pur non avendo conquistato posizioni particolarmente rilevanti, ha dimostrato di aver superato la fase di recupero e di aver ritrovato la forma tirando molto bene sia nella fase di qualificazione a gironi, riuscendo a riconquistare la giusta concentrazione dopo un inizio opaco, che nelle prime due dirette.

Prossimo appuntamento per la scherma a Ravenna il prossimo fine settimana con la prima prova di qualificazione nazionale under 20 di spada.
Difenderanno i colori rossoverdi, accompagnati ancora dalla Maestra Francesca Cuomo, Christian Heim, Alessio Varola, Bruno de Vero, Gaia Scaperrotta, Maria Fontanella e Gaia Leonelli.

Area Comunicazione

SCHERMA: I NOSTRI ATLETI A MAZARA DEL VALLO E A HELSINKI

17/11/2017 In News, Scherma, Sciabola, Spada

FINE SETTIMANA DI GARE A MAZARA DEL VALLO E A HELSINKI PER GLI ATLETI DEL CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO

Fine settimana impegnativo per la scherma posillipina. Sabato 18 e Domenica 19 novembre, infatti, i portacolori del sodalizio saranno impegnati in due importanti gare. Per la sciabola gareggeranno gli under 14 a Mazara del Vallo, presso il Palazzetto dello Sport di Contrada Affacciata per la prima prova di qualificazione nazionale, dove saranno presenti sei atleti accompagnati dal tecnico Raffaello Caserta: Antonio Salzano, Lucio Toscani, Pietro Vittoria, Benedetta Salzano, Chiara Resciniti e Luciano Gargiulo.

Voleranno invece ad Espoo (Helsinki) gli spadisti Alessio Varola, Gaia Leonelli e Cristiana Palumbo (nella foto) per partecipare ad una prova del circuito internazionale cadetti (Under 17) di spada “Espoo Fencing Challenge 2017” accompagnati dalla maestra Francesca Cuomo.

Area Comunicazione