PALLANUOTO: SCONFITTA PER I ROSSOVERDI NONOSTANTE LA STRAORDINARIA PRESTAZIONE

POSILLIPO SCONFITTO 13 a 12 ALLA PRIMA USCITA DI CAMPIONATO A ROMA

Partita sfortunata per il Posillipo, sconfitto alla prima uscita del Campionato di Serie A di pallanuoto maschile: i ragazzi di Roberto Brancaccio sono stati ospiti della Roma Nuoto, che solo di misura ha tolto ai rossoverdi la gioia di iniziare con una meritata vittoria la competizione: finisce infatti 13-12, al Foro Italico di Roma con una gara giocata sino allo scoccare dell’ultimo minuto di gioco e con un Posillipo sempre in gara a competere contro i ben quattro incredibili rigori concessi ai padroni di casa e ben 18 espulsioni, con un vantaggio costante nei tempi centrali.

Due le assenze, Pierpaolo Parrella per un incidente, Gianpiero Di Martire reduce da un intervento chirurgico e Paride Saccoia che ha giocato nonostante uno strappo muscolare rimediato qualche giorno fa.

Il primo gol lo segnano i padroni di casa, così come il primo raddoppio che permette alla Roma di chiudere il primo parziale sul 3-1 grazie anche al primo dei quattro rigori concessigli, a discapito di un Posillipo davvero sfortunato.

Nel secondo quarto i rossoverdi si tuffano nella gara, con il sorpasso sul 4-5 degli avversari, facendo chiudere i secondi 8 minuti di gioco sul parziale di 5-6. Il terzo tempo di gioco vede il secondo rigore per la Roma Nuoto che però non impedisce agli ospiti di spuntarla di striscio sul 9-10. Ma le battaglie non fanno sempre vincere la guerra, soprattutto se il tempo conclusivo di una gara al cardiopalma si apre e si chiude con altri due rigori contro inflitti al Posillipo, che nel frattempo alla ripresa della gara, perso Andrea Scalzone e Luca Silvestri per somma di falli: Tommi Negri fa quello che può ma i quattro tiri dai 5 metri vanno tutti a segno.

Negli ultimi due minuti di gioco il tabellone segna il pareggio sul 12 pari ma la fuga della Roma è dietro l’angolo: segnano il 13esimo gol che ne decreta la vittoria in una contestata partita. Alla sfortuna dei rigori, si aggiunge la svista clamorosa sul fallo ai danni di Massimo di Martire uscito sanguinante dalla vasca ad una manciata di secondi dalla fine: ci sarebbe stata tutta l’espulsione per brutalità dell’avversario e il successivo rigore, episodio incredibilmente non visto dagli arbitri.

Questo il commento di Brancaccio: “I ragazzi hanno dimostrato grande determinazione e senso di appartenenza, dispiace essere usciti sconfitto: il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma probabilmente la vittoria ce la saremmo meritata. Il capitano, Paride, ha stretto i denti nonostante l’infortunio per dare la carica a tutti. Approfittiamo adesso di questa pausa di campionato di quindici giorni per recuperare anche gli assenti. Siamo consapevoli che questo campionato passa attraverso la crescita del più giovani supportati dai senatori”.

Sugli spalti del Foro Italico, il responsabile del settore Tecnico del Posillipo Carlo Silipo, il Consigliere alla Pallanuoto Rino Fiorillo e il Vicepresidente sportivo del sodalizio Antonio Ilario: “I ragazzi hanno giocato con straordinario impegno e grande spirito di attaccamento ai nostri colori. Purtroppo alcune difficoltà inevitabili hanno penalizzato la preparazione degli atleti che, ribadisco, hanno dato il meglio nonostante tutto”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: CAMPIONI D’ITALIA UNDER 15

LA SQUADRA GUIDATA DA FRANCESCO FALCO VINCE AL POLO NATATORIO DI OSTIA CONTRO LA RARI NANTES SAVONA PER 6 – 5

L’under 15 di pallanuoto del Posillipo è Campione di Italia! A tre anni dall’ultimo successo (ottenuto sempre ad Ostia con la RN Savona) la formazione under 15 del Posillipo si ripete, alzando il tricolore per la terza volta nella sua storia.

Una stagione entusiasmante quella dei ragazzi di Falco, mai domi nonostante diversi momenti di difficoltà vissuti anche nella tre giorni appena conclusa.

I rossoverdi, dopo aver concluso il girone eliminatorio al terzo posto, hanno avuto la meglio del Brescia (per 7-0), della Vis Nova (10-8 dtr.) e in finalissima proprio con gli storici rivali savonesi.
Una sfida giocata colpo su colpo dai giovani posillipini, in una escalation di emozioni. La prestazione collettiva è da incorniciare e la rete decisiva, non a caso, è opera di Federico Trivellini (con una splendida conclusione dal perimetro) simbolo del giocatore che ha sempre lavorato per la squadra e che risulta indispensabile nelle partite che contano.

È una grandissima soddisfazione di tutta la spedizione, alla quale hanno partecipato anche il tecnico della prima squadra Brancaccio, gli assistenti Truppa e Casadei e il dirigente accompagnatore Izzo.

Un successo che viene dal profondo del nostro cuore” dichiara un Francesco Falco commosso al termine della partita conclusiva. “Sapevo di poter contare su un gruppo eccezionale. I ragazzi non hanno mai mollato e ci hanno regalato una gioia immensa. Dedichiamo il successo a Marco Martusciello, ragazzo imprescindibile per tutti noi che, a causa di un incidente stradale occorso a pochi giorni dalle Semifinali, ha dovuto saltare quest’ ultima parte di stagione”

Ciliegina sulla vittoria dei rossoverdi l’importante riconoscimento per Ernesto Maria Serino, nominato dai tecnici presenti “miglior giocatore” della manifestazione.

Grande la soddisfazione anche del presidente del Circolo Posillipo Vincenzo Semeraro, che si è detto naturalmente felice dell’ottimo risultato raggiunto: “Ancora una volta i nostri atleti ci regalano grandi soddisfazioni di cui siamo orgogliosi! Lo sport è il cuore del Posillipo ed è una felicità arrivare a questi risultati”.

Siamo orgogliosi di questi ragazzi! Lo dico a nome mio e dell’Amministrazione comunale, che punta da sempre sull’importanza dello sport”. A congratularsi con la squadra U15 di pallanuoto del Posillipo campione d’Italia, con lo staff e col presidente del Circolo Posillipo Vincenzo Semeraro, è, infine, anche l’assessore allo sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello.

Questi i risultati nel dettaglio:

FINALE

RN SAVONA – CN POSILLIPO 5 – 6 (1-1, 2-2, 2-2, 0-1)
Posillipo: Lindstrom, De Buono, Sperandeo, Coda, Izzo, Trivellini 1, Serino 2, Somma 1, de Florio 2, Varriale, Russo, Scognamiglio M., Pizzo, Errico, d’Abundo. All. Falco

SEMIFINALE

VIS NOVA ROMA – CN POSILLIPO 8 – 10 dtr [5-5] (1-0, 2-3, 0-1, 2-1)
Posillipo: Lindstrom, De Buono, Sperandeo, Coda, Izzo 1, Trivellini 1, Serino 2, Somma, de Florio 1, Varriale, Russo, Scognamiglio M., Pizzo, Errico, d’Abundo. All. Falco

QUARTI DI FINALE

AN BRESCIA – CN POSILLIPO 0 – 7 (0-0, 0-1, 0-2, 0-5)
Posillipo: Lindstrom, De Buono 1, Sperandeo, Coda, Izzo 1, Trivellini, Serino 2, Somma 1, de Florio 1, Varriale, Russo, Scognamiglio M., Pizzo, Errico 1, d’Abundo. All. Falco

GIRONE ELIMINATORIO:

CN POSILLIPO – PRO RECCO 6 – 8
TELIMAR – CN POSILLIPO 6 – 11
VIS NOVA – CN POSILLIPO 5 – 1

Questa è la classifica finale:

  1. Circolo Nautico Posillipo
  2. Rari Nantes Savona
  3. Roma Vis Nova
  4. Acquachiara Ati 2000
  5. Pro Recco
  6. AN Brescia
  7. San Mauro Nuoto
  8. Telimar

Con questo ultimo titolo Italiano si chiude in bellezza la stagione agonistica della pallanuoto posillipina che ha ottenuto strepitosi risultati a partire dalla serie A1 fino ai giovanissimi “coccodrilli“. Ottimo auspicio per il futuro.


Area Comunicazione

NUOTO: SUCCESSI AI CAMPIONATI ITALIANI DI NUOTO PER SALVAMENTO A ROMA

16/07/2019 In News, Nuoto, Nuoto e Pallanuoto

TRE ORI, UN ARGENTO E TRE BRONZI AI CAMPIONATI ITALIANI DI NUOTO PER SALVAMENTO DI CATEGORIA A ROMA

Ultimo appuntamento della stagione agonistica 2018-19 con i Campionati Italiani di Categoria disputatisi a Roma che concludono una stagione ricca di successi per gli atleti del salvamento del Circolo Nautico Posillipo.

Su tutti Gaetano Lubrano Lo Bianco, il giovanissimo atleta di Monte di Procida, che si è imposto tra i nati nel 2005 conquistando tre medaglie d’oro (100 pinne, 50 trasporto, 100 percorso misto) ed una medaglia di bronzo (100 torpedo).

Salvamento a Roma 2Una graditissima e inattesa medaglia d’argento per Vincenzo Amoroso nella gara 100 manichino con pinne nella categoria ragazzi. I due atleti insieme ai loro compagni di squadra Barone e Iovine hanno poi conquistato un ottimo terzo posto nella staffetta 4 x 50 mista.

Conferme sono arrivate nella categoria Senior dove le storiche atlete del Circolo Renata Fasano, Marianna Esposito, Chiara Lubrano e Maddalena Bianco hanno conquistato il terzo posto nella staffetta 4 x 50 mista alle spalle delle Fiamme Oro Roma.

Area Comunicazione

NUOTO: ECCELLENTI PRESTAZIONI AI CAMPIONATI ITALIANI MASTER

03/07/2019 In News, Nuoto, Nuoto e Pallanuoto

VITTORIE E PIAZZAMENTI DAI NOSTRI ATLETI MASTER A RICCIONE

La nostra squadra di nuoto master nella scorsa settimana si è presentata ai Campionati con un numero esiguo di atleti solo 12, ma nonostante ciò, ci sono state eccellenti prestazioni con tanti podi.

La nostra “ondina” Nora Liello ha vinto tutte e tre le gare a cui ha partecipato ed è stata premiata per gli innumerevoli risultati raggiunti nel corso dell’anno;

Francesco Pacifico “eccellente dorsista in gioventù” questa volta si è cimentato nello stile libero vincendo l’oro sia nei 400 che nei 200 ed arrivando all’argento nei 100;

Il “barone acquatico” Amedeo Acquaviva ha gareggiato al meglio riportando una vittoria nei massacranti 200 delfino, un argento nei 100 dorso ed un terzo posto nei 100 delfino;

Massimo Vallone “coach marino e non solo” ha vinto l’oro nei 200 misti ed ha ottenuto la medaglia d’argento, nei durissimi e soltanto per pochi 400 misti. E’ stato inoltre premiato per aver vinto l’IRON (tutte le 18 gare del programma natatorio) della sua categoria;

Vera Camardella “cugina ranocchia volante”  ha trionfato nei 100 rana e si è dovuta, gioco forza, inchinare ad una nuotatrice inglese nei 50 rana, ma risultando campionessa italiana anche in questa distanza;

Barbara Horr “barbarella per sempre” ha ottenuto dei notevolissimi traguardi risultando prima nei 200 misti, terza nei 200 rana e quarta nei 200 dorso;

Menzione particolare per le atlete: “la fotografa e cinepresista” Simona Estraneo e “la paparella giovane e bella” Maria Sofia Paparo che sono state premiate per aver anche loro ultimato tutto il programma nel corso dell’anno (18 gare);

Da ricordare infine le prove degli altri che, pur in presenza di un parterre di atleti estremamente competitivi, hanno ottenuto grandissimi risultati dal punto di vista cronometrico e migliorando tutti  i propri tempi:

La “biondissima e palestrata” Antonella D’avino, il “grande raf” Raffaele Scognamiglio, il “più abbronzato” Andrea Cilento, il “cugino della bionda” Mario D’Avino,

Merita ancora un plauso la staffetta mista mista 4X50 con Francesco Pacifico, Vera Camardella, Massimo Vallone e Nora Liello che in una entusiasmante gara al cardiopalma ha sfiorato il podio risultando quarta per pochi decimi.

FORZA POSILLIPO SEMPRE!

Area Comunicazione

PALLANUOTO: VINCE IL POSILLIPO! NELLA FINALE MASCHILE UNDER 20 LA COMPAGINE ROSSOVERDE VINCE A VITERBO SULLA ROMA NUOTO

“Il Gran Pavese torna a sventolare sul Posillipo!”: a dirlo, entusiasta, è il Presidente pt del Circolo Nautico Posillipo Vincenzo Semeraro all’indomani della conquista dello scudetto ad opera dei ragazzi dell’Under 20 della pallanuoto maschile, che a Viterbo hanno battuto, in un’avvincente partita finita ai rigori, la Roma Nuoto in una gremita piscina, col risultato finale di 12-9: “Grazie a tutti per la grinta e la determinazione“, ha detto ancora Semeraro, “è un grandissimo successo meritato da tutti, principalmente dai ragazzi“.

Nelle semifinali, disputate domenica, la Roma Nuoto aveva battuto la Bogliasco Bene per 15-9 con quattro gol di Francesco Faraglia e tripletta di De Robertis; mentre il CN Posillipo aveva sconfitto la Carpisa Yamamay Acquachiara per 11-3. Il Posillipo conquista il titolo succedendo alla Canottieri Napoli. I posillipini si impongono 12-9 (4-1, 2-2, 1-2, 2-4, 3-0) dopo i tiri di rigore (9-9 i tempi regolamentari) sulla Roma Nuoto nell’atto conclusivo della Final Four del campionato under 20 A, nella piscina comunale di Viterbo, gremita in ogni ordine di posto.
Dai cinque metri decisive le parate di Sudomlyak su Vocina e Spione e il palo colpito da Ciotti; mentre sono infallibili i rossoverdi. “Congratulazioni a tutti! Sono stati tutti fantastici!”: questo il commento a caldo dell’allenatore Roberto Brancaccio: “Sono felicissimo di questa bella vittoria. È stata una partita dura e strana: sul 7-3 sembrava quasi fatta, poi il terzo e il quarto tempo hanno riaperto la partita. Nei rigori, infine, abbiamo dimostrato il nostro vero valore e cioè l’unione di quadra e la nostra forza. Complimenti davvero a tutti”.

Vincenzo Triunfo

Vincenzo Triunfo

Questo il commento del vicepresidente sportivo pt Vincenzo Triunfo: “Sono passati due anni da quando ho assunto l’incarico di vicepresidente sportivo del Glorioso Circolo Posillipo. In due anni, abbiamo realizzato tanto, in termini di iniziative, il tutto per far ripartire un sistema sport basato sulla crescita dei vivai in tutte le discipline. Un lavoro enorme, considerando l’elevato numero di discipline praticate – otto in totale- e con la pressione costante di una storia sportiva, di primaria importanza a livello nazionale e internazionale, da difendere sempre. Ma i risultati ci stanno premiando, in due anni abbiamo riacquistato la leadership in tante dello otto discipline, nel nuoto, nella canoa, nel canottaggio, nella scherma e in particolar modo nella pallanuoto. Proprio in quest’ultima abbiamo conquistato il prestigioso traguardo di un quarto posto in serie A1, sfiorando per poco la finale scudetto, con tanti giovani dell’Under 20 nell’organico e tutte le categorie giovanili che ad oggi sono in corsa per la finale scudetto. Con la vittoria scudetto di stasera conquistata dall’under 20, abbiamo messo il sigillo di qualità al progetto che dovrà continuare.
Un progetto che oltre a rendere grande il Posillipo renderà grande lo sport napoletano, per ripartire con un nuovo corso storico. Un sistema che spero continui a crescere e ad essere alimentato. Non ho piu il timore che tutto ciò possa interrompersi. So che tutto il club è con lo sport e con me i Consiglieri allo sport. Questo momento di affanno su tante tematiche gestionali e amministrative potrà essere superato senza problemi, trasferendo su queste questioni la stessa competenza e modus operandi che abbiamo utilizzato per le sezioni sportive. Io sono pronto”.

Sono intervenuti alla premiazione il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, l’assessore allo Sport del comune di Viterbo Marco De Carolis, il segretario generale della FIN Antonello Panza, il presidente della FIN Lazio Gianpiero Mauretti, il dirigente federale Gianfranco De Ferrari, il presidente del GUG Roberto Petronilli, il direttore sportivo della Finplus Dino Baudone, i tecnici federali Carlo Silipo, Ferdiando Pesci, Mino Di Cecca e Massimo Tafuro.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: CAMPIONI D’ITALIA CON LA SQUADRA UNDER 20

VITTORIA SCUDETTO DELL’UNDER 20 A VITERBO. IL COMMENTO DI BRANCACCIO IN UNA INTERVISTA DI DIEGO SCARPITTI

«Dopo l’ottima Final Six sono soddisfatto dello scudetto vinto con pieno merito dai ragazzi dell’under 20. Due anni di crescita esponenziale e la stagione non è ancora finita: in gioco ancora l’under 15 e 13. Ringrazio di cuore chi ha creduto in me». Sorride Roberto Brancaccio sul piano vasca e si complimenta con i protagonisti di una cavalcata trionfale, conclusasi a Viterbo in maniera eccezionale. Entusiasmo alle stelle per il tecnico rossoverde, che nel 1996 aveva già conquistato il titolo nazionale juniores (all’epoca si chiamava così) contro il Bogliasco (5-3). «Impagabile e indescrivibile rivincere lo scudetto a distanza di 23 anni da allenatore: sono felice di far parte della Storia del Posillipo e di aver contribuito a questo significativo successo».

Roberto Brancaccio

Roberto Brancaccio

Prototipo del coach che lavora in silenzio, lontano dai riflettori, cresciuto con il «professore della pallanuoto», il compianto Paolo De Crescenzo, che dosa le dichiarazioni e mette in primo piano la forza del collettivo, Brancaccio riserva speciali ringraziamenti. «Dedico il trionfo a mia madre Giovanna, che da lassù mi segue costantemente, a papà Ernesto, a mia moglie Rossella, alle piccole Roberta e Anna. E naturalmente al fantastico team». Tra i tanti meriti di Brancaccio quello in particolare di aver ricreato, con l’intero staff sportivo, il senso di appetenza e una vera e propria identificazione al Circolo. Vivaio valorizzato a dovere. Non a caso Giampiero Di Martire ha totalizzato una cinquina in finale contro la Roma Nuoto (battuta ai tiri di rigore 12-9), premiato come miglior marcatore (insieme al giallorosso Francesco Faraglia: 7 gol a testa) e miglior giocatore del torneo («già lo sapevamo», urlano dagli spalti).

Area Comunicazione
da ilmattino.it
di Diego Scarpitti

NUOTO: IL CIRCOLO POSILLIPO PROTAGONISTA AI CAMPIONATI ITALIANI IN ACQUE LIBERE DI PIOMBINO

08/06/2019 In News, Nuoto, Nuoto e Pallanuoto

IL POSILLIPO VINCE ANCORA CON EMANUELE RUSSO!

Nel nuoto a Piombino in Toscana per il Campionato italiano assoluto in acque libere conclusosi ieri, il sodalizio rossoverde ha festeggiato con grande soddisfazione il suo atleta Emanuele Russo Campione d’italia nei 5000mt acque libere.

Seconda posizione per la staffetta mista in acque libere. A dare ancora più vigore all’orgoglio del Posillipo, l’arrivo di Marco Magliocca dopo 5 ore e 56 minuti, 6º assoluto nella 25 km con mare forza 2, dieci partenti, solo sei arrivati e unico atleta “non in divisa”, in una gara straordinaria.

Campionati italiani assoluti Piombino 2019 (2)Grande soddisfazione per l’intero Circolo Posillipo nella top ten italiana assoluta, con soli 2 atleti e la staffetta, davanti a società più blasonate.
Ringraziamo gli amministratori della società Alba Oriens per l’ospitalità e il direttore Tecnico Aniello Fedullo, che ha creduto nel progetto di collaborazione con il Posillipo e soprattutto l’allenatore Elio Iengo con il quale si è creato un rapporto sinergico eccezionale a livello umano e tecnico che ha portato i ragazzi coinvolti a raggiungere ottimi risultati”, il commento della dirigenza rossoverde con l’allenatore Rosario Castellano e il Consigliere Salvatore Caruso.
Infine, menzione particolare va agli atleti Luca Amura, Luca Schiattarella, Agnese Reina, Lorenza Del Duca, Giovanni Asciolla, Emanuele Russo e Marco Magliocca.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: FINAL SIX, POSILLIPO AGGUERRITO: IL CIRCOLO TIFA PER LA PALLANUOTO

CONCENTATI E MOTIVATI I ROSSOVERDI A TRIESTE

Un Posillipo agguerrito e carico sia psicologicamente che fisicamente, in vista della partita di domani, quarto di finale della Final Six 2019. Final six che si giocherà nel polo Natatorio Bruno Bianchi di Trieste.

I ragazzi sono concentrati e motivati. Il risultato ottenuto durante la regular season contro l’Ortigia conforta ma non consente distrazioni perché in una final six ogni squadra può trovare le giuste motivazioni per essere pericolosa.

Tutto il Circolo Nautico Posillipo tifa all’unisono per i pallanuotisti rossoverdi anche se a 1.000 km di distanza.

Area Comunicazione

NUOTO: OTTIMA PRESTAZIONE PER EMANUELE RUSSO ALLA COPPA BREMA

22/12/2018 In News, Nuoto

IERI A GIUGLIANO RUSSO HA NUOTATO IN 15′ 30″ SUI 1500 METRI

Nostro Emanuele Russo ha nuotato in 15 minuti e 30 secondi netti sui 1500 stile, tempo ben al di sotto del limite per i Campionati Italiani. Ha così gettato le basi per una ormai auspicabile convocazione per la prossima tappa di Coppa Len a Barcellona.

Alla Coppa Brema, gara a squadre svoltasi a Giugliano ieri 21 dicembre, sono arrivate anche le buone prestazioni degli altri atleti rossovredi allenati da Rosario Castellano: Agnese Reina che migliora il suo personale sui 200 e 400 stile, Lorenzo Tuccillo, Roberto Frigerio, Lorenza Del Duca, Gaia Moretti, Lorenza Postiglione, Alessio Matarazzo, Francesca Margherita, Simona Castellano e Jacopo Vendola.

Area Comunicazione