PALLANUOTO: IL POSILLIPO RIPARTE CON UN PAREGGIO – 11-11 A GENOVA

BRANCACCIO: “HO AVUTO LA RISPOSTA CHE CERCAVO”

Un punto importante che arriva in un momento delicato per il CN Posillipo: a Genova contro l’Iren Genova Quinto, i ragazzi della prima squadra di pallanuoto del sodalizio di via Posillipo chiudono la trasferta sull’11-11, con parziali di 4-3/3-5/1-1/3-2, in una gara con il Posillipo sempre in partita che pareggia grazie ad un ottimo secondo tempo.

In gol quasi tutta la rosa, con un bel poker di capitan Saccoia, con due gol su rigore. Marcatori: Luca Silvestri (2); Iodice, Mattiello, Lanfranco, Di Martire (1). Fuori per somma di falli Di Martire nel secondo tempo, e Mattiello, Parrella, Scalzone e Silvestri, nel quarto.

Un punto prezioso, dicevamo, da cui ripartire, come aveva chiesto l’allenatore Roberto Brancaccio: “Ho avuto la risposta che cercavo”, ha detto Brancaccio, “e lo spirito combattivo che ci eravamo prefissi per questa partita. Una partita piena di espulsioni, più di 20 a sfavore: gli ultimi 33” avevamo finito i cambi, tanto da avere Negri in attacco e il debutto di Spinelli in porta. Negli ultimi 7”, infine, abbiamo avuto una palla buona per vincerla ma va bene così. Un pareggio a Genova non è da poco: la squadra ha dimostrato grande carattere e ha creduto in quello che ci eravamo detti, nel pre-gara”.

 

Foto di Paolo Zeggio
video di videoplay.tv

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO A GENOVA PER RIPARTIRE

OGGI, SABATO 30 NOVEMBRE ALLE 18.00, IL POSILLIPO È OSPITE DEL SC QUINTO A GENOVA

A Genova per ripartire. Domani alle ore 18.00 la prima squadra del CN Posillipo sarà ospite degli avversari della SC Quinto, alle Piscine di Albaro.

I rossoverdi ritrovano Giuliano Mattiello che ha scontato le due giornate di squalifica e Massimo Di Martire, fuori rosa per problemi alla schiena ma già rientrato per una manciata di minuti nella gara infrasettimanale di mercoledì alla Scandone contro la RN Savona, quando il Posillipo ha ceduto i tre punti per 10-12, nonostante un quarto tempo ben fatto e i sei gol di Marziali. Ed è proprio dal buono fatto nell’ultima gara e dalla rosa completa ritrovata che ripartirà l’allenatore Roberto Brancaccio: “Nel quarto tempo contro il Savona siamo passati da meno quattro a meno uno, ed è stato solo per un errore nel finale che ci ha condannati alla sconfitta. È da quello spirito che dobbiamo ripartire, testa bassa e concentrazione”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: NON LA SPUNTA IL POSILLIPO CONTRO IL SAVONA

FINISCE 10-12 LA PARTITA CON I LIGURI ALLA SCANDONE

Sconfitta quasi di misura per il Posillipo impegnato nel turno infrasettimanale della nona giornata del campionato di A1 di pallanuoto alla piscina Scandone, dove ha ospitato gli avversari della RN Savona: 10-12 il risultato finale di quattro tempi decisamente altalenanti, con i parziali di 2-2/1-3/2-4/5-3.

Nonostante lo sprint finale dei padroni di casa, e i ben sei gol messi a segno da Luca Marziali (marcatori anche Di Martire, Silvestri, Ricci e Capitan Saccoia), alla fine sono stati gli ospiti a spuntarla davanti ai 200 spettatori di Fuorigrotta. Due i rigori assegnati alla RN Savona, uno quello messo a segno contro il Posillipo ancora orfano di Giuliano Mattiello per la decisione del giudice sportivo che gli ha inflitto due giornate di squalifica, ma recuperato in extremis Massimo Di Martire, che è entrato per qualche minuto in vasca.

Continua purtroppo la scia negativa per la compagine guidata da Roberto Brancaccio, nonostante l’impegno dei soliti senatori e dei giovani in rosa: “Abbiamo avuto due occasioni nitide per chiudere il secondo parziale in pareggio, quattro pari. Ma sono stati bravi loro a chiudere sul 5-3, prima della pausa lunga. Brutto il terzo parziale, ottimo il recupero dei ragazzi, a meno uno a 40 secondi dalla fine, che però è svanito nel gol finale di Molina”, il commento di Brancaccio.

Foto di Nunzio Russo

Area Comunicazione

PALLANUOTO: ARRIVA LA RARI NANTES SAVONA ALLA SCANDONE

RITORNO ALLA SCANDONE PER IL POSILLIPO DOMANI, 27 NOVEMBRE 2019 ALLE 20:00 CONTRO LA RN SAVONA

Ritorno in vasca alla Piscina Scandone per la prima squadra di pallanuoto del CN Posillipo che domani alle 20 ospiterà gli avversari della RN Savona.

Periodo complicato per la compagine allenata da Roberto Brancaccio che sabato ha subìto la sconfitta proprio alla Scandone, contro la Pro Recco. I rossoverdi saranno ancora orfani sia di Giuliano Mattiello, che sconta la seconda della due giornate di squalifica rimediate nella trasferta contro la SS Nuoto Lazio e di Massimo Di Martire, tenuto fuori rosa per problemi alla schiena.

Brancaccio dovrà dunque ricorrere ai giovanissimi reclutando giocatori dall’U20 e confidando nella guida dei soliti senatori, da capitan Saccoia a Marziali, passando per Negri e Scalzone: “Siamo consapevoli del fatto di dover fare a meno ancora di due dei nostri top scorer, Mattiello e Di Martire, il che rende la gara molto complicata. Ma abbiamo tutta la voglia e la determinazione di far bene per rimediare alla brutta prestazione contro il Recco”, il commento alla vigilia di Brancaccio.

La partita sarà trasmessa su VideoPlay

Area Comunicazione

PALLANUOTO: VINCE LA PRO RECCO ALLA SCANDONE

SCONFITTA PER IL POSILLIPO CONTRO LA PRO RECCO

Sconfitta casalinga annunciata per il Posillipo che alla Piscina Scandone ospitava i primi in classifica della Pro Recco per l’ottava giornata del campionato maschile di massima serie: 2-20.

Parziali pesanti, 0-3/1-8/1-4/0-5, in una gara davanti a circa 300 spettatori, dove è venuta fuori quasi sin da subito la superiorità tecnica e tattica degli ospiti che solo nel primo quarto i padroni di casa erano riusciti in parte ad arginare. La formazione rossoverde, orfana di Massimo Di Martire, ancora out per problemi alla schiena e di Giuliano Mattiello che dovrà scontare ancora un’altra delle due giornate di squalifica rimediate al Foro Italico nella trasferta contro la Lazio, non è riuscita ad andare al di là di un risultato deludente, quanto prevedibile.

La gara ha riportato a Napoli due ex d’eccellenza praticamente cresciuti tra le fila rossoverdi: Alessandro Velotto e Vincenzo Renzuto, entrambi in rete contro il Posillipo, con 2 gol il primo e 3 il secondo. Marcatori per il Posillipo, Marziali nel secondo tempo e Parrella nel terzo.

Sfilza di gol per mano di Di Fulvio nella formazione del Recco e in rete anche Mandic, Figlioli, Echenique, Ivovic e Luongo, grazie anche ai ben 5 rigori concessi alla formazione allenata da Rudic, trasformati 4 volte in gol.

C’era da aspettarsi che non sarebbe stata una partita semplice per il Posillipo che in emergenza panchina, ha fatto ricorso al 2002 Napolitano: “La formazione avversaria parla da sola, con almeno 9 campioni del Mondo in acqua. Il nostro obiettivo era limitare i danni, con ma l’assenza di Mattiello e Di Martire, abbiamo giocato praticamente con l’U20, per 9/13 di rosa”, il commento a fine gara dell’allenatore del CN Posillipo Roberto Brancaccio.

Foto di Nunzio Russo

Area Comunicazione

PALLANUOTO: ALLA SCANDONE IL POSILLIPO INCONTRA LA PRO RECCO, PRIMA IN CLASSIFICA

DOMANI, SABATO 23 NOVEMBRE ALLE 17.00, CN POSILLIPO VS PRO RECCO

Arriva la Pro Recco: il CN Posillipo ospita domani alla Scandone alle 17.00 i primi della classe in classifica. I Rosseverdi dovranno fare ancora a meno di Massimo Di Martire, fuori rosa già nella gara di trasferta contro la SS Lazio Nuoto, per problemi alla schiena e di Giuliano Mattiello, che dovrà scontare due giornate di squalifica.

Una squadra che punterà sui giovani, con la convocazione di Marco Napolitano, classe 2002, dove dovranno essere i senatori, da Saccoia a Marziali, da Negri a Scalzone a guidare la giovane compagine posillipina.

I ragazzi di Roberto Brancaccio sono reduci dall’amara sconfitta al Foro Italico e ripartono dalla vasca di casa nell’ottava giornata di campionato. “L’obiettivo sarà non disunirci nonostante le difficoltà evidenti”, avverte Brancaccio, “e avere la giusta mentalità per affrontare la gara puntando comunque sulle giovanissime leve”.

La partita sarà trasmessa su VIDEOPLAY.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO SCONFITTO AL FORO ITALICO

FINISCE 10-7 LAPARTITA DEL POSILLIPO CON LA SS NUOTO LAZIO

Amara trasferta per il CN Posillipo che esce sconfitto dalla vasca del Foro Italico di Roma dopo la gara di pallanuoto contro la SS NUOTO Lazio: 10-7 per i padroni di casa, che si impongono soprattutto nel secondo e nell’ultimo quarto, con i parziali di 3-0 e 3-1.

Nel primo tempo è parità 3-3, nel terzo la spunta il Posillipo per 1-3, ma non basta. A referto la Lazio, con Elphick, trasforma un rigore (il primo dei tre gol complessivi per l’austrialiano) e ne mette a segno ben quattro a firma Vitale. Per i rossoverdi marcatori Mattiello, Silvestri, Di Martire, Marziali e Capitan Saccoia.

La formazione guidata da Roberto Brancaccio ha dovuto fare a meno di Massimo Di Martire, fuori rosa per problemi alla schiena. Davanti ai circa 400 spettatori, il CN Posillipo fa a meno anche di Mattiello (espulso nel secondo quarto) e Scalzone (out nell’ultimo tempo) e non riesce ad andare oltre i sette gol complessivi. “Il primo tempo eravamo sotto 3-1, e poi siamo stati bravi a recuperare e a chiudere 3 pari”, commenta Brancaccio, “nel secondo tempo siamo andati sotto e abbiamo avuto l’espulsione di Mattiello, giocando con un uomo in meno per 4 minuti del terzo tempo. Subito dopo il rientro del settimo uomo in acqua, ci siamo rimessi in gara e abbiamo recuperato ma lo sforzo fatto lo abbiamo poi pagato tutto nel finale di gara”, continua l’allenatore che però punta soprattutto sulla continuità del lavoro da fare: “andiamo avanti, abbiamo bisogno di continuare a fare tanto lavoro come stiamo facendo da tempo e i risultati arriveranno”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO RIPARTE DAL FORO ITALICO

DOMANI, SABATO 16 NOVEMBRE ALLE 18, LA GARA CONTRO LA LAZIO AL FORO ITALICO

Riparte dal Foro Italico il cammino del CN Posillipo che nella vasca romana incontrerà domani alle ore 18.00 la SS NUOTO Lazio. I rossoverdi arrivano alla gara dopo la pausa e da noni in una classifica che racconta di un campionato in salita, nel quale però quest’anno la coesione della squadra e l’inserimento dei giovanissimi guidati dai soliti senatori è più importante che mai, anche se domani mancherà Massimo Di Martire, out per problemi alla schiena.

A mettere in guardia i pallanuotisti allenati da Roberto Brancaccio, è soprattutto l’estrema difesa laziale che complicherà la vita agli ospiti: “La Lazio è una squadra che gioca molto bene in collettivo, vedi la vittoria fuori casa contro l’altra napoletana del campionato, la Canottieri e il pareggio in casa contro il Savona”, il commento alla vigilia di Brancaccio: “con un portiere di assoluto valore ed è una squadra bene organizzata soprattutto sulla fase difensiva. Nostro compito sarà quello di tenere la gara per i 4 tempi senza perdere mai la concentrazione”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: POSILLIPO SCONFITTO DAL BRESCIA ALLA SCANDONE PER 6 A 14

IL POSILLIPO CEDE AL BRESCIA LA SESTA GIORNATA DI CAMPIONATO DAVANTI A 200 SPETTATORI

Sconfitta per il Posillipo che nella sesta giornata del campionato di pallanuoto maschile di serie A1, ha ospitato in una Scandone da 200 spettatori per il turno infrasettimanale, gli avversari dell’AN Brescia cedendogli la gara col risultato finale di 6-14.

I padroni di casa tengono bene la gara soprattutto nei primi due tempi, portandosi a casa il primo quarto sul risultato di 2-1, doppietta di Marziali (saranno quattro a referto i gol del numero 11) che apre la partita con la sua prima rete. Secondo tempo ancora bene in partita per i rossoverdi che chiudono prima della pausa lunga sul 4-6, con uno straordinario Negri che più volte nega i gol al Brescia. Due i rigori concessi al Posillipo, che non riesce a trasformare in gol: sbaglia capitan Saccoia nel terzo tempo, che si lascia parare da Del Luongo e sbaglia Mattiello che prende la traversa. Sbaglia anche il Brescia, che prende la traversa con Cannella dai 5 metri nel primo quarto di gioco.

In rete tra le fila dei padroni di casa Marziali appunto, Parrella e Picca. Unica espulsione per somma di falli, quella del n. 10 in calottina Bianca, Andrea Scalzone, nel quarto tempo.

Una gara tosta per i più giovani che hanno dovuto fare a meno anche di Massimo Di Martire, tenuto fuori dalla rosa in via precauzionale per un disturbo alla schiena. Ciò nonostante il CN Posillipo ha saputo almeno in parte, non farsi sopraffare dall’AN Brescia. I parziali del 2-1/2-5/2-5/0-3, raccontano, infatti, di una gara dal finale più che prevedibile dove l’obiettivo dei rossoverdi era fare una buona prestazione, cosa riuscita nei primi due quarti, come sottolinea anche l’allenatore Roberto Brancaccio: “I primi tempi della partita sono stati quelli dove abbiamo retto bene l’impatto, negli ultimi due la superiorità fisica del Brescia è inevitabilmente venuta fuori. I giovani hanno sofferto tantissimo negli ultimi due tempi, dopo la pausa lunga e adesso è più fondamentale che mai lavorare su molti aspetti. Abbiamo fatto un passo indietro rispetto all’ultima gara”, commenta l’allenatore del Posillipo, “ma era prevedibile, nonostante l’alto livello dei primi due tempi, venendo fuori la forza del Brescia. E proprio la sua caratura ci ha riportati ai punti più deboli su cui lavorare. Ci prendiamo comunque quanto di buono fatto in questi due primi tempi di partita da cui ripartire”, conclude Brancaccio.

Foto di Nunzio Russo

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO OSPITA ALLA SCANDONE L’ AN BRESCIA

DOMANI, MERCOLEDÌ 6 NOVEMBRE ALLE 20:00, IL POSILLIPO OSPITA GLI AVVERSARI DELL’AN BRESCIA ALLA PISCINA SCANDONE

È un Posillipo rinvigorito dalla vittoria del derby di sabato scorso nella quinta giornata del campionato maschile di pallanuoto di serie A1, alla piscina “Alba Oriens” di Casoria contro i cugini del CC Canottieri, quello che domani alle ore 20.00 nella rinnovata – e ritrovata – Scandone ospiterà gli avversari dell’AN Brescia, allenati da Alessandro Bovo e che quest’anno hanno rinforzato la sua rosa con innesti importanti, tra cui Cannella e Alesiani, giovani di grandi prospettive, tra i protagonisti della vittoria finale dell’Italia alle ultime Universiadi di Napoli alla Scandone, e Figari, tra i protagonisti, invece, della scena mondiale.

Una gara tutt’altro che semplice quella che attende i rossoverdi, risaliti in classifica con l’aggancio alle cinque squadre a quota 5 punti, che se la vedranno con la compagine bresciana al terzo posto in classifica, che considera la sfida di sabato come una “rotta su Napoli per preparare al meglio la gara di
Euro Cup” del Sabato successivo.

Il Posillipo ambisce a confermare quanto di buono fatto nel derby, nella vasca di casa della Scandone, dove sinora ha rimediato due pareggi – contro la RN Florentia e nel derby regionale contro la RN Salerno – e a far bella figura davanti al suo pubblico. Roberto Brancaccio punta ancora sui giovani, brillantemente trainati dai soliti senatori, con il capitano Paride Saccoia a fare da capofila, seguito dai vari Negri, Scalzone, Mattiello e Marziali, con un Massimo Di Martire sempre più certezza per l’allenatore rossoverde che così commenta la gara alla vigilia: “Sappiamo che il Brescia è una formazione rodata e consolidata in questi anni, nonostante i cambi di questa stagione. Noi puntiamo sui nostri giovani e stiamo lavorando per creare una squadra compatta e capace di gestire al meglio tutti e quattro i tempi, come abbiamo fatto appunto nel derby. Sappiamo che il divario tra noi e gli avversari è ampio. Ma puntiamo ad una buona partita attraverso cui crescere e affrontare così al meglio il prosieguo di stagione”.

Area Comunicazione