CASA SOCIALE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “PALOMBELLE TRA AMORE e GUERRA”

08/12/2018 In Casa Sociale

VENERDÌ 7 DICEMBRE ALLE 17.00 AL CIRCOLO POSILLIPO LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI FRANCO ESPOSITO

PALOMBELLE TRA AMORE e GUERRA
L’incredibile storia di Dusan Popovic, il gigante fragile. Dai trionfi in acqua a una tragica fine
di Franco Esposito

Copertina del libro

Copertina del libro

Organizzata da ABSOLUTELY FREE LIBRI e il Circolo Nautico Posillipo.

Con l’autore sono intervenuti

  • Relatori:
    Ottavio Lucerelli, giornalista, presidente Ordine Giornalisti della Campania e
    Gianfranco Coppola, giornalista Rai;
  • Lettura brani a cura di Antonello Cossia, attore e regista;
  • Saluti del presidente e il vice presidente del Circolo Nautico Posillipo, Vincenzo Semeraro e Vincenzo Triunfo;
  • Moderatore Gianluca Vigliotti, giornalista.

Sono intervenuti, inoltre, il presidente dell’Ordine Nazionale Giornalisti, Carlo Verna e il capo ufficio stampa della Fin, Francesco Passariello e il vicepresidente FIN Francesco Postiglione.

Presenti i giocatori e componenti dello staff tecnico che hanno fatto grande la storia pallanuotistica del Posillipo e il presidente del Comitato Campano della Fin, Paolo Trapanese.

Fotografie di Nunzio Russo

Area Comunicazione

CASA SOCIALE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “PALOMBELLE TRA AMORE e GUERRA”

04/12/2018 In Casa Sociale, News

VENERDÌ 7 DICEMBRE ALLE 17.00 AL CIRCOLO POSILLIPO LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI FRANCO ESPOSITO

PALOMBELLE TRA AMORE e GUERRA
L’incredibile storia di Dusan Popovic, il gigante fragile. Dai trionfi in acqua a una tragica fine
di Franco Esposito

Copertina del libro

Copertina del libro

Organizzata da ABSOLUTELY FREE LIBRI e il Circolo Nautico Posillipo.

Con l’autore interverranno

  • Relatori:
    Ottavio Lucerelli, giornalista, presidente Ordine Giornalisti della Campania e
    Gianfranco Coppola, giornalista Rai;
  • Lettura brani a cura di Antonello Cossia, attore e regista;
  • Saluti del presidente e il vice presidente del Circolo Nautico Posillipo, Vincenzo Semeraro e Vincenzo Triunfo;
  • Modera Gianluca Vigliotti, giornalista.

Sono attesi il presidente dell’Ordine Nazionale Giornalisti, Carlo Verna e il capo ufficio stampa della Fin, Francesco Passariello.

Saranno presenti giocatori e componenti dello staff tecnico che hanno fatto grande la storia pallanuotistica del Posillipo e il presidente del Comitato Campano della Fin, Paolo Trapanese.

Area Comunicazione

CASA SOCIALE: SBAGLIATI I DATI RIPORTATI NELLA TRASMISSIONE “REPORT”

22/11/2018 In Casa Sociale, News

NEL PROGRAMMA SONO STATE DATE DELLE INFORMAZIONI SBAGLIATE SULLA VENDITA DEL CIRCOLO POSILLIPO DA PARTE DEL COMUNE DI NAPOLI

report-1In riferimento al servizio sulla vendita dei beni del Comune di Napoli andato in onda nella puntata di lunedì 19 novembre nel programma RAI “REPORT“, per quanto concerne il Circolo Nautico Posillipo, si precisa quanto segue:

  • la struttura del Circolo è rientrante solo in parte tra i beni vendibili del Comune di Napoli, un terzo per la precisione, mentre i restanti due terzi della superficie sono nella disponibilità del Demanio, a cui viene regolarmente pagata concessione;
  • come risulta da perizia della Borsa Immobiliare di Napoli, il canone mensile è di 15.608,00.
    A tale canone, va poi sottratto il 20% quale riduzione per attività sportive e sociali, per un totale da pagare di euro 12.000 mensili e non 22.000, come erroneamente riportato;
  • la quota sociale del Circolo Posillipo è pari ad euro 1.440,00 e non  euro 1.900,00 annui.

Inoltre per tutte gli interventi di manutenzione straordinaria, ivi compresi i danni del maltempo o addirittura lo spurgo delle mal funzionanti fognature, il costo è totalmente a carico dei soci del Circolo Posillipo, senza nessun supporto da parte dell’amministrazione comunale di Napoli.

È nostra precisa volontà fare chiarezza sulle inesattezze del servizio e nel contempo si precisa, a titolo di completezza delle informazioni, che il Circolo Posillipo ha già esercitato il diritto di prelazione per l’acquisto della sede di via Posillipo 5. L’impegno profuso dal Circolo per ottenere la sede dimostra la bontà del nostro operato soprattutto sportivo che vuole contribuire al miglioramento del tessuto sociale di Napoli attraverso lo sport, anche agonistico, e le attività sociali e culturali.

Abbiamo già provveduto ad inviare alla redazione di REPORT la richiesta di rettifica dei dati errati.

Area Comunicazione

I EDIZIONE DEL PREMIO DI GIORNALISMO, POSILLIPO CULTURA DEL MARE

07/07/2018 In Casa Sociale, News

AL CIRCOLO POSILLIPO UNA SERATA ALL’INSEGNA DELLA VALORIZZAZIONE DEL MARE

Serata meravigliosa quella al Circolo Nautico Posillipo, in occasione ieri della I edizione del Premio di Giornalismo Posillipo, Cultura del mare. Un premio perché riconoscere il valore del lavoro e dell’impegno altrui è doveroso; di giornalismo perché il giornalismo è quell’arte di raccontare attraverso immagini e parole ciò che ai più sfugge; Posillipo, perché qui su una terrazza sul mare, la bellezza è un’idea davvero semplice, parafrasando J. C: Izzo; cultura, perché è la cultura che ci salverà, intesa come cultura del buon vivere, del rispetto reciproco, della valorizzazione di ciò che ci circonda; del Mare, perché il mare è accoglienza, è dialogo, è scambio tra i popoli e perché Napoli non sia solo una città sul mare ma una città di mare.

Il mare di Posillipo, gli spazi del Circolo Nautico che su di esso si affaccia, una terrazza sul mare gremita di personalità e buona musica: sono stati questi gli ingredienti che hanno consentito alla serata di essere in una sola parola perfetta. Tanti i riconoscimenti consegnati e i premi ricevuti nel corso della serata presentata dalla giornalista Nunzia Marciano. Il leitmotiv della serata di premiazioni è stata la valorizzazione del mare: nel corso della serata sono stati assegnati, oltre ai premi per il concorso, anche riconoscimenti a personalità che si sono particolarmente distinte nell’ambito della tutela e, appunto, della valorizzazione della risorsa mare.

Il Premio di giornalismo “Posillipo, Cultura del mare”, organizzato e promosso dal Posillipo, in occasione dei 93 anni di fondazione del sodalizio, nasce per sensibilizzare sul valore inestimabile della risorsa mare sia per Napoli e la Campania, che per il Tirreno meridionale e sul suo ruolo di intermediazione tra i popoli, sinonimo di accoglienza, apertura e soprattutto dialogo. Il mare, la sua bellezza e la capacità di saperlo raccontare. La Giuria del Premio è stata composta da Silvana Lautieri, presidente, Mirella Armiero, Ermanno Corsi, Ernesto Mazzetti, Massimo Milone, Armida Parisi e Carlo Verna.

Il Comitato organizzatore è composto da Vincenzo Semeraro, Filippo Parisio, Filippo Smaldone, Enrico Deuringer, Massimo Falco, Massimo Lo Iacono e Nunzia Marciano. I riconoscimenti con la motivazione “Una targa quale segno di riconoscenza per l’attenzione alla città di Napoli ed in particolare, al mare, profusa attraverso il lavoro svolto per la difesa e la promozione della risorsa mare”, sono stati assegnati alla Regione Campania, nella persona dell’assessore Chiara Marciani; al Comune di Napoli, nella persona del Sindaco Luigi De Magistris, al Museo del Mare di Napoli, nella persona del Presidente Antonio Mussari, alla capitaneria di Porto di Napoli, nella persona dell’Ammiraglio Arturo Faraone, al comitato di volontariato VOLANAPOLI, nella persona del Presidente Paolo Trapanese, Presidente anche del Comitato Regionale Campano della Federazione Italiana Nuoto, al Nucleo GOS – Gruppo operativo sommozzatori e salvamento acquatico, nella persona del Comandante Vincenzo De Vita, al dott. Sergio Brancaccio e all’architetto Maria Caputi.

Ad essere premiati, i giornalisti Vittorio Del Tufo de Il Mattino, Maria Luisa Cocozza, del TG5; Emilio Vitaliano, giornalista. Premi Speciali Giuria al prof. Maurizio Cotrufo e Maria Sirago, docente e scrittrice. Nel corso della serata, sono stati anche consegnati attestati di merito ad alcuni dei partecipanti al Premio: Brunella Bianchi, Antonio Cangiano, Gioacchino Roberto Di Maio, Marcello Gelardini, Marco Petrelli, Bruno Russo e Carlo Zazzera.

Sono stati poi consegnati i premi speciali del Comitato Organizzatore a tre personalità che si sono particolarmente distinte della promozione della risorsa mare di Napoli, ossia Guido Grimaldi, armatore dell’omonima flotta di importanza internazionale, Adele Ammendola, giornalista Rai, napoletana, di Posillipo e Alberto Carotenuto, Rettore dell’Università Parthenope di Napoli. Inoltre sono stati consegnati riconoscimenti da parte del Comitato Organizzatore agli enti e alle personalità coinvolte in maniera positiva e propositiva nella valorizzazione della risorsa mare. Durante le premiazioni, la serata è stata allietata della buona musica, con il Trio Solus Agorà. Tra gli ospiti, il questore Antonio De Iesu, il Rettore dell’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti, il Comandante provinciale dei carabinieri di Napoli, Colonello Ubaldo Del Monaco, solo per citarne alcuni.

Motivazioni per i Premiati

Maria Luisa Cocozza – Giornalista Mediaset
Motivazione: Per essere l’autrice di tre servizi incentrati con rigorosa analisi sulla tematica del mare e la sua tutela in ambiti diversi.

Vittorio De Tufo – Giornalista Il Mattino
Motivazione: Per lo scritto “La leggenda degli uomini pesce e la setta dei Figli di Nettuno” pubblicato sul Il Mattino- e che con limpida prosa esprime ricchezza di riferimenti storici e letterari.

Emilio Vitaliano – Giornalista
Motivazione: Per l’articolo di divulgazione scientifica pubblicato sulla rivista BBC scienze, dedicato al problema dell’acidificazione delle acque marine.

Motivazioni per i Premi speciali personalità

Adele Ammendola – Giornalista Tg2
Motivazione: volto storico del TG2, porta in video i caratteri mediterranei che le vengono dai natali napoletani. Posillipina doc, figlia d’arte (il padre Franco è stato tra i più prestigiosi giornalisti della Rai di Napoli) non ha mai tradito le sue origini, pur dividendosi a Roma da anni tra lavoro e famiglia.
Premio Speciale – Posillipo, Cultura del Mare per un giornalismo fatto con l’anima.

Alberto Carotenuto – Rettore Parthenope
Motivazione: Premio Speciale – Posillipo, Cultura del Mare perché ha proiettato l’Università del mare, su fronte della didattica e della ricerca, su scenari internazionali. Dagli accordi per i corsi di formazione con l’Apple ai gemellaggi con l’Università cinese di Ludong, oggi la città di Napoli, con la risorsa mare, intesa come conoscenza, sviluppo, dialogo è capitale del Mediterraneo.

Guido Grimaldi – Armatore
Motivazione: Premio Speciale – Posillipo, Cultura del Mare perché nel solco di una prestigiosa tradizione familiare, guida oggi con intelligenza e successo, insieme al padre Manuel, una delle flotte commerciali e passeggeri più importanti del mondo. Con base operativa, però, sempre a Napoli: la Grimaldi, tra investimenti, risorse, tecnologie, scenari internazionali, non dimentica che alla base di tutto c’è la dimensione umana.

Area Comunicazione

CASA SOCIALE: PREMIO DI GIORNALISMO “POSILLIPO, CULTURA DEL MARE”

04/07/2018 In Casa Sociale, News

VENERDÌ 6 LUGLIO AL CIRCOLO POSILLIPO LA SERATA DI PREMIAZIONE DEL PREMIO DI GIORNALISMO

Si terrà Venerdì 6 Luglio a partire dalle 20.00 al Circolo Posillipo, la serata di Premiazione del Premio di giornalismo “Posillipo, Cultura del mare” I Edizione. Nel corso della serata saranno assegnati, oltre ai premi per il concorso, anche riconoscimenti a personalità che si sono particolarmente distinte nell’ambito della tutela e la valorizzazione della risorsa mare.

Il Premio di giornalismo “Posillipo, Cultura del mare”, organizzato e promosso dal Posillipo, in occasione dei 93 anni di fondazione del sodalizio, nasce per sensibilizzare il valore inestimabile della risorsa mare sia per Napoli e la Campania, che per il Tirreno meridionale e sul suo ruolo di intermediazione tra i popoli, sinonimo di accoglienza, apertura e soprattutto dialogo. Il mare, la sua bellezza e la capacità di saperlo raccontare. La Giuria del Premio è composta da Silvana Lautieri, presidente, Mirella Armiero, Ermanno Corsi, Ernesto Mazzetti, Massimo Milone, Armida Parisi e Carlo Verna. Il Comitato organizzatore è composto da Vincenzo Semeraro, Filippo Parisio, Filippo Smaldone, Enrico Deuringer, Massimo Falco, Massimo Lo Iacono e Nunzia Marciano.

Ad essere premiati saranno i giornalisti Vittorio Del Tufo de Il Mattino, Maria Luisa Cocozza del TG5; Emilio Vitaliano, giornalista. Premi Speciali Giuria al professor Maurizio Cotrufo e Maria Sirago, docente e scrittrice. Nel corso della serata, saranno conferiti anche attestati di merito ad alcuni dei partecipanti al Premio; saranno poi consegnati premi speciali del Comitato Organizzatore a tre personalità che si sono particolarmente distinte della promozione della risorsa mare di Napoli, come Guido Grimaldi, armatore dell’omonima flotta di importanza internazionale, Adele Ammendola, giornalista Rai, napoletana, di Posillipo e Alberto Carotenuto, Rettore dell’Università Parthenope di Napoli. Inoltre saranno consegnati riconoscimenti da parte del Comitato Organizzatore agli enti e alle personalità coinvolte in maniera positiva e propositiva nella valorizzazione della risorsa mare. Tra questi la Regione Campania nella persona del Presidente Vincenzo De Luca; il Comune di Napoli nella persona del Sindaco Luigi De Magistris, il Museo del Mare di Napoli nella persona del Presidente Antonio Mussari, la capitaneria di Porto di Napoli nella persona dell’Ammiraglio Arturo Faraone, l’Autorità portuale nella persona del Presidente Pietro Spirito, il comitato di volontariato VOLANAPOLI nella persona del Presidente Paolo Trapanese, Presidente anche del Comitato Regionale Campano della Federazione Italiana Nuoto, il Nucleo GOS – Gruppo operativo sommozzatori e salvamento acquatico, nella persona del Comandante Vincenzo De Vita, il dott. Sergio Brancaccio e l’architetto Maria Caputi.

Durante le premiazioni, la serata sarà allietata della buona musica, con il Trio Solus Agorà.

Media partner del Premio: Il Mattino, Radio CRC Targato Italia, Radio Siani, I’M Magazine.

Sponsor del Premio: Banca Euromobiliare, Ascione coralli, E. Marinella, LUEMA Srl, MOTUM Città in Movimento, SIOLA, Ottica D’Abundo, Gran Caffè La Caffettiera, Prestige Boutique.

Motivazioni per i Premiati

Maria Luisa Cocozza – Giornalista Mediaset
Motivazione: Per essere l’autrice di tre servizi incentrati con rigorosa analisi sulla tematica del mare e la sua tutela in ambiti diversi.

Vittorio De Tufo – Giornalista Il Mattino
Motivazione: Per lo scritto “La leggenda degli uomini pesce e la setta dei Figli di Nettuno” pubblicato sul Il Mattino- e che con limpida prosa esprime ricchezza di riferimenti storici e letterari.

Emilio Vitaliano – Giornalista
Motivazione: Per l’articolo di divulgazione scientifica pubblicato sulla rivista BBC scienze, dedicato al problema dell’acidificazione delle acque marine.

Motivazioni per i Premi speciali personalità

Adele Ammendola – Giornalista Tg2
Motivazione: volto storico del TG2, porta in video i caratteri mediterranei che le vengono dai natali napoletani. Posillipina doc, figlia d’arte (il padre Franco è stato tra i più prestigiosi giornalisti della Rai di Napoli) non ha mai tradito le sue origini, pur dividendosi a Roma da anni tra lavoro e famiglia.
Premio Speciale – Posillipo, Cultura del Mare per un giornalismo fatto con l’anima.

Alberto Carotenuto – Rettore Parthenope
Motivazione: Premio Speciale – Posillipo, Cultura del Mare perché ha proiettato l’Università del mare, su fronte della didattica e della ricerca, su scenari internazionali. Dagli accordi per i corsi di formazione con l’Apple ai gemellaggi con l’Università cinese di Ludong, oggi la città di Napoli, con la risorsa mare, intesa come conoscenza, sviluppo, dialogo è capitale del Mediterraneo.

Guido Grimaldi – Armatore
Motivazione: Premio Speciale – Posillipo, Cultura del Mare perché nel solco di una prestigiosa tradizione familiare, guida oggi con intelligenza e successo, insieme al padre Manuel, una delle flotte commerciali e passeggeri più importanti del mondo. Con base operativa, però, sempre a Napoli: la Grimaldi, tra investimenti, risorse, tecnologie, scenari internazionali, non dimentica che alla base di tutto c’è la dimensione umana.

Area Comunicazione

IL CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO TRA LO SPORT VINCENTE E IL GOSSIP

30/01/2018 In Casa Sociale, News

IL CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO PROMUOVE LO SPORT, VINCE TROFEI, APRE ALLA CULTURA E ALLA CITTÀ. MA I GIORNALI PARLANO DEL “GOSSIP

Dover scrivere questo comunicato è una sconfitta. Ma siamo costretti a scriverlo, nostro malgrado. È una sconfitta per lo sport, per chi si impegna affinché esso sia inclusione e alternativa alla vita di strada, è una sconfitta per il buon senso ed è una sconfitta per Napoli intera.

Sì, perché il nostro Circolo Nautico Posillipo vince, conquista trofei e campionati, va avanti nelle competizioni e nelle classifiche (appena nello scorso fine settimana gli atleti rossoverdi hanno vinto il Campionato Italiano di canottaggio Under 23, hanno conquistato il Trofeo Nazionale Ostia nel nuoto, hanno vinto nella vela, nella classe Laser 4.7, la Coppa “Nazario Sanfelice” e hanno vinto in tutte le categorie di pallanuoto) eppure i mezzi di informazione (non tutti, è chiaro) preferiscono dare spazio a controversie interne che nulla danno o tolgono agli obiettivi dello storico sodalizio.

E questo è avvilente: il Circolo Nautico Posillipo da luglio scorso gode di una nuova e diversa dirigenza che in pochissimo tempo è riuscita ad ottenere da una lato, la fiducia totale di Consiglio Direttivo e soci e, dall’altro, è riuscita ad infondere la giusta serenità al gruppo sportivo di tutte le discipline di cui si occupa il sodalizio, cosa indispensabile per vincere. Non di meno, la nostra Casa Sociale accoglie e promuove la cultura con presentazioni di libri, premi giornalistici, convegni di ogni sorta e serate di solidarietà, il tutto sempre in un’ottica sociale, attraverso progetti di accoglienza dei giovanissimi napoletani cui il Circolo apre le porte.

Quelli elencati non sono sfoggio presuntuoso di quanto fatto ma semplice rendicontazione di quanto il Circolo Nautico Posillipo fa, pur in un contesto a volte difficile come quello cittadino, ma meraviglioso e ricco di opportunità.
Ed è per questo che dover leggere sui mezzi di informazione, di beghe interne (peraltro si tratta di decisioni consiliari sorrette da valide motivazioni) avvilisce e svilisce tutto ciò che di buono viene fatto ogni giorno, attraverso proprio quel dialogo che qualcuno, sulle pagine di un prestigioso giornale, ha definito “mancante” nel nostro sodalizio.

Al contrario, del dialogo e della trasparenza questa nuova dirigenza si è fatta portatrice, rompendo, questo sì, schemi e abitudini tanto consolidate quanto nocive al Circolo stesso. E i risultati sono realmente sotto gli occhi di tutti.

Questo nostro comunicato non vuole, dunque, accendere nessuna polemica né dare il fianco al proseguo di sterili contrasti. Anzi: ci auguriamo che in futuro si possa dare spazio alla bellezza dello sport e al valore della partecipazione e, perché no, delle vittorie di cui lo stesso Circolo è protagonista.

A Napoli non serve un articolo di giornale che racconti del “gossip” fine a se stesso: a Napoli serve costruire, invece, un nuovo modo di vivere la città e lo sport, così come il nostro Circolo Nautico Posillipo si è prefisso di fare e, di fatto, sta già facendo e continuerà a fare, fiduciosi che presto si possa leggere sui giornali delle belle vittorie dei nostri atleti napoletani.

Area Comunicazione