PALLANUOTO: IL POSILLIPO RIPARTE DA FIRENZE

BRANCACCIO: “CONTO MOLTO SUL CARATTERE DEI RAGAZZI”

Riparte da Firenze il cammino pallanuotistico del CN Posillipo, interrottosi sabato scorso nella sconfitta casalinga contro la Roma Nuoto. Un risultato che brucia ancora, per come maturato nell’arco dei quattro tempi, e che ha lasciato qualche retaggio negativo tra Saccoia e compagni.

I rossoverdi, infatti, partiranno per la Toscana senza Massimo Di Martire (squalificato dal giudice sportivo) e Parrella (che ha subito la perforazione del timpano in una delle ultime azioni di gioco). Un infortunio che si va ad aggiungere alla frattura del setto nasale rimediata da Iodice nel secondo tempo, che tuttavia non impedirà al giovane rossoverde di scendere in acqua domani.

Nonostante tutte queste complicazioni faremo la nostra partita” ha dichiarato Roberto Brancaccio in sede di presentazione della gara, “Conto molto sul carattere di questi ragazzi, che si sono sempre compattati nei momenti difficili e lo faranno certamente domani, in una sfida che varrà tanto per la classifica. Rispettiamo la Florentia e ce la giocheremo come se fosse l’ennesima finale di questo campionato, vista la posta in palio già decisiva sebbene siamo solo alla seconda giornata di ritorno“.

Un Posillipo che cercherà di sfatare, dunque, il tabù fiorentino, dove i rossoverdi non vincono dal maggio del 2016.

Fischio d’inizio alla “Nannini” alle ore 18,00. Arbitreranno i signori Severo e Brasiliano

Area Comunicazione

PALLANUOTO: NIENTE DA FARE PER IL POSILLIPO, FINISCE 11-13 CONTRO LA AS ROMA

NOI ABBIAMO GIOCATO A SINGHIOZZO, BRAVI GLI OSPITI CHE CI HANNO CREDUTO

Che peccato! Un Posillipo sprecone sui due rigori assegnati e incostante nel corso dei quattro tempi, cede i tre punti ad una caparbia Roma, nella 14esima giornata del Campionato di pallanuoto maschile di massima serie, davanti ai 450 della Piscina Scandone, con un tabellone che alla fine dei regolamentari segna un amaro 11-13.

Nel primo minuto di gioco è Luca Marziali a tirare il rigore parato da Francesco De Michelis; nel secondo tempo il portiere avversario nega il rigore a capitan Paride Saccoia. Dei due penalty assegnati agli ospiti, Tommy Negri ne para uno solo.

Da segnalare la cinquina di Giuliano Mattiello ma ciò nonostante i rossoverdi non riescono a tenere la gara con la giusta costanza, costanza che sarebbe stata determinante in una partita che si doveva vincere, senza se e senza ma: 1-3/4-3/3-4/3-3 i parziali che raccontano di una partita sostanzialmente in equilibrio dove sono stati i singoli episodi e le leggerezze di troppo del Posillipo a determinare il risultato, in una gara ad alta tensione che ha visto espulsioni ambo parte. Fuori anche i 2/3 del team di panchina degli ospiti, mentre tra i giocatori hanno abbandonato anzitempo la vasca Massimo Di Martire e Paride Saccoia per il Posillipo; l’ex rossoverde Paskovic, Michele De Robertis e Claudio Innocenzi per la Roma.

Lapidario il commento dell’allenatore del Posillipo Roberto Brancaccio: “Bravi loro, gli ospiti, che ci hanno creduto. Noi, invece, ci siamo accesi a sprazzi e ogni volta che entravamo in partita non eravamo bravi a restarci. Non c’è tanto da commentare se non che abbiamo giocato a singhiozzo”.

Foto di Nunzio Russo

Area Comunicazione

PALLANUOTO: SERIE A1 – CN POSILLIPO vs ROMA NUOTO

DOMANI, SABATO 15 FEBBRAIO 2020 ALLE 17:00 ALLA PISCINA SCANDONE

Quattordicesima di campionato per il Posillipo che domani alle ore 17.00 alla Piscina Scandone di Fuorigrotta ospita la A.S. Roma Nuoto per la gara di regular season di pallanuoto maschile di A1.

I rossoverdi ritornano di nuovo nella vasca di casa dopo aver affrontato, sempre alla Scandone sabato scorso, l’Ortigia. Nonostante la sconfitta, l’allenatore Roberto Brancaccio prende il buono della scorsa gara, pur conoscendo le difficoltà della sfida di domani: “Siamo consapevoli dell’importanza del match e sono certo che i ragazzi ripartiranno da domani con il giusto piglio, consci di aver affrontato una prima parte della stagione che servirà certamente da esperienza per il futuro. Affrontiamo un’avversaria dalle buone qualità, con diversi giovani in formazione. In queste sfide è sempre fondamentale approcciare l’incontro nel modo giusto”.

Tra le fila avversarie il Posillipo ritrova l’ex Vjekoslav Paskovic.

Piscina Scandone – ore 17.00 – Ingresso Gratuito.

Live Streaming on Videoplay

Area Comunicazione

PALLANUOTO: SCONFITTA CASALINGA PER IL POSILLIPO, FINISCE 6-10 CONTRO L’ORTIGIA

BRANCACCIO: “LA DIFFERENZA L’HA FATTA TEMPESTI E ABBIAMO PAGATO QUALCHE INGENUITÀ”

Ci prova il Posillipo, nella gara del giro di boa del campionato maschile di pallanuoto, i rossoverdi ospitano il CC Ortigia, in una partita quattro tempi giocata davanti ai 350 spettatori della Piscina Scandone: 2-2, 1-3, 2-3, 1-2, i parziali della gara finita 6-10 per gli ospiti.

Out per somma di espulsioni i posillipini Silvestri e Scalzone, rigori ambo parte messi a segno da Gallo per l’Ortigia e Marziali per il Posillipo. Ben tre gli ex del Circolo Posillipo tra le fila biancoverdi: Gallo, Caruso e Rossi.

Negri nega più di una volta il gol all’Ortigia ma non può nulla su quelli incassati che compongono la doppia cifra finale: “La seconda parte della preparazione ha portato i suoi risultati”, il commento a caldo dell’allenatore Roberto Brancaccio, “La differenza l’ha fatta Tempesti, e abbiamo pagato qualche ingenuità. La giovane età deve però fare di più: finora sono stati trascinati e spinti dai soliti senatori ma adesso possono fare la loro parte. Dobbiamo migliorare assolutamente per raggiungere i nostri obiettivi e mettere l’esperienza di questa andata. Nella seconda parte del campionato dobbiamo perciò fare di meglio”.

Foto di Nunzio Russo

Area Comunicazione

PALLANUOTO: AL GIRO DI BOA IL POSILLIPO OSPITA L’ORTIGIA

BRANCACCIO: “AFFRONTEREMO L’IMPEGNO CON LA GIUSTA CONCENTRAZIONE”

Ultima di andata domani per il campionato maschile di pallanuoto di massima serie: il Posillipo al giro di boa, ospiterà alle ore 16.00 alla Piscina Scandone gli avversari del CC Ortigia.

I rossoverdi alla ripresa del campionato, dopo la lunga pausa, sono riusciti, sabato scorso ad avere la meglio sui palermitani del Circolo Telimar. Gli ospiti arrivano da quarti in classifica e l’allenatore del Posillipo Roberto Brancaccio è consapevole della difficoltà della gara e del fatto di dover chiedere ai suoi il massimo: “L’Ortigia è una delle migliori formazioni di questo campionato, decisamente rinnovata rispetto alla squadra, già molto competitiva, della scorsa stagione. Con gli innesti di Tempesti e Gallo hanno aggiunto grande esperienza, lo stesso Vidovic è un attaccante molto temibile, così come Rossi (ex di turno), che offre sempre la giusta quantità. Noi affronteremo l’impegno con la giusta concentrazione, certi di poterli mettere in difficoltà, grazie anche ai buoni spunti che ci ha lasciato la prestazione di Palermo della scorsa settimana”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO VINCE A PALERMO 6 – 9 CONTRO IL TELIMAR

TRE PUNTI CHE CONSENTONO DI RIPARTIRE IN CAMPIONATO

È un Posillipo a due velocità che ingrana la marcia giusta quello che vince in casa del Telimar alla piscina Comunale di Palermo nella ripresa di campionato alla penultima partita, prima del girone di ritorno: i rossoverdi la spuntano per 6-9 in una gara dove sono gli ultimi due quarti a permettere al Posillipo di dimostrare la propria superiorità in un match molto fisico, con un rigore messo a segno per la formazione di casa. Tante le espulsioni in un gara avvincente davanti al pubblico dei quasi 800 presenti.

Nei primi due tempi in vasca s’è visto un sostanziale equilibrio, con le squadre a rincorrersi con scarti da un gol, complice qualche disattenzione di troppo per i ragazzi di Brancaccio. L’allungo del Posillipo si concretizza dopo la pausa lunga, nel terzo tempo, quando poi nell’ultimo la formazione di Quartuccio cerca di riacciuffare un Posillipo proiettato però alla vittoria, grazie ad un riuscito gioco di squadra tra senatori e giovani posillipini.

Tre punti che consentono ai ragazzi del sodalizio di via Posillipo di ripartire in campionato: “Abbiamo giocato i primi due tempi con un paio di errori evitabili”, l’analisi a caldo dell’allenatore rossoverde Roberto Brancaccio, “Perfetto il terzo tempo e a metà del quarto, se avessimo messo a segno il rigore, avremmo potuto chiudere la partita allungando il distacco sul 5-9, che ci avrebbe permesso, appunto, di definire in anticipo la gara, ma è mancata la cattiveria giusta. Bravi, però, i ragazzi a contenere gli attacchi degli ultimi 4 minuti, giocando bene in difesa e riuscendo ad essere compatti fino in fondo. Particolarmente bravi Negri, Marziali e Mattiello, che ha giocato, quest’ultimo tutti e 4 i tempi”.

L’ultima di andata si disputerà sabato prossimo alla Piscina “Scandone” dove il Posillipo ospiterà gli avversari dell’Ortigia.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO RIPARTE DA PALERMO

DOMANI, SABATO 1 FEBBRAIO ALLE 18:00, ALLA COMUNALE OLIMPICA DI PALERMO

Riparte dalla Piscina Comunale Olimpica di Palermo, il cammino della prima squadra di pallanuoto del Posillipo nel campionato di serie A: domani alle ore 18.00 i ragazzi di coach Roberto Brancaccio sfideranno i padroni di casa del Circolo Nautico Telimar, per la penultima giornata prima del girone di ritorno.

I rossoverdi hanno voglia di risalire la china, sfidando i palermitani: la classifica vede gli ospiti appena sopra gli ospitanti e un buon riavvio del campionato sarebbe sicuramente utile per riprendere nel modo più giusto il percorso sportivo dei ragazzi del Posillipo.

In termini di formazione, Brancaccio farà affidamento sui soliti senatori e sulla loro capacità di trascinare e poi farsi seguire, dalle giovani leve del sodalizio.

Alla vigilia della ripresa, queste le dichiarazioni di Brancaccio: “Siamo consapevoli dell’importanza del match che andiamo ad affrontare e per questo è d’obbligo essere pronti, sia sotto l’aspetto mentale che sotto l’aspetto agonistico, per affrontare questa gara al massimo delle nostre potenzialità”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: FINISCE 7-13 TRA IL POSILLIPO E LA SPORT MANAGEMENT

BUONA LA GARA PER I ROSSOVERDI NEI PRIMI DUE TEMPI, POI GLI AVVERSARI PRENDONO IL SOPRAVVENTO

Un match avvincente, come ci si aspettava sarebbe stato e con un risultato inizialmente tutt’altro che scontato, dato l’andamento della gara nei primi due tempi, mentre dopo la pausa ha preso invece una piega diversa, nettamente a favore degli avversari: finisce 7-13 la gara di pallanuoto, undicesima giornata prima della sosta, tra il CN Posillipo padrone di casa alla Scandone e la Pallanuoto Sport Managment, ospite dei rossoverdi.

I 4 tempi con parziali di 2-3/2-4/1-2/2-4, hanno visto il Posillipo concentrato e in gara, aprire la scia di gol con un 2-0 iniziale, rimontato dagli avversari a cui Negri nega il primo dei due rigori mancati (un terzo sarà invece messo a segno), ma la SP Managment recupera, appunto, chiudendo sul 2-3 il primo tempo.

È già nel secondo quarto che inizia a venire fuori la superiorità fisica della Sport Managment che chiude sul 2-4, ossia con il risultato complessivo di 4-7 prima della pausa lunga. Alla ripresa, i ragazzi di Baldineti allungano la distanza dal Posillipo chiudendo sul risultato a tabellone di 5-9.

Nell’ultimo quarto la gara è praticamente nelle mani della Sport Managment ma il Posillipo mette a segno i due gol che chiuderanno definitivamente la partita davanti ai 250 alla Scandone, sul 7-13.

Sfortunati i ragazzi dell’allenatore Roberto Brancaccio che più di una volta (almeno 4) centrano la traversa avversaria ma superiori di fatto quegli stessi avversari, che saldano il terzo posto in classifica. Sei, invece, i punti in classifica per il Posillipo.

Ora la lunga pausa, durante la quale il Posillipo avrà modo e tempo di lavorare sui punti più deboli: “Sapevamo di affrontare una delle squadre forse meglio messe in questo momento, dal punto di vista fisico, come dimostrano gli ultimi risultati. Sarà per noi una pausa importante perché ci darà modo di analizzare e riflettere su tutto quello che in questo momento negativo non sta funzionando”, il commento post gara di Brancaccio.

Ph. Nunzio Russo e Elisabetta de Maffutiis

Area Comunicazione

IL POSILLIPO OSPITA LO SPORT MANAGEMENT

SABATO 7 DICEMBRE ALLA SCANDONE ALLE 17:00

Ritorno in vasca alla Scandone per i ragazzi della prima squadra di pallanuoto del Circolo Posillipo che domani alle ore 17.00 ospiteranno gli avversari della Pallanuoto Sport Management.

Dopo il punto conquistato a Genova, i rossoverdi puntano a tenere la gara, consapevoli dello spessore degli avversari, praticamente terzi in classifica per il pari punti di Brescia e Ortigia.

Roberto Brancaccio avrà a disposizione la rosa al completo per cercare di fare al meglio in una gara complicata e dall’alta valenza agonistica: “Affrontiamo una squadra tra le migliori messe fisicamente. Per questo sarà una gara dall’agonismo molto acceso, così come ci ha sempre abituati Baldineti -allenatore della Sport Management- con le sue squadre”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO RIPARTE CON UN PAREGGIO – 11-11 A GENOVA

BRANCACCIO: “HO AVUTO LA RISPOSTA CHE CERCAVO”

Un punto importante che arriva in un momento delicato per il CN Posillipo: a Genova contro l’Iren Genova Quinto, i ragazzi della prima squadra di pallanuoto del sodalizio di via Posillipo chiudono la trasferta sull’11-11, con parziali di 4-3/3-5/1-1/3-2, in una gara con il Posillipo sempre in partita che pareggia grazie ad un ottimo secondo tempo.

In gol quasi tutta la rosa, con un bel poker di capitan Saccoia, con due gol su rigore. Marcatori: Luca Silvestri (2); Iodice, Mattiello, Lanfranco, Di Martire (1). Fuori per somma di falli Di Martire nel secondo tempo, e Mattiello, Parrella, Scalzone e Silvestri, nel quarto.

Un punto prezioso, dicevamo, da cui ripartire, come aveva chiesto l’allenatore Roberto Brancaccio: “Ho avuto la risposta che cercavo”, ha detto Brancaccio, “e lo spirito combattivo che ci eravamo prefissi per questa partita. Una partita piena di espulsioni, più di 20 a sfavore: gli ultimi 33” avevamo finito i cambi, tanto da avere Negri in attacco e il debutto di Spinelli in porta. Negli ultimi 7”, infine, abbiamo avuto una palla buona per vincerla ma va bene così. Un pareggio a Genova non è da poco: la squadra ha dimostrato grande carattere e ha creduto in quello che ci eravamo detti, nel pre-gara”.

 

Foto di Paolo Zeggio
video di videoplay.tv

Area Comunicazione