CASA SOCIALE: PREMIO POSILLIPO CULTURA DEL MARE

04/07/2022 In Casa Sociale, News

Serata sotto le stelle per la V edizione del Premio Posillipo, Cultura del Mare

È stata una serata di premi, riconoscimenti e bellezza quella per la V edizione del Premio dedicato alla Cultura del Mare, organizzato dal Circolo Nautico Posillipo e dalla Fondazione Cultura&Innovazione.

Sulla meravigliosa terrazza sul mare del Circolo la serata, condotta sin dalla prima edizione dalla giornalista Nunzia Marciano, ha visto salire sul palco una carrellata di premiati d’eccellenza, accolto dal Consigliere agli eventi ed organizzatore del Premio Filippo Smaldone e dal Presidente della Fondazione Cultura e Innovazione Riccardo Iuzzolino.

A ricevere il premio, che dalla sua fondazione rappresenta un momento di celebrazione del Mare e dei suoi cultori, che hanno saputo rendervi omaggio e che coniuga la Cultura, Mediterranea, la Scuola, l’arte, la letteratura e il giornalismo, sono stati:

PREMIO CULTURA DEL MARE

  • Ferdinando Boero – presidente Fondazione DOHRN, direttore Museo DARWIN DOHRN
  • Massimiliano Mizzau Perczel – presidente Associazione culturale Pianeta Mare Darwin Dohrn e componente Comitato artistico Film Festival Pianeta Mare.

PREMIO GIORNALISMO

  • Antonio Parlati – direttore Centro Produzione RAI
  • Antonio Sasso – direttore ROMA (ritirato dalla giornalista Valeria Bellocchio)
  • Francesco De Luca – caporedattore Il Mattino

PREMIO SCUOLA

  • Riccardo luzzollno – Presidente Fondazione Cultura&Innovazione
  • Agata Esposito – Dirigente scolastico IS Marconi Torre Annunziata
  • Sergio Savastano – Attore
  • Mariafelicia De Laurentis – Professoressa di Astronomia e Astrofisica dell’Università di Napoli Federico II, ricercatore all’INFN Istituto Nazionale di fisica nucleare, membro del consiglio scientifico dell’Event Hortzon Telescope (EHT)

PREMIO INTERNAZIONALE

  • Maksym Kovalenko – Console generale Ucraina, ritirato dalla Console di Tunisia Beya Ben Abdellaki)

Premi speciali e riconoscimenti per l’avvocato Gennaro Famiglietti, Console Generale di Bulgaria, Presidente FENCO e Presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale che quest’anno festeggia i 25 anni di fondazione e per l’artista Luciano Capurro che ha allietato la serata con le sue interpretazioni.

Tra i premianti: Massimo Milone, Direttore Rai Vaticana; Vittorio Del Tufo, Caporedattore de Il Mattino; l’On. Franco Picarone Presidente commissione Bilancio Regione Campania e Consulta del Mare. Tra i presenti anche una folta delegazione di consoli.
Ad aprire la serata, la sfilata d’alta moda dei ragazzi dell’istituto IS Marconi di Torre Annunziata, saluti a cura vice Renato Rivieccio. Il Premio è stata anche l’occasione per parlare dei libri del Mare, a cura del past president Enzo Semeraro.

Il Premio è si è svolto collaborazione con le associazioni Dare Futuro; Missione Effatà; Sorridi Konou, Konou Africa e con Banca Euroimmobiliare; Gelateria Del Gallo; La Bomboniera Catering; BC Company; MC2 Saint Barth. E ha goduto del patrocinio della FE.N.CO e dell’Istituto di Cultura Meridionale.

Nunzia Marciano presenta la serata

Fotogallery

| Area Comunicazione

CASA SOCIALE: QUINTA EDIZIONE DEL PREMIO “POSILLIPO CULTURA DEL MARE”

29/06/2022 In Casa Sociale, Editoriale, News

Il Circolo Nautico Posillipo e la Fondazione Cultura&Innovazione, per la V edizione del premio “Posillipo, Cultura del Mare”

Si terrà Venerdì 1 Luglio, a partire dalle ore 19.00, sulla meravigliosa terrazza sul mare del Circolo Nautico Posillipo, la V edizione del Premio “Posillipo, Cultura del Mare”, a cura del Consigliere agli eventi del CNP Filippo Smaldone.

Il Premio è organizzato dal sodalizio di Via Posillipo n. 5 e dalla Fondazione Cultura&Innovazione. Un Premio che dalla sua fondazione rappresenta un momento di celebrazione del Mare e dei suoi cultori, che hanno saputo rendervi omaggio. La valorizzazione della risorsa mare riconosciuta attraverso un Premio che coniuga la Cultura Mediterranea, la Diplomazia, la Scuola, l’arte, la letteratura e il giornalismo: sono questi gli “ingredienti” del Premio. In questa edizione, con molte meno restrizioni rispetto allo scorso anno, saranno quattro le sezioni dei premiati: Premio Cultura del Mare, Premio Scuola, Premio Giornalismo e Premio Internazionale.

La conduzione anche quest’anno è affidata alla giornalista Nunzia Marciano, responsabile della comunicazione del CNP mentre la musica sarà a cura del Mº Luciano Capurro. Premi realizzati dall’artista Lello Esposito.

Ad essere premiati quest’anno saranno:

PREMIO CULTURA DEL MARE

  • Ferdinando Boero – presidente Fondazione DOHRN, direttore Museo DARWIN DOHRN
  • Massimiliano Mizzau Perczel – presidente Associazione culturale Pianeta Mare Darwin Dohrn e componente Comitato artistico Film Festival Pianeta Mare

PREMIO GIORNALISMO

  • Antonio Parlati – direttore Centro Produzione RAI
  • Antonio Sasso – direttore ROMA
  • Francesco De Luca – caporedattore Il Mattino

PREMIO SCUOLA

  • Riccardo luzzollno – Presidente Fondazione Cultura&Innovazione
  • Agata Esposito – Dirigente scolastico IS Marconi Torre Annunziata
  • Sergio Savastano – Attore
  • Mariafelicia De Laurentis – Professoressa di Astronomia e Astrofisica dell’Università di Napoli Federico II, ricercatore all’INFN Istituto Nazionale di fisica nucleare, membro del consiglio scientifico dell’Event Hortzon Telescope (EHT)

PREMIO INTERNAZIONALE

  • Maksym Kovalenko – Console generale Ucraina

Ad aprire la serata, la sfilata d’alta moda dei ragazzi dell’istituto IS Marconi di Torre Annunziata mentre i saluti saranno a cura saluti a cura del Presidente del CNP Filippo Parisio. Il Premio sarà anche l’occasione per parlare dei libri del Mare, a cura del past president Enzo Semeraro.

L’evento gode del patrocinio della FE.N.CO e dell’Istituto di Cultura Meridionale presieduto dall’avvocato Gennaro Famiglietti, già Console Generale di Bulgaria e coordinatore dei consoli della FE.N.CO.

Il Premio è in collaborazione con le associazioni Dare Futuro; Missione Effatà; Sorridi Konou, Konou Africa e con Banca Euroimmobiliare; Gelateria Del Gallo; La Bomboniera Catering; BC Company; MC2 Saint Barth; Sannio Falanghina Comune di Castelvenere.

| Area Comunicazione

PRESENTAZIONE DEL PREMIO “POSILLIPO, CULTURA DEL MARE”

28/06/2021 In Casa Sociale, News

Si terrà Martedì 29 Giugno alle ore 11.30, sulla terrazza del Circolo Nautico Posillipo, la conferenza stampa di presentazione del Premio “Posillipo, Cultura del mare – Una serata per ricominciare” IV edizione, in programma Venerdì 2 Luglio alle ore 18.30 al Circolo.

Alla conferenza stampa prenderanno parte, il Presidente del Circolo Vincenzo Semeraro, il Consigliere ai grandi eventi Filippo Smaldone, il Segretario generale Federazione Consoli e Presidente Istituto Cultura meridionale, Gennaro Famiglietti, il Presidente della Fondazione Cultura&Innovazione, Riccardo Iuzzolino.

Modera la conduttrice della serata, la giornalista Nunzia Marciano.

L’evento gode del patrocinio morale della Regione Campania, del Comune di Napoli e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale. In collaborazione con la FENCO, l’Istituto di Cultura Meridionale e la Fondazione Cultura&Innovazione. Con la collaborazione di Paola Pisani Massamormile.

Nel corso della conferenza, saranno resi noti i nomi delle personalità internazionali e del territorio premiate.
NB. L’evento si terrà nel rispetto della normativa di prevenzione sanitaria in vigore

| Area Comunicazione

CASA SOCIALE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “PENSIERI SUPERSTITI”

21/09/2020 In Casa Sociale, News

MARTEDÌ 29 SETTEMBRE ALLE 18.30 AL CIRCOLO POSILLIPO SARÀ PRESENTATO IL LIBRO DI LIDIA SELLA.

Il Centro Studi Michele Prisco in collaborazione con la Libreria Vitanova presentano “Pensieri Superstiti” di Lidia Nova

Con nota di Gino Ruozzi, pubblicato da puntoacapo

  • Introduce Piero Antonio Toma
  • Intervengono Bruno Galluccio, Annella Prisco e Filippo Smaldone
  • Letture a cura dell’autrice.

| Area Comunicazione

CANOA: IL NOSTRO ATLETA DI CANOA POLO VINCENZO NUGNES LAUREATO IN INGEGNERIA AEROSPAZIALE

23/07/2020 In Canoa Polo, News

TRA LE SUE PIÙ GRANDI PASSIONI GLI AEREI E I TIRI IN PORTA

L’azzurro di canoa polo Vincenzo Nugnes, si è laureato questa mattina all’Università di Napoli Federico II – Monte S. Angelo in Ingegneria Aerospaziale.

Grazie al suo curriculum è entrato nella Technische Universiteit Delft (TU Delft) per proseguire i suoi studi magistrali in una delle più prestigiose università del comparto aerospaziale.

A lui i più grandi auguri da parte di tutta la famiglia della Federcanoa e del Circolo Nautico Posillipo per un futuro sempre più all’altezza dei suoi sogni!

| Area Comunicazione

“IL RISVEGLIO DI PARTENOPE” DI MARIAFELICIA CARRATURO

02/06/2020 In Casa Sociale, News

IL LIBRO SCRITTO DA MARIAFELICIA CARRATURO, L’ATLETA SPESSO OSPITE DEL CIRCOLO PER I SUOI ALLENAMENTI CHE L’HANNO PORTATA A BATTERE IL RECORD DEL MONDO DI APNEA

La felicità è l’emozione di sapere che qualcosa arriva ogni giorno, che arriva un altro momento ed è la mia vita. La felicità è il frutto di quella libertà, che ci conduce all’emancipazione”
“Scopro che mi piace andare sott’acqua e che sono molto portata … Nessuno capisce che là sotto mi sorridono il cuore e l’anima. Nessuno mi vuole ascoltare quando racconto che là io respiro, che mi sembra di volare, che il silenzio mi da’ pace e che quel tempo, dedicata solo a me stessa mi rigenera

Il Risveglio di Partenope Mariafelicia CarraturoHo cominciato a leggere tantissimi libri, non tutti li ho finiti, tanti li ho letti con vero piacere, di pochissimi ne ho acquistato più copie da regalare. Questo è uno di quei pochisismi: perché è scritto bene, ma soprattutto perché ha molto da dire alla mia generazione e non solo.

Ho pensato a lungo a come racchiudere in una sola parola questo prezioso libro di Mariafelicia Carraturo, un lungo racconto autobiografico, scritto di getto come un diario di un’adolescente ma impreziosito da saggie citazioni (mai fuori posto) di Vangeli, Baudelaire e Gibran, tante sottolineature a matita di frasi che vuoi ritrovare rapidamente in una seconda lettura. Alla fine ho scelto: appartenenza.

Sì, questo è un racconto di appartenenza.

Chi è della sua generazione, come me, sa di cosa sto parlando. Siamo nati appartenendo ai nostri genitori e a una storia familiare che non lasciava molta libertà di azione al nostro futuro, anche quando un genitore – il papà nel suo caso – è scomparso troppo presto e ciò che lui desidera per noi è solo una nostra proiezione. E poi siamo cresciuti appartenendo a una società e a dei passi obbligati che prevedevano lo studio, un lavoro a una scrivania, un matrimonio e dei figli.

Mariafelicia, che secondo i canoni di appartenenza alla società è una donna realizzata se non addirittura benedetta dalla nascita di due splendidi bambini, sente che c’è qualcosa fuori posto. E così quasi per caso, incontra il mare. E scopre un’altra appartenenza, una più forte e autentica: quella a se stessa e al suo talento da esprimere, della sua emenacipazione e della sua libertà.

Mariafelicia ritrova se stessa nella gioia di immergersi sempre più giù e nel compiere con una certa naturalezza ciò tanti fanno con enorme sforzo.

Mariafelicia Carraturo

Mariafelicia Carraturo

Il tutto a quasi 40 anni, un’età in cui la maggior parte di noi si sente comodo (o si accontenta?) di ciò che a creato e la smette di scalciare. Invece lei scalcia, o meglio pinneggia felice fino a meno 133 metri (avete letto bene: centotrentatre), e poi omologa il record di assetto variabile con la monopinna: 115 metri in 3 minuti e 4 secondi, recordi mondiale, la più adulta donna italiana ad aver mai omologato un primato mondiale (record nel record). Nonostante i dubbi affettuosi delle persone care, i rischi per la salute e la burocrazia e gli alti costi di uno sport povero.

La sua è di certo una grande storia di sport, di quella che andrebbe raccontata in una puntata di “Sfide”, quel programma Rai, ma è, come quasi sempre accade con le storie di sport, una grande storia umana, fatta di alti e bassi , di paure terrene e fede divina. Proprio la spiritualità – Mariafelicia ci tiene molto a distinguere fede dalla mera pratica religiosa – occupa una parte importante di questo libro e di questa vita, perché Mariafelicia continua a cogliere i segnali positivi che la vita le manda dal giorno in cui ha incontrato il mare e le sua profondità.

Viviamo tempi di grande smarrimento, di insicurezza che attanaglia tutte le generazioni. Per questo consiglio vivamente la lettura di questo libro non solo “a chi si trova nel mezzo del cammin di nostra vita” e può trovarvi l’ispirazione per tuffarsi nei propri sogni e cambiare i propri destini, ma anche ai più giovani, perché capiscano prima possibile che la vita appartiene solo a loro stessi e va vissuta con pienezza e incanto ogni giorno.

Auguro a Mariafelicia, la sirena Partenope delle Universiadi napoletane, ogni successo. E spero che l’editore Guida condivida con me l’idea che questo libro, nato con l’umile intento di voler mettere su carta le emozioni di una vita, ha tutte le potenzialità di raggiungere la più ampia delle platee, forse proprio per questo suo raccontare una storia tanto eccezionale con grande semplicità.

Alberto Corbino

Alberto Corbino, scrittore, docente sviluppo sostenibile, presidente Fondazione Cariello Corbino

| Area Comunicazione

CASA SOCIALE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “BABA JAGO”

20/02/2020 In Casa Sociale

DOMANI, VENERDÌ 21 FEBBRAIO, PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI DORIANA MARTINI AL CIRCOLO POSILLIPO ALLE 18:00

  • Interverranno Amelia Prisco e Franco Roberti;
  • Modera Raffaele Messina;
  • Indirizzo di saluto di Filippo Smaldone.

Un viaggio nelle nebbie psichiche ed emotive nella vita di due donne, diretto e immediato. Simmetricamente opposte, sono chiamate ad affrontare svolte esistenziali improvvise, battute d’arresto e potenti colpi di realtà

a cura del Centro Studi Michele Prisco.

Area Comunicazione

DODICI MAGAZINE

14/01/2019 In Casa Sociale, News

È in distribuzione nella club house per i soci del Circolo il n. 1, gennaio – marzo 2019, di Dodici, free press trimestrale di attualità, cultura e eccellenze edito dal gruppo editoriale Architesto di Napoli e diretto da Francesco Bellofatto.

dodicimagazine.com

Francesco Bellofatto

Francesco Bellofatto

Cari Lettori,
come sarà il 2019 per la Campania e per il Mezzogiorno? DODICI ha voluto puntare, per questo numero d’inizio anno nuovo, su tre settori che rappresentano altrettante eccellenze in termini di ricerca, innovazione e cultura.

Siamo partiti dalla Sanità, per raccontare come, nel pubblico e nel privato, la Campania stia compiendo una coraggiosa inversione di rotta in termini di ricerca, innovazione tecnologica, specializzazione delle risorse umane. Un viaggio che riserva molte sorprese, come il sovvertimento della cosiddetta “emigrazione sanitaria”, con numerosi pazienti che invece oggi vengono in Campania da altre regioni per diagnosi e cure. O come alcune strutture ospedaliere pubbliche, che in termini di interventi hanno raggiunto gli standard qualitativi degli ospedali del nord.

È giusto in questo caso parlare di avanguardie? lo credo che il miglior progresso sia quello di rendere accessibili a tutti i risultati della ricerca in un settore particolarmente delicato come quello della salute. Per raccontare le eccellenze artistiche e di innovazione abbiamo utilizzato il sottile filo che a Napoli lega indissolubilmente passato e futuro, storia e scoperta, raccontando come due settori apparentemente distanti, quali l’artigianato e l’innovazione tecnologica, in realtà hanno moltissimi punti di contatto. Non a caso l’artigianato d’arte guarda al futuro come design e processo produttivo per consolidare l’export, e le start up tecnologiche, in forte crescita in Campania, guardano alla conservazione e alla tutela della cultura, attraverso la digitalizzazione, come nuovo settore emergente. Nelle pagine di DODICI vi racconteremo, tra l’altro, la lunga storia che lega Napoli al cinema, di Olpontis e l’utopia di San Leucio.
Vi accompagneremo lungo tutto il 2019 per raccontarvi la storia e il futuro del Mezzogiorno.

Buon Anno Nuovo

FRANCESCO BELLOFATTO
DIRETTORE RESPONSABILE

CASA SOCIALE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “UNA VITA PER IL MARE E PER I SUOI TESORI SOMMERSI”

11/12/2018 In Casa Sociale

SABATO 15 DICEMBRE ALLE ORE 17:30 IL LIBRO DI ANTONIO CANGIANO AL POSILLIPO PER NEWS MEDIA EDIZIONI

Sarà presentato Sabato 15 Dicembre 2018, alle ore 17:30, presso il Circolo Nautico Posillipo, il libro “Una vita per il mare e per i suoi tesori sommersi” – Racconti, foto e memorie del sub Mario Rosiello.

Nel libro/intervista, edito da New Media Edizioni e curato dal Giornalista e scrittore Antonio Cangiano, Mario Rossiello, posillipino “doc”, sommozzatore di professione presso la Stazione Zoologica Anton Dhorn di Napoli, ha sentito l’esigenza di raccontare le proprie esperienze di vita professionale, i personaggi illustri incontrati, gli aneddoti che hanno caratterizzato la sua “vita per il mare”.

All’interno del volume le scoperte di Rosiello. Tra le tante, le sculture del ninfeo imperiale di Baia, il rinvenimento nel fiume Sele di un volto in bronzo del V sec. a.C. raffigurante Poseidone; l’individuazione di una statua di Nettuno nelle acque della Grotta Azzurra a Capri e un tesoro di oltre duemila monete d’epoca romana recuperate dal letto del fiume Garigliano.

Alla presentazione, insieme all’autore, saranno presenti:

  • Federico Sisimbro (Giornalista Sky);
  • Armando Carola (Ingegnere);
  • Carlo Leggieri (Assistente tecnico archeologo subacqueo);
  • Antonio Cangiano (Giornalista e scrittore);
  • Rosario Scavetta (Giornalista ed editore).

Antonio Cangiano, autore dell’opera: “Una raccolta di piacevoli conversazioni sul mare e sui suoi misteri, quelle contenute in questa breve biografia dedicata al sub Rosiello, che affascinerà non poco il lettore. Un caleidoscopio di avventure, esplorazioni, salvataggi in mare, e sensazionali scoperte che hanno scritto la storia recente dell’archeologia subacquea nei Campi Flegrei e non solo”.

Area Comunicazione