CASA SOCIALE: GLI OTTANTA ANNI DELLA NUOTATRICE LILIA VELOTTO

13/12/2018 In Casa Sociale, News, Nuoto

DOMANI 14 DICEMBRE ALLE 10:00 NEI SALONI DEL CIRCOLO

Nei saloni del Circolo Nautico Posillipo, domani, venerdì 14 dicembre, ci sarà il taglio della torta per gli 80 anni della nostra ex atleta e campionessa italiana di Nuoto Lilia Velotto, vincitrice di due titoli italiani e tanti titoli campani.

A lei sarà consegnato un riconoscimento in segno della stima e dell’affetto immutato nel tempo da parte dei posillipini.

Area Comunicazione

NUOTO: CAMPIONATO REGIONALE MASTER 2018-2019

30/11/2018 In News, Nuoto

V TROFEO FLEGREO MONTERUSCELLO

Si è svolta a Monteruscello il 25 novembre la prima manifestazione della corrente stagione natatoria master con una brillante affermazione del nostro sodalizio con 49 società iscritte e circa 450 atleti partecipanti.

In un impianto molto accogliente e nelle due giornate di gare, i 35 nostri iscritti si sono tutti espressi al massimo contribuendo, ciascuno per la propria parte, al grandissimo successo finale.

Menzioniamo, come al solito, i migliori risultati ottenuti:

  • Massimo Vallone 883 p. nei 100 misti (miglior performance) e 823 p. nei 400 sl;
  • Gianpiero La Monica 869 p. nei 50 sl e 859 p. nei 100 sl;
  • Erika De Meo 835 p. nei 100 misti e 821 p. nei 50 delfino;
  • Francesco Pacifico 833 p. nei 100 sl e 817 nei 50 dorso;
  • Vera Camardella 830 p. nei 100 rana;
  • Massimiliano Conturso 828 p. nei 50 delfino;
  • Franco Garipoli 824 p. nei 100 sl;
  • Amedeo Acquaviva 817 p. nei 200 dorso e 802 p. nei 100 dorso;
  • Mariano Materazzo 809 p. nei 100 sl;
  • Ottavio Pisanelli 800 p. nei 50 rana.

Abbiamo presentato 13 staffette che hanno ottenuto 10 vittorie , 2 secondi posti ed un quarto; quella composta da Francesco Pacifico, Vera Camardella, Antonella D’Avino e Franco Garipoli ha totalizzato 846 punti nella specialità 4×50 mista mista categoria 240.
A tutti un grande applauso per il primo grande risultato ottenuto, forza POSILLIPO!

Area Comunicazione

POSILLIPO: SORPRESA VINCENTE

17/11/2018 In Editoriale, News

IL COMMENTO DEL VICEPRESIDENTE TRIUNFO ALL’ARTICOLO DI GIANLUCA AGATA SUL MATTINO

Vincenzo Triunfo

Vincenzo Triunfo

Un progetto che include tutte le discipline sportive; non solo la pallanuoto, che resta uno dei pilastri fondamentali dello sport posillipino, che insieme alle altre 2 discipline, scherma e canottaggio, hanno portato nella storia 18 medaglie olimpiche e innumerevoli titoli mondiali, continentali e italiani.
Quest’anno i nostri canottieri hanno vinto 3 campionati italiani e 2 medaglie ai mondiali Under 23 e nel nuoto abbiamo conquistato un bronzo agli Europei in acque libere.
Oggi siamo ritornati alla cura dei vivai e a far crescere nuovamente i nostri campioni in casa, anche nella vela, nuoto, canoa, canoa polo e triathlon. La serie A1 di pallanuoto rimane il veicolo mediatico migliore per far conoscere l’eccellenza sportiva del Posillipo, ma vi assicuro che è la punta dell’iceberg di un progetto che, come sostiene Roberto Brancaccio, è cosa molto più importante e ampia!

«POSILLIPO SORPRESA VINCENTE» di Gianluca Agata
Brancaccio, tecnico dei rossoverdi «Primi? Bello, ma le favorite sono altre»


Gianluca Agata

Gianluca Agata

Roberto Brancaccio

Roberto Brancaccio

Una volta il Posillipo era una corazzata che faceva tremare il mondo della pallanuoto a suon di scudetti e Champions. Ora le inaffondabili sono all’ àncora in altri porti: Recco, Brescia, Busto Arsizio. Ma c’ è un incrociatore rossoverde che si sta divertendo a seminare il panico nel campionato di serie A1 sovvertendo pronostici e classifiche e ora è in testa alla classifica con cinque vittorie su altrettante partite, compreso il derby con la Canottieri.
Roberto Brancaccio è allenatore del Posillipo delle sorprese.

Si aspettava una simile partenza?
«Che si respirasse un’ aria positiva era palese perché è il frutto del lavoro dello scorso anno. La squadra negli ultimi tre mesi ha costruito la salvezza senza passare dai playout. Oggi è più complicato ma le basi messe erano importanti. Se me l’ aspettavo? Onestamente no».
Un primato che regala altre responsabilità.
«Per il momento godiamoci la classifica, che fa morale per il prosieguo della stagione. Il campionato è lungo. Dobbiamo aspettare un po’».

Sia pur ottenuta a tavolino, che valore dare alla vittoria di Recco?
«Non so come andranno le cose con i ricorsi, ma per me è più importante il progetto Posillipo».

Qual è il progetto Posillipo?
«Innanzitutto, siamo partiti con uno staff completamente nuovo: io come tecnico, Fusco preparatore atletico, che provenendo dal rugby ha portato diverse innovazioni, Carlo Silipo direttore tecnico. Ci confrontiamo quotidianamente su tutto, ognuno nell’ ambito delle proprie responsabilità. Ma abbiamo costruito una squadra che sa lavorare insieme».

E i giocatori?
«Il Posillipo ha un’ età media di 22 anni, con giocatori come Saccoia e Negri che hanno una esperienza decisamente maggiore, e altri come Mattiello, Marziali e Rossi che sono decisamente più giovani ma con ampi margine di crescita. A questi aggiungo i Di Martire, Manzi, Silvestri, gli stranieri, un gruppo che può dare ancora tanto. Di questi almeno la metà hanno il sangue rossoverde dentro. E vi garantisco che indipendentemente dai risultati in questo Circolo ci si confronta sempre con una storia che ti dà l’ orgoglio dell’ appartenenza».

Quelle corazzate lì davanti sono proprio impossibili da raggiungere?
«Il nostro obiettivo resta quello di migliorare l’ ottavo posto dello scorso anno. Magari si può pensare alle Final six ma, ripeto, è tutto ancora molto lontano».

La Scandone è ormai un ricordo.
«Dovremo farne a meno per tutto l’ anno per i lavori delle Universiadi, ma a Casoria ci stiamo trovando benissimo. È una piscina adatta per la pallanuoto dove è un piacere giocare. Il derby è stato molto bello per l’ affluenza di pubblico».

Oggi sesto match in campionato. Trasferta a Firenze. Continuerà il filotto di vittorie?
«Andiamoci piano. Faremo il massimo sapendo che questo è un campionato equilibratissimo, a parte quelle tre, quattro che sono destinate a fare un altro torneo. Tutto può succedere».

E se fosse confermata dalla giustizia sportiva la vittoria contro il Recco?
«Risultato importante, ma il progetto è un’ altra cosa».

L'articolo sul Mattino del 17 novembre 2018

L’articolo sul Mattino del 17 novembre 2018

IL POSILLIPO APRE ALLA CITTÀ E ALLA SCUOLA

15/09/2018 In Casa Sociale, Editoriale, News

IL LICEO SANNAZARO SENZA AULE E STUDENTI “IN SPIAGGIA”
IL VICEPRESIDENTE TRIUNFO: “VENGANO AL CIRCOLO AD IMPARARE L’ETICA DELLO SPORT E L’AMORE PER IL MARE”

Vincenzo Triunfo

Vincenzo Triunfo

Il Circolo Posillipo apre ancora una volta alla città di Napoli e lo fa in maniera concreta offrendosi come vera alternativa ad un disagio che da giorni riempie le pagine dei giornali e che è a dir poco inaccettabile per una città che si definisce “civile” e che punta soprattutto sui giovani: il Liceo Sannazaro non ha abbastanza aule per tutti gli studenti iscritti che, con il placet della Dirigenza scolastica, hanno iniziato il nuovo anno in spiaggia o a passeggio nella Villa Floridiana.

Già in passato il Circolo ha deciso di non essere solo un club sportivo ma di seguire la sua vocazione di scuola per le discipline sportive, ponendosi come alternativa alla piaga orribile delle baby gang: “È assurdo ciò che accade al Sannazaro”, ha detto il Vicepresidente sportivo del Circolo Posillipo Vincenzo Triunfo, “ancora una volta non posso che ascoltare e raccogliere il grido di aiuto della città e venire incontro alla stessa e ai ragazzi. Il Circolo Posillipo esiste per creare eccellenze sportive, lo fa da 93 anni e la nostra mission è accogliere i ragazzi e avviarli alla pratica dello sport sperando di vederli sul gradino più alto di un podio olimpico o di un campionato del mondo. Siamo nati per questo e siamo diventati fra i massimi esperti planetari nell’avviamento delle discipline olimpiche da noi praticate. Oggi, grazie alla nostra sempre maggiore apertura nei confronti della città e alle competenze messe a disposizione da soci e dirigenti, ci sentiamo pronti anche a fare formazione nei nostri saloni, ospitando questi ragazzi per erudirli su tematiche fondamentali, come l’etica sportiva, il doping, la conoscenza degli aspetti medici e biomeccanici delle discipline sportive da noi praticate; ma anche insegnare il rispetto per gli elementi come mare, fiumi e laghi, per la loro grande importanza da un punto di vista di risorsa ambientale, economica e vitale che rappresentano per tutti noi. Contestualmente, come già facciamo con altre scuole, i ragazzi potranno far pratica, a rotazione, di tutte e otto le discipline che il circolo Posillipo porta avanti da quasi un secolo: canoa, canoa polo, canottaggio, nuoto, pallanuoto, scherma, triathlon e vela“.

Forse i ragazzi saranno più motivati a lasciare i banchi che non possono occupare per mancanza di spazio e avranno più chances di aumentare la loro conoscenza rispetto a qualche passeggiata in Floridiana o un bagno al mare. E comunque un tuffo nelle acque di Posillipo, se desiderano farlo, lo potranno tranquillamente fare, mentre gli si viene spiegato come comportarsi a mare nel rispetto di questo elemento essenziale per la vita della cittá e del pianeta. Noi siamo qui a disposizione e aspettiamo che l’Istituto ci contatti per poterlo aiutare nel migliore dei modi a gestire questa ennesima crisi che la nostra città registra. Perché la cultura dello sport aiuta e aiuterá sempre la crescita sana delle nostre future generazioni”.

A fare eco a Triunfo anche Paride Saccoia, capitano della prima squadra di pallanuoto del Posillipo, neo laureato in Economia e Commercio e già abilitato alla professione, nonostante gli impegni sportivi della squadra: “Anche da parte mia e, sono sicuro, della squadra, c’è la massima disponibilità per qualunque cosa di valore come questa”, assicura Saccoia che guarda anche oltre: “i Circoli dovrebbero aiutare anche nella formazione culturale oltre che sportiva, come nei college americani. Fare una cosa del genere con un liceo del genere, alternando cultura e sport, potrebbe essere il futuro dei circoli, che amplierebbero l’offerta formativa”.
“La squadra, comunque è ovviamente disposta, come facciamo per beneficenza già da tempo, anche a spiegare ai ragazzi cosa vuol dire essere uno sportivo. Io lo sono da 25 anni e sarebbe bello poter parlare ai liceali del Sannazaro di etica dello sport, di come si sta in gruppo e come si diventa uomini e donne facendo sport con tanto sacrificio
”.

In foto, studenti nei saloni del Circolo Posillipo; lo scatto con i giovani atleti del Circolo contro le baby gang; il Vicepresidente Enzo Triunfo; il Capitano della squadra di pallanuoto Paride Saccoia.

Area Comunicazione

NUOTO: CAPRI-NAPOLI

10/09/2018 In News, Nuoto

LA 53ª EDIZIONE PARLA ITALIANO MA ANCHE POSILLIPINO

Marco Magliocca all'arrivo

Marco Magliocca all’arrivo

La trentasei chilometri più affascinante del mondo nel golfo di Napoli, che chiudeva la World Challenge delle maratone internazionali, vede trionfare dopo 48 anni da Giulio Travaglio l’esordiente Francesco Ghettini tra gli uomini e Barbara Pozzobon tra le donne.

Ma è strepitoso anche il risultato dell’altro italiano in gara, l’esordiente rossoverde Marco Magliocca che a vent’anni, seguito sul gommone dal suo tecnico Rosario Castellano, riesce a conquistare una splendida settima posizione in un finale ricco di emozioni che a tratti ha lasciato sperare anche in una posizione migliore, in una gara in mare aperto di 36 chilometri, tra onde, navi e motoscafi, dove solo arrivare al traguardo è un grande successo.

 

Marco Magliocca con Rosario Castellano

Marco Magliocca con Rosario Castellano

CLASSIFICA FINALE

  1. Francesco Ghettini Italy 6h 56’ 11”
  2. Evgenij Pop Acev Macedonia 6h 59’ 59”
  3. Lars Bottelier Netherland 7h 00’ 25”
  4. Edoardo Stochino Italy 7h 01’ 42”
  5. Xavier Desharnais Canada 7h 05’ 19”
  6. Matheus Evangelista Brazil 7h 05’ 33”
  7. Marco Magliocca Italy 7h 11’ 56”
  8. Barbara Pozzobon Italy 7h 19’ 05
  9. Alice Franco Italy 7h 19’ 35”
  10. Matias Diaz Argentina 7h 14’ 47”
  11. Nicolas Segurado Argentina 7h 34’ 26”
  12. Pilar Geijo Argentina 7h 36’ 56”
  13. Mohamed Saleh Syria 8h 04’ 32”
  14. Vanesa Garcia Argentina 9h 39’ 59
  15. Daira Marin Argentina 9h 40’ 00”
  16. Domenico Scaldaferri Italy 9h 40’ 01”

Fuori Tempo Massimo:

  • Adel Behary Egypt DNF
  • Damian Blaum Argentina DNF
  • Jean Luc Boulanger France DNF
  • David Hynan USA DNF
  • Ilaria Raimondi Italy DNS
  • Elena Lionello Italy DNS
  • Vicenia Navarro Venezuela DNS

Area Comunicazione

Foto di Nunzio Russo

NUOTO: MARCO MAGLIOCCA ALLA CAPRI-NAPOLI

05/09/2018 In News, Nuoto

DOPO 15 ANNI TORNA UN NUOTATORE NAPOLETANO, ED È POSILLIPINO

Domenica 9 settembre al via la 53ª edizione della gara di nuoto in acque libere più famosa del mondo, la Capri-Napoli.

Marco Magliocca durante la conferenza stampa al Comuni di Napoli

Marco Magliocca durante la conferenza stampa al Comuni di Napoli

Da questa edizione, l’evento organizzato da Luciano Cotena si avvicina al glorioso passato degli anni 50 e 60, diventando prova valida come Final World Challenge del 2018. La gara regina della stagione. L’arrivo è previsto a partire dalle 16.15 al Circolo Canottieri Napoli.

Tra i partecipanti alla Capri Napoli compare il nome del ventenne Posillipino Marco Magliocca.
«È un bel talento, già sul podio dei tricolori cadetti e, prima, in quelli juniores. Entro cinque anni sarà protagonista a livello mondiale», dichiara Rosario Castellano, uno dei suoi tecnici al Posillipo, l’unico napoletano che ha nuotato nella vecchia edizione dell Capri-Napoli, quella storica, fino alla sosta del 1992, e poi anche nella nuova prova valida per la Coppa del mondo, dopo il 2003.

Marco Magliocca con Nunzio Russo

Marco Magliocca con Nunzio Russo

Anche nella gara femminile c’è una presenza napoletana, Barbara Pozzobon, delle Fiamme Oro Napoli, fresca vincitrice della Coppa del mondo.

Area Comunicazione

foto di Nunzio Russo

NUOTO: CAMPIONATI ITALIANI MASTER

20/07/2018 In News, Nuoto

I MASTER ROSSOVERDI CONQUISTANO DIVERSI PODI

Gianpiero La MonicaNell’ospitale città siciliana di Palermo, in un clima a dir poco torrido, la settimana scorsa si sono disputati i campionati italiani master Hebalife di nuoto.

La squadra posillipina si è presentata all’appuntamento di fine anno agonistico con pochi atleti, considerando che la data scelta dalla FIN cadeva già in un periodo avanzato di ferie.
In un contesto di altissimo livello (sono stati battuti diversi record mondiali e numerosi europei) e confrontandosi con circa 3000 partecipanti in rappresentanza di 300 società, i nostri portacolori si sono difesi al meglio delle loro possibilità ottenendo tutti prestazioni rilevanti, sia come risultato cronometrico e sia come, per molti, di piazzamento sul podio.

Nuoto Master a PalermoQuesti sono i risultati:

  • Nora Liello (la nostra supernonna) con 3 vittorie nei 50 e 100 sl e 50 dorso;
  • Barbara Horr (Barbarella) con 1 vittoria nei 200 misti, un secondo posto nei 200 dorso ed un quarto nei 200 rana;
  • Amedeo Acquaviva (il nostro Iron) con due secondi posti nei 200 e 400 misti;
  • Enrico Caruso (il nostro cantante) con un secondo posto nei 50 dorso ed un quarto nei 50 sl;
  • Angelo Lettera (il nostro postino) con un secondo posto nei 200 dorso ed un sesto nei 100 dorso;
  • Giampiero La Monica (abarth) con due terzi posto nei 50 e 100 sl.

Ricordiamo comunque tutti gli altri che hanno onorato il vessillo rossonere: Antonella, Cristina, Erika, Simona, Andrea, Francesco, Mario, Massimo, Raffaele e Walter.

Un cenno doveroso va al nostro Amerigo che non ha partecipato a nessuna gara per motivi fisici, ci sarà tempo per rifarsi.

Area Comunicazione

NUOTO PER SALVAMENTO: CAMPIONATO ITALIANO DI CATEGORIA

16/07/2018 In News, Nuoto

TERMINATA LA BRILLANTE STAGIONE AGONISTICA POSILLIPINA

È con il Campionato Italiano di Categoria Estivo, svoltosi a Roma dal 11 al 15 luglio, che termina la brillante stagione agonistica del nuoto del salvamento.

Doppia medaglia della squadra senior femmine con l’argento della staffetta 4 x 25 manichino (Esposito, Fasano, Bianco, Lubrano) ed il bronzo della 4 x 50 mista (Fasano, Esposito, Borriello, Bianco).
Nelle gare individuali ottimo quarto posto di Renata Fasano nei 100 manichino con pinne.

Da segnalare, inoltre, un oro e un bronzo conquistate al precedente Campionato Italiano Oceanico di categoria rispettivamente con Marianna Esposito (Bandierine sulla spiaggia) e Lorenza Borriello (sprint sulla spiaggia).

Nelle foto alcuni momenti delle premiazioni:

Area Comunicazione

NUOTO: EMANUELE RUSSO BRONZO AGLI EUROPEI

14/07/2018 In News, Nuoto

AI CAMPIONATI EUROPEI IN ACQUE LIBERE DI MALTA

Emanuele Russo

Emanuele Russo

L’atleta del Circolo Posillipo Emanuele Russo, allenato da Rosario Castellano, con una gara superlativa nella 20 km ottiene con merito, una grandissima medaglia di bronzo allo sprint, battuto solo dal Francese Fontaine di un anno più grande e tra i primi al Mondo, e dal nuotatore Russo Kirill di pochissimo avanti a lui.

Un’ora e 52 minuti in una gara velocissima e dura che ha visto il Posillipino sempre tra i primi a rintuzzare gli attacchi dei Francesi e degli altri atleti.

Ultimo giro al cardiopalma con uno sprint di circa 300 metri che ha visto Emanuele lottare fino all’ultimo metro, primo italiano e qualificato di diritto di mondiali di Israele di settembre 2018.

Area Comunicazione