CANOA: L’IMPRONTA DEL POSILLIPO NEI SUCCESSI AZZURRI

12/10/2021 In Canoa, News

Italcanoa made in Posillipo: da ilmattino.it

Il Posillipo viaggia in canoa. L’impronta rossoverde è ben visibile anche all’Europeo disputato a Catania. Più forti degli imprevisti e degli avversari, le azzurre e gli azzurri mettono al collo tre pesanti medaglie di bronzo. Le ragazze di Francesca Ciancio, tecnico della squadra senior, nonché coach posillipina e vicepresidente del comitato regionale Fick, battono per la prima volta la potente Germania e riscattano il ko rimediato in semifinale con la Francia. E il gol segnato da capitan Roberta Catania viene dedicato proprio a Ciancio. Non è da meno l’under 21 femminile, abile a superare 4-1 la Gran Bretagna.

Come a Coimbra, l’Italcanoa maschile conferma lo stesso risultato di due anni fa. Gli azzurri cedono il passo ai francesi (2-0) in semifinale ma dilagano contro l’Olanda (5-2). Sul terzo gradino del podio il posillipino Giuseppe Perrotti (mentre Antonio Marino chiuderà quinto con l’under 21, la formazione più giovane del torneo). Argento per il francese Baptiste Cotta, che gioca proprio con il club di Mergellina (l’oro è andato ai teutonici).

«È stato importante collocare le nostre diverse nazionali tra le prime quattro. Siamo in pochi ad esserci riusciti insieme a Francia e Germania», spiega orgoglioso Rodolfo Vastola, allenatore senior maschile, direttore tecnico di tutte le Nazionali, e consigliere alla canoa eletto di recente al Circolo Nautico Posillipo. «Torneo complesso, iniziato con una tromba d’aria che ha colpito il porto di Catania e la città siciliana, distruggendo il campo gara e arrecando notevoli danni. Ci stavamo allenando proprio in quell’istante e ci siamo spaventati abbastanza», racconta. «Sono seguiti giorni di freddo e vento forte. La competizione non è stata facile anche per ragioni climatiche. Si aggiunga, inoltre, l’inattività di un anno e mezzo, causata dal Covid-19».

Ma i risultati non sono mancati e si guarda con ottimismo al 2022. «Ci stiamo preparando ai World Games del prossimo anno, che si svolgeranno a Birmingham, in Alabama. È un evento patrocinato dal Cio, e i World Games equivalgono ai Giochi Olimpici: rappresentano l’evento più importante nel quadriennio. Speriamo di arrivare pronti. A seguire ci saranno i campionati del mondo in Francia, che potranno riservare delle importanti sorprese per le nostre Nazionali», assicura fiducioso Vastola.

La vera partita si gioca al Circolo Nautico Posillipo. «Assicuro spirito di sacrificio e di servizio. La mia volontà, come quella degli altri consiglieri allo sport, è contribuire a riportare il Circolo di nuovo nel panorama napoletano, nazionale e internazionale che merita». Si riparte di slancio dalla canoa e non solo. «Penso di poter dare il mio contributo, in funzione anche della mia vita professionale. Oltre ad essere il direttore tecnico delle squadre nazionali di canoa polo, sono il responsabile della formazione e ricerca per la Fick e docente universitario di Metodi e didattica delle attività sportive a Salerno. Essendo il responsabile di un laboratorio di valutazione sportiva, conto di stabilire una collaborazione con il Circolo, che permetta di monitorare in maniera scientifica il lavoro degli atleti». Progetto ambizioso e innovativo. «Le sfide saranno tante ma non saranno facili da affrontare: c’è tanta volontà e passione», conclude Vastola. Italcanoa made in Posillipo.

| Area Comunicazione

IL POSILLIPO ENTRA NELLA “ASSOCIAZIONE DEI CIRCOLI NAUTICI DELLA CAMPANIA”

02/09/2021 In Casa Sociale, Editoriale, News

Gentili socie e soci,
come già comunicatovi lo scorso luglio, il nostro Circolo è entrato a far parte a pieno titolo della neonata “Associazione dei Circoli Nautici della Campania”; di seguito l’articolo di approfondimento a firma dell’ing. Giuseppe Enrico Bova, in qualità di delegato al porto/area demaniale.

ASSOCIAZIONE CIRCOLI NAUTICI CAMPANIA
In data 23 giugno è stata presentata l’Associazione dei Circoli Nautici della Campania (acronimo ACNC) che include 14 soci fondatori tra cui 12 Circoli Nautici, la Lega Navale Italiana e L’Ass. Medico Sportiva Dilettantistica di Napoli.

Lo scopo dell’Associazione, a cui abbiamo aderito come soci fondatori è molto ampio come si può evincere dall’art. 3 dello Statuto (rif. all. 2): va dalla soluzione di problematiche comuni di carattere tecnico/fiscale/giuridico alla cooperazione con Enti/Istituzioni per la soluzione delle stesse, alla promozione di progetti di tutela del mare, di difesa della costa e di educazione ambientale per il mondo della scuola etc. L’associazione è patrocinata dalla Regione Campania che con un’apposita legge, in via di promulgazione, intende valorizzare e riconoscere il ruolo di coesione sociale dei Circoli Nautici, disponendo uno stanziamento sul bilancio di 50.000 euro per l’attuazione della legge e l’istituzione di un Premio annuale e dell’Albo regionale dei Circoli Nautici della Campania. Il tutto, anche al fine di favorire lo sviluppo, l’organizzazione e la promozione degli sport nautici in ambito marino o comunque connessi al mare e la diffusione della cultura marinaresca, coinvolgendo tutti i ceti sociali e tutte le fasce della popolazione.

L’Associazione è nata in data 8 aprile u. s. in un anno di grande difficoltà e, per quanto riguarda il nostro Circolo con la concessione demaniale scaduta. A tal riguardo, val la pena di soffermarsi su questo aspetto: il 31.12.20 è scaduta la concessione sull’area demaniale, che praticamente racchiude tutta l’area occupata dal Circolo (tranne la casa), indispensabile per l’effettuazione delle attività sportive (nuoto, pallanuoto, canoa, canottaggio, vela etc) e la Regione Campania proroga tutte le concessioni per un biennio, in attesa di una verifica con ricognizione e mappatura dei Beni, propedeutica ad una gara pubblica, come indicato dalla Direttiva europea sulla concorrenza 123/2006/CE, la cosidetta “Bolkenstein”. Va precisato che la legge nazionale 145/2018, che prorogherebbe automaticamente le concessioni fino al 31.12.2033, è incompatibile con tale direttiva, ragion per cui la Commissione europea ha già sanzionato l’Italia a far data 3.12.2020. Inoltre, finora le istituzioni italiane si sono espresse nel merito, in maniera contraddittoria (rif. varie sentenze TAR, ANTITRUST). Risulta che in data 3.10.2021, il Consiglio di Stato si riunirà in Adunanza Plenaria per indicare un comportamento uniforme, al quale dovranno uniformarsi tutte le istituzioni pubbliche. Inoltre, il Governo sembra voler difendere la legge 145/2018 per un settore che vale circa il 3% del Pil nazionale (30.000 Operatori, Balneatori inclusi).

Pertanto, è anche in questo contesto che è benvenuta l’Associazione, ovvero per far fronte comune su aspetti vitali per la sopravvivenza stessa dei Circoli Nautici. L’auspicio è che l’iscrizione all’Albo di soggetti, che non costituiscono un’attività economica, porti all’esclusione da una gara pubblica ai sensi della stessa Direttiva europea, oppure in caso di gara, ottenere il riconoscimento di Titoli utili (antica tradizione, storicamente radicati sul litorale etc) per concorrere da una posizione di forza, difendendo la peculiarità di un’attività sportiva dilettantistica, non a scopo di lucro, ma anzi con una forte valenza sociale per l’avviamento allo sport anche dei giovani più disagiati.

(G. E. Bova)

IL NOVANTASEIESIMO COMPLEANNO DEL CIRCOLO POSILLIPO

15/07/2021 In Casa Sociale, Editoriale, News

96 anni di storia;
96 anni di sport;
96 anni di campioni;
96 anni di valori;
96 anni di cultura;
96 anni di tradizione e passione.
96 anni di CIRCOLO NAUTICO POSILLIPO!
Auguri!

#admaiorasemper
#96annienonsentirli

| Area Comunicazione

PRESENTAZIONE DEL PREMIO “POSILLIPO, CULTURA DEL MARE”

28/06/2021 In Casa Sociale, News

Si terrà Martedì 29 Giugno alle ore 11.30, sulla terrazza del Circolo Nautico Posillipo, la conferenza stampa di presentazione del Premio “Posillipo, Cultura del mare – Una serata per ricominciare” IV edizione, in programma Venerdì 2 Luglio alle ore 18.30 al Circolo.

Alla conferenza stampa prenderanno parte, il Presidente del Circolo Vincenzo Semeraro, il Consigliere ai grandi eventi Filippo Smaldone, il Segretario generale Federazione Consoli e Presidente Istituto Cultura meridionale, Gennaro Famiglietti, il Presidente della Fondazione Cultura&Innovazione, Riccardo Iuzzolino.

Modera la conduttrice della serata, la giornalista Nunzia Marciano.

L’evento gode del patrocinio morale della Regione Campania, del Comune di Napoli e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale. In collaborazione con la FENCO, l’Istituto di Cultura Meridionale e la Fondazione Cultura&Innovazione. Con la collaborazione di Paola Pisani Massamormile.

Nel corso della conferenza, saranno resi noti i nomi delle personalità internazionali e del territorio premiate.
NB. L’evento si terrà nel rispetto della normativa di prevenzione sanitaria in vigore

| Area Comunicazione

CASA SOCIALE: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “DIAGNOSI ERETICHE – UN PEDIATRA DETECTIVE DALLA PARTE DEI BAMBINI”

18/05/2021 In Casa Sociale, News

Giovedì 17 Giugno, a partire dalle ore 18.30 sull’ampia terrazza del Circolo Nautico Posillipo, nel rispetto di tutte le norme vigenti anti Covid, sarà presentato il libro “Diagnosi Eretiche – un Pediatra detective dalla parte dei bambini” scritto dal medico pediatra-pneumologo Antonello Pisanti.

Introdurranno l’evento il Presidente del CNP Vincenzo Semeraro e il consigliere delegato alla Cultura Filippo Smaldone.

Insieme all’Autore intervengono:

  • Stefania Brancaccio (Imprenditrice past president)
  • Silvana Capasso (Pediatra consigliere nazionale Ass. Donne-Medico italiane)
  • Vittorio del Tufo (caporedattore del Mattino di Napoli)
  • Enrico Deuringer (già giornalista RAI)
  • Letture a cura dell’attore-regista-scrittore Giulio Adinolfi

| Area Comunicazione

WEEK END D’ORO PER IL POSILLIPO: INCETTA DI MEDAGLIE IN TUTTI GLI SPORT

DA “ILMATTINO.IT” DEL 5 MAGGIO 2021 DI GIANLUCA AGATA

Canoa, canottaggio, nuoto, pallanuoto, vela. E sulla terra ferma, anche la scherma: il Circolo Nautico Posillipo continua ad essere la fucina di giovani campioni orgoglio della terra partenopea che nei decenni è stata la scuola dello sport campano, italiano e internazionale, dimostrandolo alla ripresa dei campionati giovanili dove ottiene risultati straordinari in praticamente tutte le discipline praticate.

E alla naturale vocazione ad eccellenza negli sport del mare del sodalizio rossoverde, si accompagna anche la grande capacità dei suoi schermitori: nelle ultime gare, il Posillipo ha, infatti, fatto incetta di medaglie e trofei, in un periodo come quello attuale in cui la pandemia ha messo a dura prova lo sport ma non ha impedito agli atleti di continuare a vincere, appunto.

Ultima, in ordine di tempo per il Posillipo, la straordinaria prestazione degli schermitori alla Prova di Qualificazione ai Campionati Italiani di Casagiove; dagli under 14 agli under 20, passando per gli under 17, il Posillipo vince: 3 ori, 3 argenti e 3 bronzi. Medagliere pieno anche per i canottieri del Circolo al II Meeting Nazionale Lago Patria: 7 ori conquistati, 5 argenti e 3 bronzi.

Un altro risultato importante per il canottaggio posillipino, che ancora una volta brilla in gara, dopo il successo al Trofeo Paolo D’Aloja. Restando in acqua, brillano anche i nuotatori rossoverdi che ai Campionati Nazionali di Categoria su base regionale alla piscina “Scandone” conquistano 6 ori, 11 argenti e 9 bronzi.

Vince, manco a dirlo, anche la pallanuoto: la formazione under 20 fa benissimo nell’avvio del suo campionato con quattro vittorie su quattro gare disputate. Nella canoa, il medagliere poi, trabocca: ben 22 ori, 10 argenti e 5 bronzi portati in Via Posillipo nel Campionato Regionale 1000 metri e Gara regionale Under 14.

Nella vela, dominio sia con l’equipaggio femminile sia con quello maschile nella Selezione nazionale laser di Castellammare di Stabia: il primo stravince la classifica assoluta e quella femminile in classe Laser Radial, con 4 primi posti nelle cinque regate disputate; il secondo vince con scarto in classe Laser 4.7 la classifica finale, collezionando ben 2 primi posti e 2 secondi su 5 regate.

Insomma, il Posillipo fa bene, a riprova dell’impegno della dirigenza nel guidare, accompagnare e motivare i suoi atleti, grazie anche allo straordinario lavoro di allenatori, consiglieri e staff. Un lavoro sempre di squadra, come dev’essere in ogni sport che si rispetti: «Lo sport per i nostri giovani resta la nostra più grande vocazione”, conferma il vicepresidente sportivo Antonio Ilario, “e riuscire a trasmettere, oltre ai valori legati alla pratica sportiva, anche quella giusta grinta agonistica, non può che riempirci di soddisfazione e soprattutto lasciarci ben sperare sul futuro dei nostri campioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
| Area Comunicazione

SCHERMA: ALDO CUOMO ELETTO PRESIDENTE DEL COMITATO REGIONALE FIS CAMPANIA

21/02/2021 In Casa Sociale, News, Scherma

Resterà in carica per il quadriennio 2021 – 2024

La scherma campana al voto – in accordo con le disposizioni per il contenimento del Covid19- questa mattina nella sede del Circolo Nautico Posillipo di Napoli per eleggere Presidente e Consiglio del CR Campania FIS. Alla guida del Comitato è stato eletto Aldo Cuomo, con 25 voti su 25 votanti e 10 assenti. Consiglieri eletti Vincenzo Agata, Jacopo Ranieri, Antonio Di Sapio, Francesca Boscarelli e Martina Longo. Ad aprire i lavori dell’Assemblea il Presidente uscente Matteo Autuori che ha ringraziato tutti per i 20 anni passati insieme. A seguire, i saluti da parte di Sergio Roncelli, Presidente Coni Campania, e del Presidente del CNP Vincenzo Semeraro.

A prendere la parola il Consigliere Nazionale Luigi Campofreda, che ha salutato il consesso regionale rivendicando il ruolo ottenuto dal movimento schermistico campano in ambito nazionale e complimentandosi con il nuovo presidente.

Emozionato il neo eletto Aldo Cuomo, responsabile tecnico della sezione scherma del Posillipo assieme a Cesare Fabrizio, consigliere, che dopo i ringraziamenti, si è detto felice per il risultato “forse scontato, ma anche al di là delle aspettative”, ha detto Cuomo: “Grazie a tutti per la fiducia che mi avete voluto accordare, ringrazio il presidente uscente Matteo Autuori e a lui rivolgo il mio in bocca al lupo per le prossime elezioni nazionali. E allo stesso tempo faccio anche l’in bocca al lupo ai giovani ma preparati e motivati nuovi consiglieri. Auspico”, ha continuato Cuomo, “una ritrovata armonia tra federazione e Accademia Nazionale di scherma in vista dei progetti sulla formazione dei tecnici di scherma e voglio provare ad incrementare l’attività agonistica in regione in collaborazione con la FIS nazionale. Gli ultimi Test – event federali hanno dimostrato che ciò è possibile”.

Soddisfazione da parte del Circolo Posillipo che vanta rappresentanze Coni in molte discipline, dalla vela, alla canoa, e al canottaggio (appena una settima fa la rielezione di Lino Giugno) e oggi con la scherma.

Ad Aldo Cuomo le congratulazioni e l’augurio di buon lavoro.

Alle elezioni erano presenti, tra gli altri, anche gli olimpionici Patrizio Oliva, Sandro Cuomo, Dino Meglio, il vicepresidente del CN Posillipo Antonio Ilario con il dirigente della sezione scherma Cesare Fabrizio, il socio Presidente della Federcanoa Campana Sergio Avallone e il Consigliere della Federvela V zona Enrico Deuringer.

| Area Comunicazione

FeaturedSCHERMA: FIS CAMPANIA AL VOTO, ALDO CUOMO CANDIDATO ALLA PRESIDENZA

07/01/2021 In News, Scherma

DA ILMATTINO.IT DI DIEGO SCARPITTI

Orizzonte Campania. Con la qualità è possibile superare ogni duello. Affila le lame della diplomazia Aldo Cuomo, candidato alla presidenza del comitato regionale della Fis. Chiamate alle urne per designare il successore di Matteo Autuori ben 24 società domenica 21 febbraio, esattamente la settimana che precede l’elezione del numero uno della Federazione italiana scherma, quando si completerà la competizione tra Paolo Azzi e Michele Maffei.

Visione ampia e idee chiare per il fratello del più celebre Sandro Cuomo, Hall of Fame e commissario tecnico della Nazionale italiana maschile e femminile di spada, il primo napoletano già qualificato alle Olimpiadi di Tokyo. «Dialogo, inclusione, promozione. Spingere sul tema della formazione con i corsi per tecnici, maestri, arbitri e dirigenti. Potenziare e valorizzare l’attività sportiva», alcuni punti del programma per il prossimo quadriennio.

Insegna al Circolo Nautico Posillipo dal 1980 e, sotto la guida di Mimmo Conte, è diventato maestro di scherma nel 1984. Longeva appartenenza al sodalizio rossoverde, fucina inesauribile di grandi campioni. Squilla con insistenza il telefono, Aldo Cuomo ha già in mente la composizione del prossimo comitato campano. «Sfida ambiziosa e impegnativa, nuova avventura che guarda al futuro». C’è davvero tanto da realizzare.

Utile la parentesi di quattro anni maturata alla Cariplo di Milano, naturalmente il ritorno al Posillipo, dove tuttora riveste il ruolo di responsabile di sala e parte attiva dell’area comunicazione del glorioso e plurititolato Circolo napoletano.

Vanta una comprovata esperienza come docente e commissario d’esami per la Fis, l’Accademia nazionale e l’Associazione italiana maestri di scherma, nonché presso la facoltà di scienze motorie e sportive all’Università di Campobasso. Dalla cattedra alla pedana sempre con successo. Il curriculum non si esaurisce. Spazio anche alla docenza di scherma artistica e storica presso la scuola di mimo corporeo Centro internazionale di ricerca sull’attore «Icra Project» di Napoli e presso il Teatro Capitol di Salerno.

Energia nuova e progetti in cantiere. «Rilanciare i campionati regionali (anche a squadre) nelle tre specialità (fioretto, sciabola, spada) per le differenti categorie con l’assegnazione dei rispettivi titoli. Far crescere il settore paralimpico. Porre in essere una proficua sinergia con la scuola, senza tralasciare lo sponsoring», anticipa i suoi piani Cuomo, che intende rendere prioritaria la formazione e la certificazione dei titoli dei maestri di scherma. Dalla sua passione, impegno e certamente dedizione, essendo stato consigliere e vicepresidente del comitato regionale in quota tecnici, speculare ruolo ricoperto all’Accademia nazionale di scherma di Napoli in quota docenti, infine consigliere Coni Campania. L’assalto andrà a buon fine.

| Area Comunicazione