PALLANUOTO: VINCE IL POSILLIPO! NELLA FINALE MASCHILE UNDER 20 LA COMPAGINE ROSSOVERDE VINCE A VITERBO SULLA ROMA NUOTO

“Il Gran Pavese torna a sventolare sul Posillipo!”: a dirlo, entusiasta, è il Presidente pt del Circolo Nautico Posillipo Vincenzo Semeraro all’indomani della conquista dello scudetto ad opera dei ragazzi dell’Under 20 della pallanuoto maschile, che a Viterbo hanno battuto, in un’avvincente partita finita ai rigori, la Roma Nuoto in una gremita piscina, col risultato finale di 12-9: “Grazie a tutti per la grinta e la determinazione“, ha detto ancora Semeraro, “è un grandissimo successo meritato da tutti, principalmente dai ragazzi“.

Nelle semifinali, disputate domenica, la Roma Nuoto aveva battuto la Bogliasco Bene per 15-9 con quattro gol di Francesco Faraglia e tripletta di De Robertis; mentre il CN Posillipo aveva sconfitto la Carpisa Yamamay Acquachiara per 11-3. Il Posillipo conquista il titolo succedendo alla Canottieri Napoli. I posillipini si impongono 12-9 (4-1, 2-2, 1-2, 2-4, 3-0) dopo i tiri di rigore (9-9 i tempi regolamentari) sulla Roma Nuoto nell’atto conclusivo della Final Four del campionato under 20 A, nella piscina comunale di Viterbo, gremita in ogni ordine di posto.
Dai cinque metri decisive le parate di Sudomlyak su Vocina e Spione e il palo colpito da Ciotti; mentre sono infallibili i rossoverdi. “Congratulazioni a tutti! Sono stati tutti fantastici!”: questo il commento a caldo dell’allenatore Roberto Brancaccio: “Sono felicissimo di questa bella vittoria. È stata una partita dura e strana: sul 7-3 sembrava quasi fatta, poi il terzo e il quarto tempo hanno riaperto la partita. Nei rigori, infine, abbiamo dimostrato il nostro vero valore e cioè l’unione di quadra e la nostra forza. Complimenti davvero a tutti”.

Vincenzo Triunfo

Vincenzo Triunfo

Questo il commento del vicepresidente sportivo pt Vincenzo Triunfo: “Sono passati due anni da quando ho assunto l’incarico di vicepresidente sportivo del Glorioso Circolo Posillipo. In due anni, abbiamo realizzato tanto, in termini di iniziative, il tutto per far ripartire un sistema sport basato sulla crescita dei vivai in tutte le discipline. Un lavoro enorme, considerando l’elevato numero di discipline praticate – otto in totale- e con la pressione costante di una storia sportiva, di primaria importanza a livello nazionale e internazionale, da difendere sempre. Ma i risultati ci stanno premiando, in due anni abbiamo riacquistato la leadership in tante dello otto discipline, nel nuoto, nella canoa, nel canottaggio, nella scherma e in particolar modo nella pallanuoto. Proprio in quest’ultima abbiamo conquistato il prestigioso traguardo di un quarto posto in serie A1, sfiorando per poco la finale scudetto, con tanti giovani dell’Under 20 nell’organico e tutte le categorie giovanili che ad oggi sono in corsa per la finale scudetto. Con la vittoria scudetto di stasera conquistata dall’under 20, abbiamo messo il sigillo di qualità al progetto che dovrà continuare.
Un progetto che oltre a rendere grande il Posillipo renderà grande lo sport napoletano, per ripartire con un nuovo corso storico. Un sistema che spero continui a crescere e ad essere alimentato. Non ho piu il timore che tutto ciò possa interrompersi. So che tutto il club è con lo sport e con me i Consiglieri allo sport. Questo momento di affanno su tante tematiche gestionali e amministrative potrà essere superato senza problemi, trasferendo su queste questioni la stessa competenza e modus operandi che abbiamo utilizzato per le sezioni sportive. Io sono pronto”.

Sono intervenuti alla premiazione il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, l’assessore allo Sport del comune di Viterbo Marco De Carolis, il segretario generale della FIN Antonello Panza, il presidente della FIN Lazio Gianpiero Mauretti, il dirigente federale Gianfranco De Ferrari, il presidente del GUG Roberto Petronilli, il direttore sportivo della Finplus Dino Baudone, i tecnici federali Carlo Silipo, Ferdiando Pesci, Mino Di Cecca e Massimo Tafuro.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: CAMPIONI D’ITALIA CON LA SQUADRA UNDER 20

VITTORIA SCUDETTO DELL’UNDER 20 A VITERBO. IL COMMENTO DI BRANCACCIO IN UNA INTERVISTA DI DIEGO SCARPITTI

«Dopo l’ottima Final Six sono soddisfatto dello scudetto vinto con pieno merito dai ragazzi dell’under 20. Due anni di crescita esponenziale e la stagione non è ancora finita: in gioco ancora l’under 15 e 13. Ringrazio di cuore chi ha creduto in me». Sorride Roberto Brancaccio sul piano vasca e si complimenta con i protagonisti di una cavalcata trionfale, conclusasi a Viterbo in maniera eccezionale. Entusiasmo alle stelle per il tecnico rossoverde, che nel 1996 aveva già conquistato il titolo nazionale juniores (all’epoca si chiamava così) contro il Bogliasco (5-3). «Impagabile e indescrivibile rivincere lo scudetto a distanza di 23 anni da allenatore: sono felice di far parte della Storia del Posillipo e di aver contribuito a questo significativo successo».

Roberto Brancaccio

Roberto Brancaccio

Prototipo del coach che lavora in silenzio, lontano dai riflettori, cresciuto con il «professore della pallanuoto», il compianto Paolo De Crescenzo, che dosa le dichiarazioni e mette in primo piano la forza del collettivo, Brancaccio riserva speciali ringraziamenti. «Dedico il trionfo a mia madre Giovanna, che da lassù mi segue costantemente, a papà Ernesto, a mia moglie Rossella, alle piccole Roberta e Anna. E naturalmente al fantastico team». Tra i tanti meriti di Brancaccio quello in particolare di aver ricreato, con l’intero staff sportivo, il senso di appetenza e una vera e propria identificazione al Circolo. Vivaio valorizzato a dovere. Non a caso Giampiero Di Martire ha totalizzato una cinquina in finale contro la Roma Nuoto (battuta ai tiri di rigore 12-9), premiato come miglior marcatore (insieme al giallorosso Francesco Faraglia: 7 gol a testa) e miglior giocatore del torneo («già lo sapevamo», urlano dagli spalti).

Area Comunicazione
da ilmattino.it
di Diego Scarpitti

PALLANUOTO: L’UNDER 20 VINCE IL GIRONE E SI QUALIFICA ALLE SEMIFINALI NAZIONALI

LA FORMAZIONE UNDER 20 DEL POSILLIPO È TRA LE MIGLIORI OTTO D’ITALIA

Nel concentramento giocato presso l’impianto di Santa Maria Capua Vetere, i rossoverdi hanno chiuso la due giorni di gare con tre vittorie in altrettanti incontri, qualificandosi alle Semifinali Nazionali.

Due successi larghi e convincenti, con Crotone e Civitavecchia, ed una terza sfida vinta di misura con la RN Florentia hanno consolidato il primo posto dei ragazzi di Brancaccio, che si confermano nuovamente tra le migliori espressioni dell’intera penisola.

Il prossimo concentramento vedrà Picca e compagni impegnati nel girone 1 con base in Liguria, con il Bogliasco padrone di casa, la Pallanuoto Trieste e la Roma Vis Nova.

Questi i tabellini degli incontri:

METAL CARPENTERIA RN CROTONE – CN POSILLIPO 3 – 11 (0-5, 3-0, 0-5, 0-1)
Posillipo: Sudomlyak, Iodice 1, Orlandino 1, Calì, Silvestri 2, Napolitano, Parrella P. 2, Gregorio 2, — , Ricci M., Bernardis, Parrella, Picca 3. All. Brancaccio

CN POSILLIPO – RN FLORENTIA 8 – 7 (3-0, 3-1, 1-4, 1-2)
Posillipo: Sudomlyak, Iodice, Di Martire M. 1, Calì, Silvestri, Napolitano, Parrella P. 2, Gregorio 1, Di Martire G. 1, Ricci M. 3, Bernardis, Parrella J., Picca. All. Brancaccio

CN POSILLIPO – SNC CIVITAVECCHIA 12 – 2 (3-1, 4-0, 2-1, 3-0)
Posillipo: Sudomlyak, Iodice 2, Di Martire M. 2, Orlandino 3, Silvestri 1, Napolitano, Parrella P. 1, Gregorio, Di Martire G., Ricci M. 2, Bernardis, Parrella J., Picca 1. All. Brancaccio

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO UNDER 20 VINCE CON L’ ACQUACHIARA E CHIUDE AL PRIMO POSTO

I GIOVANI ROSSOVERDI QUALIFICATI AI QUARTI DI FINALE COME PRIMI DEL RANKING

Nell’ultima sfida del concentramento regionale, i ragazzi di Roberto Brancaccio battono nello scontro diretto i parietà biancazzurri e si qualificano ai Quarti di Finale come primi classificati. Un mese importante attende la formazione Under 20 del CN Posillipo che, al termine della fase regionale, si appresta ad affrontare il periodo finale della stagione.

Nel match giocato nell’inconsueto scenario della Canottieri Napoli, i rossoverdi hanno la meglio su una coriacea Acquachiara, priva nell’occasione del centroboa Julien Lanfranco.

Così come accaduto nella sfida giocata poco più di un mese fa a Santa Maria Capua Vetere, i posillipini impongono da subito il loro ritmo, passando a condurre nel primo parziale (3-1) dopo la rete iniziale di Occhiello. Le squadre si affrontano a viso aperto e ad un break di una risponde immediatamente il controparziale avversario.
L’equilibrio delle due frazioni centrali, tuttavia, viene rotto da un veloce uno-due a poco più di un minuto dall’ultimo stop&go, con un rapido contropiede finalizzato da Jacopo Parrella (top scorer con tre reti) e una bordata sulla sirena di Silvestri (8-4).
A risultato ormai raggiunto, i rossoverdi alzano il piede dall’accelleratore e c’è tempo per vedere all’opera anche le seconde linee che non demeritano, chiudendo la sfida senza subire altre reti.

A seguito della decima vittoria in altrettanti incontri, pertanto, Picca e compagni potranno confrontarsi domenica e lunedì p.v. nel Concentramento dei Quarti di Finale, di scena a Santa Maria Capua Vetere. L’Acquachiara, dal canto suo, andrà in Sicilia per affrontare a Catania il Girone 4. Eventuali Semifinali si svolgeranno poi in due concentramenti nel prossimo 1 e 2 giugno.

Questo il tabellino dell’incontro:

CN POSILLIPO – ACQUACHIARA 9 – 4 (3-1, 2-2, 3-1, 1-0)
Posillipo: Sudomlyak, Iodice, Di Martire M. 2, Calì, Silvestri 1, Orlandino, Parrella P. 1, Gregorio 2, Di Martire G., Ricci M., Bernardis, Parrella J. 3, Picca. All. Brancaccio
Acquachiara: Rossa, Ciardi 1, Di Maro, Baldi 1, Maietta, De Gregorio D., Occhiello I.1, Ronga, De Gregorio D. 1, Tozzi, Santamaria, Giello, Cicatiello. All. Occhiello

Area Comunicazione

SCHERMA: CRISTIANA PALUMBO SI È QUALIFICATA AI CAMPIONATI ITALIANI UNDER 17

06/05/2019 In News, Scherma, Spada

PER CRISTIANA APPUNTAMENTO A LECCE A FINE MESE PER IL CAMPIONATO ITALIANO

Grazie ad una brillante prestazione ottenuta alla Coppa Italia Giovani e Cadetti di Casale Monferrato Cristiana Palumbo si è classificata undicesima alla Coppa Italia Under 17 sfiorando anche la finale ad otto, risultato che le ha permesso di qualificarsi per la fase finale dei campionati italiani under 17 di spada che si terranno a Lecce dal 24 al 26 maggio 2019. Il lavoro che ha fatto Cristiana in questi anni, schermistico e, soprattutto, mentale, va preso come esempio da tutti.

Rammarico per Giovannella Somma che dopo un girone perfetto si è fermata a un passo da una qualifica che era ampiamente alla sua portata, ma grossi passi avanti anche per lei. Brava anche la più giovane Raffaella Palomba che ha terminato la gara al 40° posto. Gara ad andamento altalenante per Gaia Leonelli ma che potrà rifarsi tra pochi giorni ad Ancona insieme a Cristiana e Giovannella alla Coppa Italia Assoluta.

Bene anche Federica Tesone, Christian Heim e Simone Rosiello che concludono la gara alla seconda eliminazione diretta.
Soddisfatti i Maestri Aldo e Francesca Cuomo che hanno seguito i ragazzi nella impegnativa trasferta Piemontese.

Foto FIS Andrea Trifiletti

Area Comunicazione

CANOTTAGGIO: CRISTINA ANNELLA “IL CANOTTAGGIO? SONO SOLO ALL’INIZIO”

26/12/2018 In Canottaggio, News

INTERVISTA DI NUNZIA MARCIANO ALLA GIOVANE PROMESSA DEL CANOTTAGGIO FEMMINILE POSILLIPINO

Nunzia Marciano

Nunzia Marciano

Appena maggiorenne ma già campione, anzi campionessa. Perché il genere qualche volta conta, specie se femminile, e specie se vince tanto in uno sport dove la forza e l’impegno sembrano ad appannaggio degli uomini. Ma sembrare vuol dire non essere e Cristina Annella, classe 2000 e canottiera del Circolo Nautico Posillipo ne è la prova: nonostante la giovane età ha infatti già conquistato il titolo italiano in canoino 2018 ai Campionati regolamentari di San Giorgio di Nogaro, prima ai campionati italiani indoor Rowling juniores a Chiusi e ha partecipato alla Cup della Jeunes 2017 e 2018. E come se non bastasse, è nel raggio di interasse di un’università di Miami, lì oltreoceano dove i meriti sportivi sono segnali fortissimi di spessore umano e valoriale. Ma lei continua il suo percorso a testa alta ma con l’umiltà di chi sa bene che è davvero solo all’inizio. Ad aiutarla poi, ci pensano le scarpette da ginnastica

  • Partiamo dai successi sportivi. Diciottenne e già campionessa: cosa pensi quando vinci e qual è stata la vittoria più emozionante?

«Come dice il mio allenatore (Mimmo Perna, ndr) per me il canottaggio “comincia ora” sulla base di questi primi risultati. Posso però dire che la mia vittoria più bella è stata il primo titolo italiano in canoino: è arrivata dopo un momento difficile e con tutta la mia squadra al mio fianco si sono creati dei momenti indimenticabili»

  • Ti sei avvicinata al canottaggio solo due anni fa: come nasce questa passione?

«La passione per il canottaggio nasce grazie a Zio Alberto (Capasso, ex atleta della Canottieri Napoli ed oggi Master dell’Ilva), inossidabile amante del canottaggio, che ha sempre provato ad avvicinarmi a questo sport: dopo numerosi tentativi da parte sua ho deciso di accontentarlo facendo una semplice “prova”. E ora sono ancora qui a remare!»

  • Quanto senti il peso dei coloro che rappresenti, quelli del glorioso Circolo Posillipo?

«Il Circolo Posillipo ha sempre vantato di grandi atleti e ambire a diventare grande anche io, a far parte di loro è sicuramente uno stimolo molto forte per me»

  • Universitaria, sportiva e diciottenne: come gestisci la tua giornata tra lo studio, la tua vita e gli impegni sportivi e come ti vedono i tuoi coetanei?

«Tra canottaggio e università (frequenta l’Accademia di Belle Arti di Napoli, ndr) non è molto facile dividersi ma tra libri, panini al volo e scarpette da ginnastica a fare la differenza per gestirsi al meglio è una gran quantità di pazienza e forza di volontà, le cose alla fine le incastro e riesco a gestirle»
«I miei coetanei mi vedono spesso come una matta perché magari non riesco sempre a uscire con loro e quindi mi vorrebbero un po’ più libera ma alla fine mi capiscono e mi vengono sempre incontro
»

  • Come ti vedi “da grande”, rispetto alla tua vita e rispetto al canottaggio?

«Da grande non lo so ancora come mi vedo, sicuramente spero di realizzarmi nello studio e avere anche risultati sportivi soddisfacenti. Ma lo scoprirò strada facendo»

  • Qual è l’insegnamento più grande che hai tratto dal canottaggio?

«L’insegnamento più grande che ho tratto dal canottaggio è che lo sport è una scuola di vita: ho imparato a relazionarmi con gli altri e a capire quanto possa significare avere una squadra, e una famiglia pronta a sostenerti, è un piacere condividere piaceri e sacrifici con loro»
«Dedicandomi mente e corpo a questa disciplina poco alla volta sto imparando a prendere fiducia e coscienza di me stessa e delle mie possibilità nonostante le difficoltà che inevitabilmente si incontrano nel percorso e questo credo che sia impagabile»

fonte: Napoli Magazine

Area Comunicazione

SCHERMA: INIZIA LA STAGIONE AL CAMPUS DI FORMIA

04/09/2018 In News, Scherma, Spada

CONCLUSO IL CAMPUS DI SPADA AL CENTRO DI PREPARAZIONE OLIMPICA DI FORMIA

La stagione sportiva per gli schermitori del Circolo Posillipo è già iniziata e nel migliore dei modi. Infatti si è concluso domenica il Campus al Centro di Preparazione Olimpica di Formia.

L’esperienza di formazione ed aggiornamento ha visto coinvolti gli spadisti posillipini per due settimane divisi tra Under14 ed Over14, tutti seguiti dai tecnici del Circolo rossoverde, Aldo Cuomo, Francesca Cuomo, Elio Malena, oltre ad alcuni altri tecnici provenienti da tutta Italia.

Gruppo u14 posillipo campus formia 2018

Gruppo Scherma Under 14 Posillipo al Campus di Formia 2018

L’esperienza tecnica e culturale per gli spadisti del Circolo Posillipo è stata alta, considerando che hanno partecipato in totale circa 190 atleti di età compresa tra gli 11 e i 25 anni provenienti da tutte le regioni italiane con la partecipazione anche di alcuni atleti inglesi e di diversi atleti della nazionale di spada. In settimana gli atleti posillipini riprenderanno le attività al Circolo con la preparazione atletica specifica sotto la guida di Elio Malena.

Questi sono gli atleti rossoverdi presenti al Campus di Formia:
Raffaella Palomba, Giovannella Somma, Simone Rosiello, Claudia Cimmino, Cristiana Palumbo, Marzia Valletta, Christian Heim, Mattia Guma, Giovanni Borrelli, Simone Gambardella, Erica Ragone, Letizia Uzzauto, Gaia Leonelli, Alessandra Alagrande, Federica Tesone, Andreas Heim, Ettore Saetta, Lorenzo Buonfiglio, Martina Heim, Giulia Rosiello, Adriana Manna, Mariachiara Bernardis, Aristide Tonacci, Alfredo Rosa, Francesco Cosentino, Jacopo Tempesta.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: CONVOCATI AI MONDIALI UNDER 18 IODICE E SILVESTRI

06/08/2018 In News, Pallanuoto

I DUE ATLETI ROSSOVERDI DOMENICO IODICE E LUCA SILVESTRI PARTECIPERANNO AI MONDIALI DI SZOMBATHELY

I due atleti sono stati convocati dal tecnico federale Carlo Silipo per prendere parte ai Campionati del Mondo under 18 che si svolgeranno a Szombathely in Ungheria dal 11 al 19 agosto.

A loro va l’in bocca al lupo della famiglia sociale.

In foto, da sinistra, Domenico Iodice e Luca Silvestri.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO CHIUDE CON UNO SPLENDIDO TERZO POSTO

09/07/2018 In News, Pallanuoto

ECCELLENTE PIAZZA D’ONORE PER LA SQUADRA UNDER 20 AI CAMPIONATI ITALIANI

Al termine di un’intensa due-giorni di gare la formazione under 20 guidata dai tecnici Roberto Brancaccio e Gennaro Mattiello conquista la medaglia di bronzo, imponendosi nella finalina giocata con il Lavagna90 per 7-4.

Una vittoria netta nel risultato ma ancor di più nei valori espressi in acqua, nella totalità dei quattro tempi di gioco, sintomo di una squadra in continua e costante crescita (nemmeno due settimane fa a Lavagna la sfida per il primo posto nel girone si era conclusa 6-6).

La soddisfazione per il risultato ottenuto è palpabile. Resta un pizzico di rammarico per la semifinale di sabato sera, chiusa con un immeritata sconfitta nel derby con la Canottieri Napoli. Gara giocata, anch’essa, esprimendo un fortissimo potenziale e sfiorando in più di un’occasione il sorpasso nelle fasi concitate del match.

Segnale netto, tirando le somme di questo concentramento, che il lavoro con le formazioni giovanili stia dando, con il tempo, i frutti sperati.

Questo il commento di Brancaccio: “È stata una partita controllata dall’inizio alla fine, sempre in vantaggio, e importante dal punto di vista del gioco e per la crescita della squadra. I miei complimenti vanno a tutti i ragazzi che hanno partecipato a questa annata; siamo anche molto orgogliosi del fatto il Circolo Posillipo abbia puntato sul vivaio e tutti sono nati appunto tra le fila rossoverdi“.

Poco il tempo per festeggiare questo terzo posto: già da oggi si riprendono gli allenamenti per molti di loro per le Final8 Under17 in programma da mercoledì in Liguria: 14/15esimi di questa formazione potrà , infine, riaffermarsi nella prossima stagione 2018/19.

Questi i tabellini:

SEMIFINALE SCUDETTO

CN POSILLIPO – CC NAPOLI 5 – 6 (1-3, 1-0, 1-0, 2-3)
Posillipo: Sudomlyak, Iodice 3, Parrella P., Ricci A., Silvestri 2, Parrella J., Occhiello, Gregorio, Picca, Ricci M., Bernardis, Calì Marcello, Napolitano. All. Brancaccio

FINALE 3° POSTO

LAVAGNA90 – CN POSILLIPO 4 – 7 (1-2, 1-1, 1-3, 1-1)
Posillipo: Sudomlyak, Iodice 1, Parrella P., Ricci A., Silvestri 3, Parrella J. 1, Occhiello, Gregorio 1, Picca, Ricci M. 1, Bernardis, Calì Marcello, Calì Matteo. All. Brancaccio

In foto, la formazione posillipina

Area Comunicazione

PALLANUOTO: SFIORATA LA FINALE DALL’UNDER 20

08/07/2018 In News, Pallanuoto

SCONFITTA DI MISURA DALLA CANOTTIERI L’UNDER 20 POSILLIPINA PERDE LA SEMIFINALE 6 – 5

Peccato per l’Under20 di pallanuoto maschile del Posillipo, impegnata ieri nella semifinale nazionale di campionato al Foro Italico di Roma: i rossoverdi allenati da Roberto Brancaccio sono, infatti, usciti sconfitti per 6-5 dagli avversari nel derby contro la Canottieri.

Una gara equilibrata tra le due formazioni, in cui i posillipini hanno pagato lo scotto di una partenza un po’ contratta con un 3-1 avversario. Brava poi la squadra rossoverde a recuperare portandosi al 5 pari prima del vantaggio avversario e, purtroppo, mal sfruttando l’uomo in più sul finale per arrivare al pareggio.

Una partita comunque equilibrata al cui termine Brancaccio ci ha tenuto a complimentarsi con i ragazzi, veramente bravi a stare in partita e a lottare contro una squadra che conta nel suo roster molti giocatori tra la serie A1 e l’A2. Oggi il Posillipo sarà impegnato alle 17.30 contro Lavagna, sempre al Foro Italico, per le finali 3° e 4° posto.

In foto la formazione Under20 del Posillipo

Area Comunicazione