POSILLIPO 2.0 – LO SPORT CHE FINANZIA LO SPORT

27/11/2017 In Editoriale, News

La struttura sportiva del nostro club è costituita da 8 discipline diverse, di cui 7 sono specialità Olimpiche e in 5 di queste -Canottaggio, Nuoto, Pallanuoto, Scherma e Vela- il Club rossoverde negli ultimi 35 anni è riuscito a portare tantissimi atleti alle Olimpiadi estive a partire da Los Angeles ’84.

Contestualmente la vocazione sportiva del Posillipo da l’opportunità a migliaia di ragazzi di praticare attività sportiva di base all’interno della sede di via Posillipo 5 e dei siti esterni gestiti dal sodalizio rossoverde; una vera fabbrica dello sport multi sito, con tutte le difficoltà relative alla gestione di una così ampia offerta sportiva e una così elevata specializzazione, che ha consentito al Club di Mergellina di salire innumerevoli volte sul tetto del mondo.

Circolo Posillipo Vista aerea drone

Circolo Posillipo Vista aerea

Purtroppo negli ultimi anni, la difficile situazione economica relativa all’intero sistema sportivo italiano, il sempre più esiguo finanziamento che il nostro paese dedica allo sport di base, ma anche all’alta specializzazione olimpica e le sue importanti ricadute nell’ambito della vita sociale e sportive del CN Posillipo hanno portato ad un sempre più accentuato decremento degli investimenti, sia sul capitale umano, costituito dagli atleti, che nel settore delle infrastrutture e attrezzature necessarie alla pratica sportiva, evidenziando la necessità di un cambio di direzione.
Cambio di direzione che può avvenire solo partendo da un assunto, che è alla base anche degli investimenti in sport di massa come il calcio. Lo sport deve autosostenersi e deve ricercare il suo equilibrio economico finanziario.

La stessa legge dello stato 147/2013 prevede che per il raggiungimento di tale obiettivo, sia il pubblico che il privato, devono mettere in campo ogni soluzione tecnica, commerciale e di marketing per far si che lo sport possa continuare a vivere e svilupparsi al meglio; attingendo anche da attività non strettamente correlate alla disciplina sportiva stessa.
Tra i principali motivi che hanno spinto il legislatore a imporre queste condizioni, c’è probabilmente la convinzione che per un effettivo rilancio dell’impiantistica sportiva non si possa prescindere dall’intervento dei capitali privati e, d’altro canto, solo con queste premesse si può auspicare a far divenire l’impiantista sportiva un possibile ed attrattivo “asset class” per gli investitori.
Questo è possibile solo se guardiamo l’impianto sportivo come ad un immobile inserito in un territorio, considerando la funzione sportiva come il driver principale fra quelle che la struttura deve assicurare e immaginandone altre connesse alla riqualificazione o costruzione dell’impianto. Un impianto sportivo può essere visto come “tetto” di una serie di attività e funzioni che si svolgono sotto ed attorno ad esso: commerciali, ricreative, sociali, sportive.

Lo sviluppo parte sicuramente dagli investimenti sulle infrastrutture e sulle attrezzature, la riqualificazione degli ambienti è alla base per poter fornire le condizioni migliori a coloro che desiderano praticare attività sportiva sia con fine amatoriale che prettamente agonistico.

Il risultato finale dovrà essere l’autosufficienza economica e finanziaria, che potrà anche essere una spinta per lo sviluppo dell’intero territorio circostante con la diffusione di una cultura sociale e sportiva che sono alla base di una società moderna che ha nelle sue priorità gli obiettivi sociali e di rigenerazione urbana.

Piscina Poerio

Piscina Poerio

Chiaramente ci auguriamo che lo Stato farà la sua parte e che valuti le innumerevoli ricadute positive di un sistema così ideato, assolutamente notevoli in termini di risparmi economici per l’intero sistema paese; basti pensare alla spesa sanitaria che in Italia, solo per l’obesità, è a dir poco preoccupante, in particolare per i giovani.

Nel nostro paese le persone obese sono 5,5 milioni, con oltre 100mila nuovi casi all’anno e un impatto economico stimato in 9 miliardi di euro l’anno: tra i fattori considerati, oltre ai costi sanitari in senso stretto, anche calo di produttività, assenteismo, mortalità precoce. L’obesità grave è infatti un importante fattore di rischio per diabete, malattie cardiovascolari, malattie muscoloscheletriche e tumori; il poter prevenire, soprattutto con stili di vita promossi negli ambienti sportivi, ridurrebbe tale spesa sensibilmente nell’arco di pochi anni.

In conclusione l’attività sportiva rimane e rimarrà il patrimonio più grande che un club come il nostro può avere e con la corretta programmazione e individuazione degli investimenti, nonché le partnership con il pubblico e i privati, lo sport sarà certamente il driver del rilancio economico dell’intero club Rossoverde.

Vincenzo Triunfo
Vice Presidente Sportivo
C.N. Posillipo

TRIATHLON: GIUNTA AL TERMINE UNA STAGIONE MEMORABILE

03/11/2017 In News, Triathlon

UNICUSANO POSILLIPO MIGLIOR SQUADRA IN CAMPANIA

Con la fine di ottobre si chiude la stagione agonistica della Sezione Triathlon, una stagione memorabile per i tanti successi ottenuti in campo agonistico e che hanno riportato la Unicusano Posillipo ai vertici del Campionato Italiano di Società 2017, ove si è affermata come prima società in Campania, 49esima assoluta su oltre 500 società affiliate.

Neil Mc Leod

Neil Mc Leod

Stiamo ottenendo un trend in costante crescita – afferma Neil Andrew Macleod, dirigente della Sezione – e questo grazie ad un duro lavoro collettivo. Ad oggi abbiamo una squadra completa e competitiva su tutti i fronti: i nostri campioni Giovanni Fiore e Francesco Panarella hanno conquistato anche quest’anno sul campo prestigiosi risultati, entrambi infatti hanno vinto il titolo italiano nella combinata di triathlon e Fiore il titolo italiano di aquathlon di categoria, assegnato a Recco e il titolo campione regionale di categoria di duathlon cross; al contempo i due atleti sono parte integrante dello staff tecnico al servizio della squadra (Giovanni) e forniscono assistenza riabilitativa (Francesco) alla squadra; i corsi di avviamento allo sport che facciamo quotidianamente al Circolo ed alla Piscina di San Sebastiano continuano a sfornare giovani leve e nuovi amatori; i nostri giovani stanno costantemente crescendo sotto la impeccabile direzione tecnica di Marco Paino e del suo staff tecnico composto da Giovanni Fiore, Pasquale Langella e Marco Pergolato; crescente è la partecipazione delle donne e degli atleti diversamente abili del paratriathlon, a testimonianza di un impegno votato alla creazione di pari opportunità sportive per tutti. Quello che ci contraddistingue però è la massiva partecipazione degli age group, oltre 50 atleti di età (e nazionalità) diverse che hanno sostenuto la sezione e ne hanno difeso i colori sui campi gara di tutta Italia. Un doveroso ringraziamento infine va al nostro main sponsor Unicusano che ha supportato in maniera fondamentale l’attività giovanile. Ci sono tutte le premesse per un 2018 ancora più ricco di soddisfazioni.

La scorsa domenica 21 ottobre a Scario si è corsa la Finale del Circuito di Triathlon dove la Unicusano Posillipo con una nutrita partecipazione ha colto numerosi podi importanti:

  • Giovanni fiore, 2 cat. S3 e 9°assoluto
  • Francesco Panarella , 2° cat S4
  • Silvano Pascale, 3°cat M2
  • Oksana Castelli 2ª Cat. S3

Area Comunicazione

BORSA DI STUDIO “STUDIO/SPORT GENNARO TRIUNFO”

SARÀ ASSEGNATA AGLI SPORTIVI, STUDENTI, TALENTI DELLO SPORT POSILLIPINO

Il Circolo Nautico Posillipo, nell’ottica di riconoscere e valorizzare gli sportivi, studenti e talenti posillipini maggiormente meritevoli, ha istituito una borsa di studio destinata agli atleti con elevato merito scolastico e sportivo per l’anno 2017 – 2018.

La partecipazione è riservata agli sportivi-studenti di età compresa tra i 13 e 18 anni che frequentano la scuola secondaria superiore.

La borsa di studio dell’importo preventivato di 1500,00 Euro, è coperta dalla donazione del vicepresidente Vincenzo Triunfo e verrà assegnata all’atleta più meritevole tesserato con il Circolo Nautico Posillipo che pratica una delle seguenti discipline olimpiche: Canoa, Canottaggio, Nuoto, Pallanuoto, Scherma, Triathlon, Vela.

Segui questo link per il bando completo

Area Comunicazione

È RIPRESA LA NUOVA STAGIONE DELLO SPORT ROSSOVERDE

DOVE LO SPORT INCONTRA LA BELLEZZA!

È ripartita l’attività sportiva del Circolo Nautico Posillipo, per tutte le discipline è possibile chiedere informazioni ed iscriversi presso il Circolo tutti i giorni telefonando o passando in segreteria dalle 10.00 alle 17.30. Per altre informazioni sulle varie discipline vai qui.

Vi aspettiamo numerosi: “bimbi, giovani e adulti”.

AI NASTRI DI PARTENZA LA NUOVA STAGIONE DELLO SPORT ROSSOVERDE

RIPRENDONO TUTTI I CORSI CON INTERESSANTI NOVITÀ

Settembre al Circolo Nautico Posillipo da 92 anni è il mese che segna l’avvio di una nuova stagione di sport.

Da sempre siamo impegnati a migliorare la nostra offerta in tutti gli aspetti e come sempre cerchiamo anche di presentare ogni volta qualche piccola novità che possa incrementare le opportunità di scelta e l’esperienza sportiva dei napoletani e del territorio.

Primi a “partire” saranno i corsi di nuoto, pallanuoto, canoa, canottaggio, scherma e vela, già da metà settembre, con un nuovo palinsesto rivisitato, arricchito e qualitativamente migliorato grazie all’innesto nello staff di istruttori e allenatori di fama nazionale ed internazionale.

Contestualmente nello stesso mese si avvieranno anche i nuovi programmi di running, cross, training e indoor rowing, dedicati alla preparazione atletica specifica sia per agonisti che per amatori, in vista degli impegni agonistici di tutte le sezioni sportive.

Da ottobre sarà possibile riprendere a remare grazie ai pre-corsi di costal rowing che, alla ripresa autunnale delle attività, ritorneranno al Posillipo sull’abbrivo dei successi degli scorsi anni. Corsi che consentiranno di “provare” questo bellissimo sport per due settimane, sfruttando la coda d’estate prima dell’inizio dei corsi invernali.

I corsi invernali inizieranno invece a fine ottobre. Sarà possibile frequentare corsi per adulti di tutti i livelli, con la conferma del triathlon, del canottaggio e del fitness. In più ci sarà la novità del corso di canoa per adulti. Sempre per gli adulti ci sarà anche il corso di acquathlon.

I corsi di canottaggio, in particolare, oltre ai classici corsi di avviamento e perfezionamento, presentano la novità dei “percorsi specifici” di preparazione alle gare del calendario nazionale ed internazionale.

Dopo il positivo esperimento estivo, sono confermati anche i corsi multidisciplinari, una delle novità più attese al Posillipo 2.0, che completa l’offerta di corsi legati all’esperienza del “mondo acqua”.

Si cercherà successivamente di avviare un corso di crossfit, utilizzando anche il sabato mattina, ed è prevista anche la possibilità di avviare quanto prima la scuola per il kite surf.

In definitiva, quindi, non resta che scegliere la disciplina più adatta alle vostre esigenze e correre ad iscrivervi! Vi aspettiamo numerosi al Circolo Nautico Posillipo.

Area Comunicazione

TRIATHLON: CAMPIONATI ITALIANI AQUATHLON

05/07/2017 In News, Triathlon

IL POSILLIPINO FIORE CAMPIONE D’ITALIA DI CATEGORIA

Sabato 1 luglio si sono disputati a Recco i campionati italiani di aquathlon validi per l’assegnazione del titolo di campione assoluto e di categoria.

La compagine del Circolo Nautico Posillipo ha preso parte a questo importante appuntamento con cinque atleti, tutti giunti al traguardo con ottimi piazzamenti su un lotto di 150 partenti.

Il forte vento e le avverse condizioni del mare hanno costretto l’organizzazione, sentito il giudice delegato, a trasformare la gara, a norma di regolamento, dai classici 2,5km di corsa + 1000m di nuoto + 2,5km di corsa a 660m di nuoto (nella storica piscina della Pro Recco a Punta Sant’Anna) + 5km di corsa molto muscolare, con salite e scalinate che hanno messo in difficoltà tutti gli atleti.

Prova importante quella di Giovanni Fiore, classificatosi primo di categoria e 25esimo assoluto. Con la conquista del titolo di campione italiano di categoria di Aquathlon l’atleta posillipino ha guadagnato anche punti pesanti per la classifica italiana di società, in vista dell’ultima delle tre gare della Combinata Italiana di Triathlon, in programma a Iseo il prossimo 9 luglio, dove dovrà tenere testa agli avversari per riconfermare il titolo.

Questi gli altri piazzamenti del team rossoverde al traguardo: Francesco Panarella 8° di categoria e 55° assoluto, Emanuele Villa 8° di categoria e 72° assoluto, Silvano Pascale 12° esimo di categoria e 108° assoluto, Marco Paino 15° di categoria e 122° assoluto .

Area Comunicazione

TRIATHLON: 7ª EDIZIONE ISCHIA SUNSET TRIATHLON

20/05/2017 In News, Triathlon

Felice esordio del binomio CN Posillipo-Università Unicusano 

Dopo un avvio di stagione fitto di importanti appuntamenti, tra cui i Campionati italiani di Duathlon Sprint (il 19 marzo a Riccione) e Duathlon Classico (il 2 aprile a Quinzano d’Oglio), gli atleti posillipini si sono ritrovati nella magnifica cornice di Forio d’Ischia per la 7a edizione dell’Ischia Sunset Triathlon, su distanza Sprint e valevole per l’assegnazione dei titoli di Campione Regionale assoluto e di categoria.

Organizzazione come sempre magistrale di Neil MacLeod e sponsor di eccezione l’Università Unicusano, che da quest’anno affianca la squadra di triathlon del Circolo Nautico Posillipo nella scelta precisa di investire nel settore giovanile per la crescita dei giovani atleti rossoverdi.

Si inizia con la gara kids, riservata ai più piccoli, e a seguire la gara degli age-group. A partire col duathlon sono i minicuccioli e i cuccioli, a seguire gli esordienti e i ragazzi, tutti ad infiammare gli animi di genitori e spettatori presenti.

Poi, un’ora dopo, tutti insieme al mare ad assistere alla gara dei grandi. Gli atleti, schierati sul bagnasciuga al via, puntano verso la prima boa passando tra lo scoglio posto di fronte alla spiaggia e i frangiflutti sulla destra. Primo ad uscire dall’acqua, dopo 750 mt di nuoto è Carmine Rozza dell’Acquachiara, a ridosso subito Andrea Borsacchi sempre dell’Acquachiara e dopo pochi secondi Giovanni Fiore dell’Unicusano Posillipo ed Emanuele Faraco della Ermes Campania.

I quattro si riuniscono già nel primo giro di bici. Dopo quattro giri di bici, il quartetto entra in zona cambio quasi compatto. Nella frazione di corsa è Carmine Rozza ad avvantaggiarsi di qualche metro sui diretti avversari, seguito da Giovanni Fiore e dal duo Borsacchi – Faraco. Rozza in progressione allunga ed aumenta il suo vantaggio su Fiore precedendolo al traguardo.

Gruppo Triathlon Posillipo

Gruppo Triathlon Posillipo

Giovanni Fiore è così vice-campione regionale assoluto e campione di categoria S3 (titolo guadagnato anche nella specialità di duathlon sprint, assegnato lo scorso 5 marzo al Buffalo Duathlon Cross svoltosi a Capaccio).

Degna di nota la prestazione degli altri atleti rossoverdi, Matthew Greenhill, (2° M2), Giuseppe Cuorvo (3° S4), Emanuele Villa (3° JU), Salvatore Scuotto (3° M5) a coronamento del felice esordio in gara del Posillipo triathlon targato Unicusano.

Area Comunicazione

TRIATHLON: CAMPIONATI ITALIANI

08/10/2016 In News, Triathlon

PREMIO AL POSILLIPINO GIOVANNI FIORE

Sabato e domenica scorsi Riccione ha ospitato la kermesse di triathlon più attesa dell’anno, i Campionati Italiani individuali e a squadre di triathlon sprint, staffetta 2+2 e la Coppa Crono. Il lungo week end riccionese ha visto coinvolti circa 3000 atleti per la due giorni più entusiasmante del calendario gare italiano.

Gli atleti rossoverdi non hanno mancato questo importante appuntamento, disputando le gare di assegnazione del titolo individuale e la Coppa Crono. Tutti presenti al via sabato: Giovanni Fiore, Francesco Panarella, Vittorio Raffone, Marco Paino, Silvano Pascale e Emanuele Villa, il più giovane del team a gareggiare che corona una grande stagione di esordi anche in un impegno di questa portata.

Domenica poi l’entusiasmo delle squadre partecipanti alla Coppa Crono esplode alle 12.00 ed è assolutamente contagioso. La consueta carrellata piacevolissima e coloratissima dei team porta a Riccione la festa. Oltre 1600 atleti, per più di 400 squadre al via composte da un minimo di tre atleti a un massimo di cinque. Dalla gara, come da regolamento federale, sono esclusi gli atleti appartenenti ai gruppi militari, nonché gli atleti che nel corso della stagione abbiano preso parte a Campionati Europei, Mondiali, prove ITU WTS e World CUP o WTC. Una grande festa insomma per tutti gli atleti amatori che non fanno del triathlon la propria professione. I cinque posillipini in gara – Fiore, Panarella, Raffone, Pascale e Paino – hanno adottato una buona strategia di gara, chiudendo 55esimi su 310 squadre partenti e conquistando 25 punti totali per la classifica di società.

Il Direttore Gara, Alessandro Alessandri: “Ogni anno per noi questa continua crescita di partecipazione in termini numerici è una grande conferma. Gli atleti vengono a Riccione perché qui si riesce a vivere a pieno l’entusiasmo e la passione per uno sport come il triathlon, che in Romagna sta diventando molto popolare. Questa kermesse tricolore, insieme a Challenge Rimini, sta abituando anche i territori all’energia che il triathlon porta con sé e sta entusiasmando Istituzioni e operatori. Per noi questo si traduce in una grande soddisfazione e nel pieno appagamento per i tanti sforzi profusi per confezionare al meglio ogni evento. Il nostro grazie va sicuramente agli atleti che ogni anno ci scelgono sempre più numerosi, ma va certamente anche ai Comuni, alle Istituzioni, alle Associazioni di categoria e alle tante aziende che continuano a credere in noi e ci spronano a fare sempre meglio. La collaborazione proficua con il Comune di Riccione in primis, con quello di Misano, con il Consorzio Bike Hotel Riccione e con le Terme di Riccione, sono per noi elementi indispensabili e molto preziosi per far si che il territorio sia tutto in focus sull’obiettivo di mettersi al servizio degli atleti. Lo sforzo delle Polizie Municipali in questo è determinante e quello dei nostri volontari non meno“.

In precedenza, la sera di sabato, al palazzo del turismo di Riccione, il presidente della Federazione Italiana Triathlon, Luigi Bianchi, ha premiato gli atleti per i titoli di superrank 2015, combinata 2016 e per i medagliati europei, alla presenza dei campioni olimpionici di paratriathlon Michele Ferrarin e Giovanni Achenza, rispettivamente argento e bronzo a Rio 2016.
Tra i premiati anche l’atleta rossoverde Giovanni Fiore, vincitore della Classifica Combinata 2016.

Area Comunicazione