PALLANUOTO: IL POSILLIPO SCONFITTO AL FORO ITALICO

FINISCE 10-7 LAPARTITA DEL POSILLIPO CON LA SS NUOTO LAZIO

Amara trasferta per il CN Posillipo che esce sconfitto dalla vasca del Foro Italico di Roma dopo la gara di pallanuoto contro la SS NUOTO Lazio: 10-7 per i padroni di casa, che si impongono soprattutto nel secondo e nell’ultimo quarto, con i parziali di 3-0 e 3-1.

Nel primo tempo è parità 3-3, nel terzo la spunta il Posillipo per 1-3, ma non basta. A referto la Lazio, con Elphick, trasforma un rigore (il primo dei tre gol complessivi per l’austrialiano) e ne mette a segno ben quattro a firma Vitale. Per i rossoverdi marcatori Mattiello, Silvestri, Di Martire, Marziali e Capitan Saccoia.

La formazione guidata da Roberto Brancaccio ha dovuto fare a meno di Massimo Di Martire, fuori rosa per problemi alla schiena. Davanti ai circa 400 spettatori, il CN Posillipo fa a meno anche di Mattiello (espulso nel secondo quarto) e Scalzone (out nell’ultimo tempo) e non riesce ad andare oltre i sette gol complessivi. “Il primo tempo eravamo sotto 3-1, e poi siamo stati bravi a recuperare e a chiudere 3 pari”, commenta Brancaccio, “nel secondo tempo siamo andati sotto e abbiamo avuto l’espulsione di Mattiello, giocando con un uomo in meno per 4 minuti del terzo tempo. Subito dopo il rientro del settimo uomo in acqua, ci siamo rimessi in gara e abbiamo recuperato ma lo sforzo fatto lo abbiamo poi pagato tutto nel finale di gara”, continua l’allenatore che però punta soprattutto sulla continuità del lavoro da fare: “andiamo avanti, abbiamo bisogno di continuare a fare tanto lavoro come stiamo facendo da tempo e i risultati arriveranno”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO RIPARTE DAL FORO ITALICO

DOMANI, SABATO 16 NOVEMBRE ALLE 18, LA GARA CONTRO LA LAZIO AL FORO ITALICO

Riparte dal Foro Italico il cammino del CN Posillipo che nella vasca romana incontrerà domani alle ore 18.00 la SS NUOTO Lazio. I rossoverdi arrivano alla gara dopo la pausa e da noni in una classifica che racconta di un campionato in salita, nel quale però quest’anno la coesione della squadra e l’inserimento dei giovanissimi guidati dai soliti senatori è più importante che mai, anche se domani mancherà Massimo Di Martire, out per problemi alla schiena.

A mettere in guardia i pallanuotisti allenati da Roberto Brancaccio, è soprattutto l’estrema difesa laziale che complicherà la vita agli ospiti: “La Lazio è una squadra che gioca molto bene in collettivo, vedi la vittoria fuori casa contro l’altra napoletana del campionato, la Canottieri e il pareggio in casa contro il Savona”, il commento alla vigilia di Brancaccio: “con un portiere di assoluto valore ed è una squadra bene organizzata soprattutto sulla fase difensiva. Nostro compito sarà quello di tenere la gara per i 4 tempi senza perdere mai la concentrazione”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: POSILLIPO SCONFITTO DAL BRESCIA ALLA SCANDONE PER 6 A 14

IL POSILLIPO CEDE AL BRESCIA LA SESTA GIORNATA DI CAMPIONATO DAVANTI A 200 SPETTATORI

Sconfitta per il Posillipo che nella sesta giornata del campionato di pallanuoto maschile di serie A1, ha ospitato in una Scandone da 200 spettatori per il turno infrasettimanale, gli avversari dell’AN Brescia cedendogli la gara col risultato finale di 6-14.

I padroni di casa tengono bene la gara soprattutto nei primi due tempi, portandosi a casa il primo quarto sul risultato di 2-1, doppietta di Marziali (saranno quattro a referto i gol del numero 11) che apre la partita con la sua prima rete. Secondo tempo ancora bene in partita per i rossoverdi che chiudono prima della pausa lunga sul 4-6, con uno straordinario Negri che più volte nega i gol al Brescia. Due i rigori concessi al Posillipo, che non riesce a trasformare in gol: sbaglia capitan Saccoia nel terzo tempo, che si lascia parare da Del Luongo e sbaglia Mattiello che prende la traversa. Sbaglia anche il Brescia, che prende la traversa con Cannella dai 5 metri nel primo quarto di gioco.

In rete tra le fila dei padroni di casa Marziali appunto, Parrella e Picca. Unica espulsione per somma di falli, quella del n. 10 in calottina Bianca, Andrea Scalzone, nel quarto tempo.

Una gara tosta per i più giovani che hanno dovuto fare a meno anche di Massimo Di Martire, tenuto fuori dalla rosa in via precauzionale per un disturbo alla schiena. Ciò nonostante il CN Posillipo ha saputo almeno in parte, non farsi sopraffare dall’AN Brescia. I parziali del 2-1/2-5/2-5/0-3, raccontano, infatti, di una gara dal finale più che prevedibile dove l’obiettivo dei rossoverdi era fare una buona prestazione, cosa riuscita nei primi due quarti, come sottolinea anche l’allenatore Roberto Brancaccio: “I primi tempi della partita sono stati quelli dove abbiamo retto bene l’impatto, negli ultimi due la superiorità fisica del Brescia è inevitabilmente venuta fuori. I giovani hanno sofferto tantissimo negli ultimi due tempi, dopo la pausa lunga e adesso è più fondamentale che mai lavorare su molti aspetti. Abbiamo fatto un passo indietro rispetto all’ultima gara”, commenta l’allenatore del Posillipo, “ma era prevedibile, nonostante l’alto livello dei primi due tempi, venendo fuori la forza del Brescia. E proprio la sua caratura ci ha riportati ai punti più deboli su cui lavorare. Ci prendiamo comunque quanto di buono fatto in questi due primi tempi di partita da cui ripartire”, conclude Brancaccio.

Foto di Nunzio Russo

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO OSPITA ALLA SCANDONE L’ AN BRESCIA

DOMANI, MERCOLEDÌ 6 NOVEMBRE ALLE 20:00, IL POSILLIPO OSPITA GLI AVVERSARI DELL’AN BRESCIA ALLA PISCINA SCANDONE

È un Posillipo rinvigorito dalla vittoria del derby di sabato scorso nella quinta giornata del campionato maschile di pallanuoto di serie A1, alla piscina “Alba Oriens” di Casoria contro i cugini del CC Canottieri, quello che domani alle ore 20.00 nella rinnovata – e ritrovata – Scandone ospiterà gli avversari dell’AN Brescia, allenati da Alessandro Bovo e che quest’anno hanno rinforzato la sua rosa con innesti importanti, tra cui Cannella e Alesiani, giovani di grandi prospettive, tra i protagonisti della vittoria finale dell’Italia alle ultime Universiadi di Napoli alla Scandone, e Figari, tra i protagonisti, invece, della scena mondiale.

Una gara tutt’altro che semplice quella che attende i rossoverdi, risaliti in classifica con l’aggancio alle cinque squadre a quota 5 punti, che se la vedranno con la compagine bresciana al terzo posto in classifica, che considera la sfida di sabato come una “rotta su Napoli per preparare al meglio la gara di
Euro Cup” del Sabato successivo.

Il Posillipo ambisce a confermare quanto di buono fatto nel derby, nella vasca di casa della Scandone, dove sinora ha rimediato due pareggi – contro la RN Florentia e nel derby regionale contro la RN Salerno – e a far bella figura davanti al suo pubblico. Roberto Brancaccio punta ancora sui giovani, brillantemente trainati dai soliti senatori, con il capitano Paride Saccoia a fare da capofila, seguito dai vari Negri, Scalzone, Mattiello e Marziali, con un Massimo Di Martire sempre più certezza per l’allenatore rossoverde che così commenta la gara alla vigilia: “Sappiamo che il Brescia è una formazione rodata e consolidata in questi anni, nonostante i cambi di questa stagione. Noi puntiamo sui nostri giovani e stiamo lavorando per creare una squadra compatta e capace di gestire al meglio tutti e quattro i tempi, come abbiamo fatto appunto nel derby. Sappiamo che il divario tra noi e gli avversari è ampio. Ma puntiamo ad una buona partita attraverso cui crescere e affrontare così al meglio il prosieguo di stagione”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: IL POSILLIPO SI AGGIUDICA IL DERBY CONTRO LA CANOTTIERI PER 10 A 6

IL PRESIDENTE SEMERARO: “HA VINTO LA PALLANUOTO NAPOLETANA”

Vince il Posillipo!
Nell’atteso derby contro la Canottieri alla V giornata del campionato di massima serie di pallanuoto maschile, i ragazzi del Circolo Posillipo conquistano la prima vittoria della stagione e si aggiudicano la stracittadina imponendosi per 10-6 sui cugini napoletani.

Ma al di là di quanto segnato dal tabellone alla fine dei quattro tempi regolamentari, “è la pallanuoto napoletana a vincere davvero”, come sottolinea a fine gara il Presidente del Circolo Posillipo Vincenzo Semeraro, a tifare sugli spalti con una folta delegazione del sodalizio. Spalti, quelli della piscina “A. Oriens”di Casoria, strapieni per un meraviglioso colpo d’occhio, come non si vedeva da tempo. Dagli spalti alla vasca, dove è il rossoverde Giuliano Mattiello a mettere a segno il primo e unico gol del quarto iniziale, segnando nel primo minuto di gioco il vantaggio del Posillipo.

Nel secondo quarto, i ragazzi di Roberto Brancaccio sfumano due occasioni-rigore con Massimo Di Martire ma dai 5 metri non sbaglia capitan Paride Saccoia che nei 32’ complessivi di gioco fa tripletta. Gol anche per Luca Marziali (2), Massimo Di Martire, Jacopo Parrella, Gianpiero Di Martire, Marco Ricci.

Così come auspicato da Brancaccio alla vigilia del test (superato a pieni voti dai rossoverdi) sono stati soprattutto i senatori a dare “il buon esempio”, con uno su tutti, Tommy Negri, che negli ultimi due tempi ha praticamente murato la porta rossoverde rispondendo a quasi tutti i tiri avversari. I quattro parziali dello 0-1/2-4/3-2/1-3, danno la chiara misura dell’andamento del derby che ha visto i vincitori cedere solo il terzo parziale alla Canottieri, pur restando sempre in vantaggio.

Avremmo potuto chiuderla prima”, il commento a caldo di Brancaccio, naturalmente soddisfatto per il risultato che arriva dopo due sconfitte e due pareggi: “anche la Canottieri non ha mollato, soprattutto all’inizio, con Vassallo che ha parato tre dei quattro rigori che gli arbitri c’avevano concesso, e negando più volte il gol ai nostri, ma siamo stati molto bravi noi a rispondere, specie Tommy. La vittoria di questo derby, importantissima vittoria, è figlia di una concentrazione rimasta altissima fino alla fine, specie nel quarto tempo, cosa che invece non siamo riusciti ad avere prima d’ora, ma che ha fatto notevolmente la differenza. Tra l’altro”, conclude Brancaccio, “siamo tornati ad allenarci regolarmente alla Scandone e questo è stato sicuramente un valore aggiunto per i ragazzi, segno anche che se tutti i tasselli si mettono apposto, per merito anche della dirigenza, incolpevole per quanto riguarda i mancati allenamenti a Fuorigrotta, allora il mosaico si compone, e bene anche”.

Plauso dunque per il Posillipo ma anche per per gli avversari: “È stato il derby dei giovani, come hanno correttamente scritto sui giornali, è stata una meravigliosa partita”, ha detto Semeraro, “e molti dei nostri li vedremo presto a competere in Nazionale e questo ci riempie di orgoglio”.

foto di Nunzio Russo

Area Comunicazione

PALLANUOTO: DERBY NAPOLETANO ALLA QUINTA GIORNATA DI CAMPIONATO, POSILLIPO OSPITE DELLA CANOTTIERI

DOMANI, SABATO 2 NOVEMBRE ALLE 19:30 A CASORIA, LA SFIDA CITTADINA

Arriva alla quinta giornata della regular season del campionato di pallanuoto maschile di A1, il derby cittadino per il CN Posillipo, che nella sfida di domani alle 19.30 alle Piscina “A. Oriens” di Casoria, sarà ospite dei cugini del CC Napoli, ad un solo punto, subito dietro i rossoverdi, che arrivano alla stracittadina con due pareggi rimediati, e altrettanti punti.

La formazione dell’allenatore Roberto Brancaccio è reduce dal derby, regionale, contro la RN Salerno, in una Scandone piena, dove il Posillipo ha saputo tenere la gara in un costante andirivieni di sorpassi e “controfughe” che hanno visto il tabellone finale segnare l’11-11 tra le due compagini.

Domani sarà tempo di iniziare a concretizzare il percorso di crescita che il Posillipo ha già abbondantemente avviato dall’inizio della stagione, consapevole delle difficoltà che avrebbe dovuto affrontare e contando tanto sui senatori, da Capitan Saccoia a Tommy Negri, da Mattiello a Marziali e Scalzone, quanto sui giovani che diventano, partita dopo partita, sempre poi fondamentali per il gioco del Posillipo. Uno per tutti, Massimo Di Martire, più di una volta protagonista delle giocate più importanti della squadra, che lo scorso 26 ottobre, tanto per non andare troppo in là nel calendario, hanno portato il Posillipo al pareggio. È perciò anche su Di Martire e sui compagni più giovani, che punta Brancaccio: “Puntiamo sulla voglia di tutti di migliorarci e di crescere, partita dopo partita. Domani è la gara della verità”, il commento dell’allenatore alla vigilia, che spiega: “domani infatti, chi tra le due squadre ha più voglia, più testa, porterà a casa il risultato. E questo significa che domani ci aspetta un test importantissimo”.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: LA FORMAZIONE UNDER 17 DEL POSILLIPO FA 2 SU 2 E SI QUALIFICA ALLA FASE NAZIONALE “A”

OTTIMA PROVA DEL TEAM DI GENNARO MATTIELLO ALLA PRIMA USCITA

Nel concentramento della Pallanuoto organizzato presso la piscina del CC Napoli, gli atleti del CN Posillipo Under 17, vincono agevolmente entrambe le partite disputate, prima con la Cesport e poi nel più classico dei derby giovanili con i padroni di casa, strappando così il pass per la fase successiva.

Sebbene la stagione sia ancora agli albori, godibile agli occhi dei presenti la sfida con i cugini giallorossi guidati da Enzo Massa. Una gara dai ritmi alti e dagli ottimi spunti individuali, certamente enfatizzati dall’applicazione del nuovo regolamento FINA.

Ottima prova del team di Gennaro Mattiello, che alla prima uscita ha già dimostrato di possedere una discreta costruzione di gioco, ed estrema convinzione a raggiungere il risultato. Tra le diverse note positive, si è certamente distinto Roberto Spinelli, ormai una vera garanzia per le categorie giovanili.

Il cammino dei rossoverdi proseguirà il 17 novembre p.v., data di inizio della Fase Nazionale gir. 4, alla quale i posillipini parteciperanno (nel canonico concentramento campano-siciliano) con Canottieri Napoli, RN Salerno, Arechi, Nuoto Catania, CC Ortigia, Telimar Palermo e Torre del Grifo.

Questi i tabellini:

CN POSILLIPO – CESPORT ITALIA 24 – 4 (5-2, 6-0, 7-1, 6-1)
Posillipo: Lindstrom, Santangelo 2, Sperandeo 1, Varriale, Coda 3, Trivellini 2, Serino 4, Somma 6, de Florio 2, Gargiulo 1, Izzo 3, Percuoco, De Buono. All. Mattiello

CN POSILLIPO – CC NAPOLI 14 – 7 (3-2, 5-2, 3-1, 3-2)
Posillipo: Spinelli, Santangelo 2, Sperandeo 1, Coda, Silipo 3, De Buono, Serino 3, Somma 1, de Florio 1, Gargiulo 3, Izzo, Percuoco, Lindstrom. All. Mattiello

Area Comunicazione

PALLANUOTO: TERMINA 11 A 11 IL DERBY CAMPANO ALLA SCANDONE

FINISCE IN PARITÀ IL DERBY POSILLIPO – SALERNO

Derby regionale terminato per 11-11 e particolarmente animato e appassionante, come era facile immaginare, quello andato in scena alla Piscina Scandone nella IV gara del campionato di Pallanuoto maschile della massima serie, dove il Posillipo ha ospitato gli avversari, compresi di due ex, Scotti Galletta e Cuccovillo, della Rari Nantes Salerno.

Ad aprire la sfilza di gol ambo parti, i padroni di casa per mano del Capitano Paride Saccoia. Ma gli avversari pareggiano nello stesso minuto dando da subito la misura della piega che da lì a poco e per tutti e quattro i tempi regolamentari avrebbe avuto la gara, caratterizzata da un fischietto arbitrale continuamente sonante con 19 espulsioni ai danni del Posillipo, 23 quelle a favore, tre espulsioni definitive per i rossoverdi (Scalzone e Lanfranco per gioco scorretto) due per gli ospiti (Elez per gioco scorretto).

Una gara casalinga per il Posillipo, dicevamo, che ha visto soprattutto il riprendersi delle due squadre in un continuo sorpassarsi reciproco come raccontano i quattro parziali del 4-3/3-4/1-1/3-3 e da cui salta agli occhi soprattutto la sostanziale parità nel gioco, oltre che nel risultato delle due squadre.

Protagonista tra le fila rossoverdi senza dubbio Massimo Di Martire: suoi i due rigori messi a segno nel terzo e nel quarto tempo, sue altre tre reti; per lui anche i due interventi del medico del Posillipo intervenuto a seguito dei due colpi rimediati dal figlio d’arte. Sempre in partita i senatori del Posillipo, Saccoia, Giuliano Mattiello, Luca Marziali e il portiere Tommy Negri, che hanno dato un contributo fondamentale alla squadra.

Per l’allenatore del Posillipo Roberto Brancaccio: “È stata una sfida dura come racconta il tabellino pieno di espulsioni ma è stata allo stesso tempo equilibrata nella quale entrambi potevamo vincere. Sappiamo che sarà un campionato duro e impegnativo, e dobbiamo crescere, come già sapevamo di dover fare. I miei complimenti vanno naturalmente ai ragazzi”.

Foto di Nunzio Russo

Area Comunicazione

PALLANUOTO: ALLA SCANDONE LA SFIDA DI CAMPIONATO CN POSILLIPO – RN SALERNO

DOMANI, SABATO 26 OTTOBRE ALLE 17:00, LA SFIDA ALLA PISCINA SCANDONE

Ritorno alla Scandone per la quarta gara di questo campionato per il CN Posillipo impegnato sabato alle ore 17:00 nella sfida di pallanuoto contro la Rari Nantes Salerno.

Entrambe le compagini che militano in A1 sono reduci dalla sconfitta nel turno infrasettimanale di mercoledì: i padroni di casa contro la pallanuoto Trieste, gli ospiti contro il pro Recco. Una gara particolare quella da cui vengono e rossoverdi a dir poco piena di espulsioni. Ora i ragazzi allenati da Roberto Brancaccio dovranno fare i conti con la compagine campana per cercare di recuperare terreno in una classifica molto aperta, con i pallanuotisti della Posillipo ancora ad un punto, conquistato grazie al pareggio nella prima casalinga contro la Rari Nantes Florentia.

Brancaccio recupera tutti i suoi ragazzi, compreso Giuliano Mattiello che aveva saltato la gara di Trieste perché espulso e Luca Marziali, solo ammonito con diffida per decisone dei giudici sportivo che ha accolto il reclamo della società e che quindi sarà al servizio di Brancaccio.

Gara delicata comunque per il Posillipo, di discreta importanza nonostante sia ancora solo l’inizio della stagione. Gli avversari, nonostante la sconfitta contro Pro Recco, vengono da un’ottima prestazione contro la Lazio di sabato scorso, che ha dimostrato il valore della loro rosa, ricca di giocatori di esperienza, su tutti i due nuovi acquisti Elez e Tomasic.

Sarà una partita combattuta, come ha già dimostrato di essere il campionato sinora, dove ogni sfida varrà come una finale.

La gara sarà trasmessa sulla pagina FB di Napoleggiamo.

Area Comunicazione

PALLANUOTO: SCONFITTO IL POSILLIPO A TRIESTE PER 11-5

NELL’ANTICIPO DELLA TERZA GIORNATA DI A1 IL POSILLIPO SCONFITTO DALLA TRIESTE

Finisce 11-5 l’anticipo della terza giornata della regular season maschile di pallanuoto di serie A1, in cui il CN Posillipo è stato impegnato contro la Pallanuoto Trieste al Polo Natatorio “Bianchi” della città friulana nella serale alle 20.30.

Una gara con quattro tempi a dir poco “discutibili” se si guarda il referto che racconta di un numero elevato di espulsioni ai danni dei rossoverdi, (19 il Posillipo, 10 la Trieste) tradottesi poi in una espulsione per somma di falli di Iodice, Silvestri, Picca e Di Martire, i primi due nel terzo tempo, gli altri nel quarto.

Il terzo tempo ha anche visto l’espulsione per proteste di Marziali, che su una giocata dopo la palla recuperata e quindi in possesso palla, ha visto il gol, appena realizzato annullato, perché la giuria aveva fermato l’azione e il giocatore ha protestato. Proteste che non sono piaciute agli arbitri che lo hanno rimandato definitamente fuori vasca.

Tre i rigori concessi ai padroni di casa, di cui due messi a segno. 3-1/4-4-/2-0/2-0, i parziali di una gara che sul finale ha registrato i momenti più concitati e nel terzo tempo è arrivata anche l’espulsione per doppio giallo dell’allenatore del Posillipo Roberto Brancaccio, che ha deciso di non commentare la gara.

Il Posillipo tornerà in vasca alla Scandone sabato 26 ottobre alle 17.00 quando ospiterà la RN Nuoto Salerno.

Area Comunicazione